Politica
Sicurezza a Porto San Giorgio. Morese di Fratelli d’Italia al sindaco Loira: “I cittadini aspettano rassicurazioni per questa ondata di crimine”

“I fatti di cronaca si commentano da soli – scrive il rappresentante sangiorgese di Fratelli d’Italia Emanuele Morese - Associazioni sportive e palestre devastate, chalet e attività commerciali saccheggiate e adesso, dopo le coltellate in viale della stazione, arriva l’aggressione ad un commerciante. Cosa ci stupisce oltre questa violenza? L’inquietante silenzio dell’amministrazione Loira. Un silenzio assordante e prolungato che non aiuta assolutamente i cittadini che giustamente hanno paura e pretendono risposte!".

Sicurezza a Porto San Giorgio. Morese di Fratelli d’Italia al sindaco Loira: “I cittadini aspettano rassicurazioni per questa ondata di crimine”

“Mi hanno accusato di essere razzista quando dicevo che per fare sicurezza l'integrazione non serve - prosegue Emanuele Morese di Fratelli d'Italia - Serve stare con i presidi delle forze dell'ordine e non avere tolleranza di alcun genere. Noi sangiorgesi non siamo abituati a tutto questo e non vogliamo abituarci! L'integrazione ha fallito e la nostra città è sguarnita di un piano di sicurezza! C'è poco da stare sereni”.

“Se non ci pensa Loira a parlare con la gente per trovare soluzioni – insiste Morese – vorrà dire che ci penseremo noi cittadini organizzando degli incontri aperti a tutti e a tutte le forze politiche, perché solo insieme ed uniti possiamo venirne fuori. Inizieremo da subito ad organizzare un incontro pubblico nel quale inviteremo anche l’assessore Vesprini che mi auguro non si sottragga al suo compito altrimenti, e lo dico con dispiacere, fatevi da parte tutti”.

Fratelli d'Italia che aggiunge: "E’ evidente che parliamo di micro-criminalità ma la percezione di sicurezza che i cittadini hanno è scesa sotto un livello drastico ed è ora di farci vedere tutti compatti e schierati a difesa del diritto di lavorare e vivere serenamente, tanto per chi lavora e si è integrato, tanto per gli italiani. Non credo che i protocolli d’intesa della prefettura rassicurino la popolazione, altrimenti venga sua Eccellenza il Prefetto, insieme al sindaco, a parlare con i cittadini spaventati e a spiegare loro come si contrasti la delinquenza con le chiacchiere dei politici e l’integrazione di persone che non vogliono essere integrate perché vogliono vivere come bestie in una terra che non è casa loro. Se questi fatti vogliono intimorirci, sortiranno l’effetto inverso perché invece di abbassare la testa, noi cittadini alzeremo lo sguardo con ancora più fierezza perché in questa città ci sono i nostri ricordi, i nostri valori e tutto ciò che amiamo”.

Letture:2718
Data pubblicazione : 16/02/2015 12:09
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • Portese

    16-02-2015 19:18 - #6
    Morrese, l'idea dell'interramento dei cavi (l'unica cosa intelligente che hai detto fino ad oggi) l'hai presa dal programma dell'attuale coalizione, basta leggerlo, (se per caso non lo trovi ti dò il link) solo la raccolta di firme è una tua iniziativa! Ma l'idea, quella non è Tua. Comunque speriamo che sta giunta che poco ha fatto per questa città almeno ne faccia una buona. Per la precisione altri ben prima di te ci hanno messo la faccia. Cosi come lo scimmiottare slogan populisti di Salvini non ti rende originale. Io lo ripeto, ti sfido a fare, NON una bella conferenza tra la gente che ha solo lo scopo di dare a te visibilità che altrimenti non hai, ma non risolve niente, metti nero su bianco un piano attuariale, con tanto di risorse da allocare ed indica dove reperirle, per contrastare i problemi che sollevi. Ti è sempre piaciuta la strada semplice delle parole e quando non eri d'accordo un bel litigio e chi si è visto si è visto. Per una volta facci vedere anche un po di fatica, se non ti si chiede troppo. Alle parole sostituici la concretezza se ci riesci. Eja, Eja, Alalà.
  • Clark

    16-02-2015 18:22 - #5
    Sono un turista estivo di Porto San Giorgio che leggo le cronache invernali di questo giornale. Purtroppo constato che praticamente c'è quasi ogni giorno un fatto di cronaca nera (furti-aggressioni con feriti).Evidentemente è insufficiente la prevenzione fatta dalla forze dell'ordine con i pattugliamenti e l'intervento avviene sempre ad eventi criminosi già effettuati. Una gran parte di questi sono effettuati da stranieri.Consiglierei dislocare qualche agente o vigile per un controllo capillare continuo della gente in giro per la città e senz'altro numerosi irregolari sarebbero da respingere e forse diminuirebbero le azioni criminose.
  • Francesco

    16-02-2015 15:24 - #4
    PORTESE , propruio si vewde che sei un politico in disuso e copiatore di demagogia
  • HOMOSAPIENS

    16-02-2015 14:53 - #3
    Morese ha centrato il problema, questa amministrazione, indipendentemente dal colore del partito che rappresenta, è la peggiore degli ultimi vent'anni, ha dimostrato la sua incapacità a risolvere qualsiasi problema, e per ultimo ma non ultimo, quello della sicurezza. I sangiorgesi sono stanchi di ascoltare solo spot pubblicitari e azioni di rito, tipo: "TUTTA UN'ALTRA STORIA, IL SINDACO DI TUTTI, UN CAFFÈ CON IL CANDIDATO, e tutte le altre oscenità scritte nei loro programmi ormai dimenticati. Chi esordisce parlando di scritti vuoti e demagogici non ha di che argonentare, non ha risposte serie ma parla solo per frasi fatte e con i soliti slogan della vecchia e non più credibile politica. A mio avviso, da cittadino dico, lasciamo spazio a chi ha a cuore questo paese, a chi fa politica con la testa del cittadino. Morese a mio avviso sta dimostrando coerenza ed azione pur non facente parte dell'attuale amministrazione, e questo la dice lunga a dimostrazione che c'è ancora qualcuno che ama veramente questa città. A Morese mi viene spontaneo dire di continuare a dar gran voce ai cittadini Sangiorgesi!
  • Morese

    16-02-2015 13:57 - #2
    Non sono scritti vuoti, ci saremmo aspettati dal sindaco una qualche dichiarazione su quest'ondata che spaventa i cittadini e siccome non ci pensa lui, ci pensiamo noi ad aprire il confronto. Sempre meglio che aspettare che passi la nottata. Mi dispiace vedere solo discredito e ricordo a tutti che l'incontro che programmeremo è aperto a tutti i cittadini Portesi o non, leoni della tastiera o non! P.s. Sono quasi arrivato alle firme necessarie e sempre dal sindaco mi recheró per consegnarle. La farina è tutta del mio sacco ma questo lo sapete già ;)
  • PORTESE

    16-02-2015 12:39 - #1
    Eja, Eja, Alalà! Caro Morrese ma come fai a passare da cose intelligenti come l'interramento dei cavi (forse perché l'idea non è tua ) a questi scritti vuoti e demagogici. Ti sfido a fare qualcosa di concreto che davvero diminuisca a Porto San Giorgio la delinquenza. Conti 2 vali 1, il grande (Lui si) Totò diceva "ma mi faccia il piacere"
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications