Politica
La diretta radio e web del sindaco si trasforma in conferenza stampa. Appuntamento domani mattina alle 11 su Radio Fermo Uno e Informazione.tv. Oggi alle 18.30 incontro di maggioranza

Ci siamo. Questione di ore, al massimo qualche giorno, e si saprà il futuro dell'amministrazione guidata dal sindaco Nella Brambatti. Una decisione è imminente. Il sindaco ha convocato per oggi pomeriggio, alle 18.30, una nuova riunione di maggioranza. Sarà forse il momento in cui il primo cittadino illustrerà il nuovo documento programmatico alle forze di maggioranza? Un passaggio importante, che può fare la differenza, atteso da tutte le forze politiche, come evidenziato ieri anche dal segretario del PD Manolo Bagalini. Nel frattempo la diretta radiofonica e web del Sindaco Brambatti si è trasformata in una vera e propria conferenza stampa fissata per domani alle 11 in diretta dall'ex Sala Giunta di Via Mazzini. Radio Fermo Uno seguirà tutto in diretta, così come informazione.tv che la trasmetterà in streaming video in tempo reale.

La diretta radio e web del sindaco si trasforma in conferenza stampa. Appuntamento domani mattina alle 11 su Radio Fermo Uno e Informazione.tv. Oggi alle 18.30 incontro di maggioranza

Dalla conferenza stampa di domani alle ore 11 dalla Sala Giunta di Via Mazzini si potrà fare più chiarezza. Ad oggi infatti, tra le tante voci arrivate, manca proprio quella ufficiale del sindaco di Fermo. Un momento per spiegare alla città cosa sta accadendo, per far capire meglio quelle che saranno le priorità del prossimo anno di amministrazione o, se così non sarà, cosa ha portato alla conclusione di questo progetto iniziato nel 2011 con il voto dei fermani. Insomma, la conferenza stampa di domani  sarà un momento quanto mai atteso e l'attenzione della politica locale e regionale sarà puntata proprio su quelle che saranno le parole del sindaco Brambatti. Appuntamento domani mattina alle ore 11 in diretta Radio Fermo Uno e su informazione.tv. 

Letture:3896
Data pubblicazione : 16/01/2015 09:48
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
10 commenti presenti
  • Paolo Landi - Firenze

    17-01-2015 12:50 - #10
    A conferma di quanto ho scritto è sufficiente leggere la lettera non firmata numero 9, piena di acredine ed incapace di affrontare una obiettiva discussione. Non è così che si costruisce, ma è così che anche i danni rimangono.. Anch'io, che vivo metà del mio tempo a Fermo essendo di madre fermana, vedo alcune opere che non approvo e sto dando il mio contributo per portare dei miglioramenti, ma spesso mi trovo a contatto con tanti cittadini molto disinteressati, così come appunto scriveva don Francesco Maranesi.
  • paolo landi le bellezze di fermo sono state massacrate. levi il prosciutto dagli occhi

    16-01-2015 18:21 - #9
    il sig. landi dovrebbe farsi un giro a Via degli Aceti prima di difendere ipocritamente una amministrazione comunale che con quella orrenda pedana ha fatto scempio dell'armonia della via storica più importante di FeRMO. COL SILENZIO COMPLICE DI TUTTE LE ASSOCIAZIONI CITTADINE CHE SI DICONO PRO ARTE. faccia un giro al duomo e guardi come è stata ridotto il fontanone- poi per via del teatro un altra perla di atmosfera medievale dove è stato fatto lentamente crollare il muro che faceva parte del complesso del teatro antico.. guardi che bello spettacolo l'ascensore a cremagliera che è inutile e ha imbottito di cemento una scarpata che era verde. per parlare di arte e bellezza occorre averne il sentimento.. tolga il prosciutto dagli occhi..
  • Isabella Gatti

    16-01-2015 16:20 - #8
    Sig. Landi, rispetto il suo pensiero ma credo che sia altrettanto giusto rispettare quello dei moltissimi cittadini che non sono affatto soddisfatti di questa amministrazione, visto che la vivono da vicino. Considerato che poi, lei vive a Firenze (?) o forse molto più vicino a noi, credo sia più giusto lasciar giudicare chi la problematica la vive quotidianamente. Lei, come molti altri, confonde tra la serietà, (o forse tigna), ed il saper amministrare. Tra le due cose ci passa un mondo e, mi creda, non sono l'una la conseguenza dell'altra. Certo, concordo, moltissimi di noi avevamo dato credito e fiducia alla sig.ra Brambatti, ma dopo quattro anni ci siamo resi conto che tutto è rimasto come prima e, peggio di prima. E' evidente che una persona seria e cosciente avrebbe preso atto di questo scollamento politico e fatto di tutto per limitarlo. No, la Brambatti ha preferito arroccarsi su posizioni insostenibili, facendo scoprire, per altro, un lato oscuro della sua figura. Sulla questione dei Vigili Urbani e del loro trasferimento ha mentito in "spuderatamente" ai cittadini dicendo che quella era solo una ipotesi e nulla più e che invece si stavano valutando altre situazioni, quando, in realtà, Sindaco e Assessori avevano già deciso tutto con una delibera di giunta che prevedeva lo spostamento al Sagrini. Se per lei questa è serietà e correttezza, per me e per molti fermani no ! Noi, ci guarderemo bene dal giudicare il Sindaco di Firenze o di qualsiasi altro paese non conoscendone l'agire, se poi la difesa è a prescindere bhè, allora basta solo aggiungere al post, la frase, "secondo me", senza scomodare Don Francesco Maranesi e la sua storia e trattarci tutti da "idioti". Buona permanenza a Firenze sig. Landi!
  • mendicante

    16-01-2015 13:26 - #7
    Seria una persona che per giustificare le sue bislacche nomine abbassa lo sguardo, balbetta e dice che doveva sentirsi protetta? Beh, abbiamo concetti diametralmente opposti di serietà politica...
  • Paolo Landi - Firenze

    16-01-2015 12:58 - #6
    A voi qualsiasi amministratore della Città di Fermo non andrà mai bene, abituati da sempre a fare solo polemiche e avvolti da una naturale indifferenza per il bello che vi circonda. Già nel lontano 1923 don Francesco Maranesi si lamentava dei suoi concittadini. Le persone serie non vi sono gradite.
  • matteo

    16-01-2015 11:39 - #5
    Visto il piedistallo dove si pone da sola, avrebbe potuto fare un discorso alla nazione, all'Europa o addirittua al mondo a reti unificate. Chi l'ha voluta per forza candidare conosceva la professoressa Nella Brambatti, il contorno in cui si è arrivati a questo, i pupari sempre pronti a tirare i fili alle marionette, le stesse che si muovono senza senso, avanti e poi indietro. Adesso gli elpidiensi hanno un grosso problema, come comportarsi con Cesetti, meglio candidarlo sindaco a Fermo che vederlo in regione, con il rischio di far venire un attacco nervoso a più di un capetto o per meglio dire caporale, alla Totò.
  • ancora parla.

    16-01-2015 11:12 - #4
    Ci vuole una faccia tosta per parlare ancora, non sarebbe meglio un lungo suilenzio con la valigia in mano e scendere le scale del comune per non ritornarci mai più? Lasciamo perdere i comprimari della giunta, dei partiti che l'hanno sostenuta Partito Democratico in testa, che prima hanno lasciato incendiare la città e massacrare di tasse i fermani e ora accorrono come viglili del fuoco, patetici. Poi un messaggio a Bagalini, Manolo la potete cacciare dal comue solo sfiduciandola in consiglio comunale, dove alcuni mesi orsono la Brambatti vi ha sfidato a farlo e voi PD IN TESTA, siete rimasti in silenzio con la coda tra le gambe e la testa bassa, è passato poco tempo dovresti ricordartelo e quindi cosa farete? La peggiore amministrazione a Fermo da sempre.
  • Alessandra Bassi

    16-01-2015 10:50 - #3
    Vedi sindaco per parlare alla città ci vuole la voce e tanta. Ma che ci vorrai dire? Che sei stata brava, hai fatto tutte le cose per bene, hai apparecchiato, rimesso a posto la casa, spolverato, passato la pezza e poi? Ma per i poveri cittadini che hai fatto? Che hai fatto per dare una spinta a questa città morta? Che hai fatto per dire di aver saputo fare.? Brambatti.....NULLA...solo parole, demagogia, bugie come quella sui vigili e molte altre per nascondere le incapacità. Avete più procedimenti penali voi tutti che le passate amministrazioni messe insieme. Ma quanto ci costate? BASTA sig.ra Brambatti. BASTA non possiamo più aspettare. Lasciate decidere ai cittadini. E' vero vi avevano votato ma oggi non vi rivoterebbe neppure il segretario Bagalini e con questo è detto tutto.
  • Spiegare molte cose:

    16-01-2015 10:49 - #2
    essere una persona seria in politica è da 'stupidi', lavorare senza proclami, essere al servizio senza dare le pacche sulle spalle, saper dire di no in faccia e la cosa più grave come mai non è accomodante con i potenti. Carissima Sig. Sindaco, in Italia, per le persone serie, il mondo della politica è impossibile quindi è meglio che si dimetta per lasciar spazio ai soliti quaquaraqua e oltre.
  • siamo alla pura follia

    16-01-2015 09:59 - #1
    Che avesse perso il senso della realtà è chiaro a tutta Fermo adesso vuole parlare alla città. ma questa signora non è meglio che tolga il disturbo o vuole distruggerci fino alla fine, perchè questo è quello che ha fatto per 4 alunghissimi anni. PS troppe cose dovrà spiegare la signora Brambatti.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications