Politica
Dopo le primarie regionali, Fermo si prepara a quelle del PD per la scelta del candidato sindaco. Arriva la lista Calcinaro-Trasatti

Dopo la vittoria di Luca Ceriscioli alle primarie regionali del centro sinistra, a Fermo è arrivato il momento di pensare al voto per l'elezione del nuovo sindaco. Prima tappa, le primarie del Partito Democratico in programma il prossimo 29 marzo. Questione di giorni, forse già entro questa settimana, e si conosceranno i nomi dei candidati. Partito Democratico provinciale che arriva all'appuntamento delle primarie forte dei dati positivi del voto di ieri, che ha visto partecipare oltre 3 mila e 800 persone. Meno positivi i dati di Fermo città (574 votanti) che hanno risentito fortemente del 'caso Brambatti'. Numeri che, per le primarie per la scelta del cadidato sindaco, saranno di gran lunga superiori.  Intanto si prepara al debutto la lista “Piazza Pulita” (nome che non è ancora ufficiale) che sancisce il ritorno di Paolo Calcinaro e Francesco Trasatti nella vita politica fermana.

Dopo le primarie regionali, Fermo si prepara a quelle del PD per la scelta del candidato sindaco. Arriva la lista Calcinaro-Trasatti

Si tratta dei due esponenti più votati alle passate elezioni. Entrambi hanno ricoperto il ruolo di vice sindaco nella giunta Brambatti. In tutti e due i casi il rapporto con l'ex sindaco non si è dimostrato essere dei migliori. Possibile candidato  ad occupare l'ufficio da primo cittadino potrebbe essere proprio Paolo Calcinaro, il più votato in assoluto alle passate elezioni ed espressione sempre più forte della parte più giovane e sportiva della città. Il nome “Piazza pulita” è al momento ancora un'ipotesi. Vi sarebbe infatti un secondo nominativo per la lista che resta ancora top secret. Tutto dovrebbe essere pronto entro qualche giorno per poi procedere alla presentazione ufficiale. Intanto, anche le altre realtà politiche sono in fermento. Tra i primi a muoversi Luciano Romanella con il suo Movimento Pro Territorio. Una corsa che vedrà scendere in campo anche il Movimento 5 Stelle e tanti altri.

 

Letture:3413
Data pubblicazione : 02/03/2015 10:16
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
17 commenti presenti
  • Nostradamus

    04-03-2015 12:55 - #17
    AAAA Cercasi Romanella...Tranquilli che zio Luciano è in cerca di accordi con la Banda Musicale della costa...o casta..!!! Nicolai Sindaco...Romanella assessore LL.PP.....Malvatani assessore Urbanistica.....Trasatti alla cultura....Calcinaro allo sport....Massucci Servizi Sociali ecc.ecc. !!! Solita combriccola...soliti noti....!!! E Cesetti...Cesetti capita l'aria ha cambiato verso...sempre più verso la politica regionale o candidato o assessore esterno...!!! Si accettano scomesse ....!!!
  • Dov'è finito Romanella?.

    03-03-2015 17:04 - #16
    Non si è più sentito il consigliere Luciano Romanella, che fine ha fatto? Nell'articolo si dice che è stato uno dei primi a muoversi, per andare dove???????? Sempre sui giornali, contro questo e quello, menava e contemporaneamente accostava la Brambatti, uno dei consiglieri dimissionari, che fine ha fatto Romanella? Ma non sarà che il PD non lo voglia come alleato e dall'altra parte pure e si ritrovi in uno splendido isolamento? Tenterà nuovamente la sorte e si candiderà sindaco del litorale nord? E il suo caro collega Massucci, dove è andato a finire, pure lui scomparso. Ma non sarà il caso di chiamare la Sciarelli e Chi l'ha visto???????? Trasatti e Calcinaro sono un colpo di teatro, null'altro.
  • Via col vento

    03-03-2015 15:49 - #15
    Fabrì lassa perde ma che giovani e giovani...quessi se ciavea le p.... la Brambatti la facea sta zittà e per bè.....siccome quissi de politica ce capisce poco perché non è che se sci tifosu de la Fermana ce capisci o se si attore uguale allora la politica, quella vera fatta per le persò e per risolve li problemi della pora jente non è certo quissi che la sa fa, anzi quissì non è mejo de quell'atri a cia le parrocchiette loro da difenne e niente più de li problemi grossi non sa comme se fa....Fabrì, damme retta....comme diecea mamma un contu è fa lo pà e un contu è fa l'oro loco ce vò tanta pazienza e arte e non ze po sprecà cò....!!!
  • joe

    03-03-2015 11:35 - #14
    vabbè ma ci ricordiamo tutti che l'ex lista civica "FM si muove" di calcinaro e lanciotti a 15 giorni dalle passate elezioni non si sapeva con chi si alleasse se centrodestra o centrosinistra....chissà questa volta...
  • vincenzo

    03-03-2015 09:59 - #13
    Un'accoppiata leggerina per ambire alla poltrona di sindaco, partono all'arrembaggio per poi tornare a chiedere la poltroncina al Partito Democratico, la mossa mi sembra quella. Quando erano assessori non mi sembra che siano stati granchè e con tutto il rispetto dovuto li considero dei comprimari.
  • Paolo Marchiesi

    03-03-2015 09:24 - #12
    Non avrei mai creduto che si arrivasse a tanto. Pur di governare si rinnega la politica presentandosi con una lista che non ha una connotazione valoriale o ideale che dir si voglia. Negli ultimi anni il centro o l´antipolitica é divenuto l´approdo sicuro per tutti quelli che, con una grande sete di potere, si vogliono impadronire del controllo senza dover rispondere alle logiche partitiche. Questi fenomeni oramai hanno il sapore dell´elemosina non caritatevole. Basta con questo civismo dilagante fatto da professionisti in cerca di visibilitá. Serve un ritorno a regole civili ed una buona scuola di partito, non illudiamoci! Per dare dimostrazione del proprio valore civico si devono affrontare tutti i passi con una certa statura morale: Calcinaro non l´ha fatto. Quindi se devo votare un surrogato del PD, voto il PD almeno so di cosa si tratta e chi c´é dietro.
  • Marco

    02-03-2015 18:44 - #11
    Eh gia...qui non si scorda niente....14 anni di amministrazioni tra la destra di Di Ruscio e la sinistra della Brambatti che hanno messo la citta' in ginocchio. Criticando obiettivamente sia l'una che l'altra e leggendo la maggior parte delle considerazioni qui scritte che fanno di tutta un'erba un fascio immagino che se anche il padreterno scendesse in campo per candidarsi a sindaco di Fermo trovereste da ridire anche li. Il punto e' che non ci sara' mai niente di buono o che vada bene o che trovi la maggioranza d'accordo. La verita' e' che finche' le amministrazioni che si susseguono saranno sempre gestite dai soliti appartenenti al vecchio ammuffito sistema...non cambiera' mai niente. Calcinaro e Trasatti e pochi altri, per quanto parte dell'ex amministrazione sono i classici esempi di giovani leve con qualche ideale di rinnovamento in piu rispetto al passato e sicuramente piu vicini alla gente. Silurati o portati alle dimissioni dalla stitichezza di una vecchia classe dirigente in stato comatoso, potrebbero rappresentare davvero il cambiamento...potrebbero...la certezza non c'e' ma forse dovrebbe essere loro data la possibilita'. E invece leggo qui i vari commenti.... senza nessuna possibilita' di appello. Critiche e veleno senza neanche proporre un'alternativa. Allora suggerirei ai giovani rampanti di pensare alla loro vita...ai loro progetti...Tanto questa citta' in declino continuera' miseramente il suo corso perche'...potreste fare anche miracoli...ma la mentalita' vecchia e logora ed il principio malato e radicato nel profondo di criticare tutto ed essere insoddisfatti di tutto a prescindere...fa parte di questa citta. Spendete le innumerevoli energie e voglia di fare di cui siete dotati, per voi stessi. Qui sprechereste il vostro tempo....
  • Carlo

    02-03-2015 17:52 - #10
    Se la destra riesce a perdere contro una sinistra (o quello ch'è rimasto) dove regna il TUTTI CONTRO TUTTI, vado in processione a Loreto sulle ginocchia! Con affetto e tanti in bocca al lupo alla lista!
  • marco

    02-03-2015 17:19 - #9
    C'è qualcuno che dice che Calcinaro è il nuovo che avanza e che non ha nulla a che fare con il PD perché è un civico. Peccato che dalle voci che si sentono fino a poco tempo fa sembra che chiedeva che gli venisse fatta la tessera del PD...
  • matteo

    02-03-2015 16:03 - #8
    Nella politica la memoria è troppo corta come per il duo Calcinaro e Trasatti, che sono stati assessori e parte di due liste di maggioranza Fermo Si Muove che si è dissolta con Lanciotti e SEL in corso di dissolvimento, parte della commedia insieme al PD della sora Nella Brambatti. La propaganda è il sale della politica, ma esagerare è proporre come nuovo Calcinaro e Trasatti mi sembra troppo. Comunque sempre a sinistra stanno e questo è indiscutibile, quindi che si apprestano a fare da stampella a Cesetti?
  • mendicante

    02-03-2015 15:37 - #7
    Ma che è, la lista dei trombati? Per il resto, tornando alla politica, il principale problema di questa coalizione di centro-sinistra fu l'accorpamento dei transfughi dell'UdC capeggiati da Lanciotti. Ed entrarono proprio attraverso la lista di Calcinaro e Iacopini. Dato che poi si dimentica e tutto passa in cavalleria...
  • fabrizio

    02-03-2015 13:46 - #6
    non si puo diffamare due giovani in questa maniera , che sono stati assessori e vice sindaci nessuno lo puo negare ma! solo loro ci possono portare agli antichi splendori e con il PD non hanno niente a che fare , non hanno inciuci con cesetti , romanella , o con quella destra .......poco tenente . Sono dinamici e hanno gia una visione della realta , persone responsabili e che possono portare avanti l'unico discorso della brambatti no inciuci o corrotti . PROPRIO UNA BELLA SORPRESA !!! Un consiglio :non chiudetevi dentro a quel palazzo , state con la citta' vivetela e sicuramente non vi manca.
  • Fabio

    02-03-2015 12:48 - #5
    Se non conoscete le dinamiche poitiche meglio non sparare a zero e fare di tutta l'erba un fascio: Trasatti e Calcinaro hanno combattuto all'interno della giunta per poter agire secondo etica e buon senso, trovando sempre un muro dinanzi a loro determinato dal sindaco e dai dirigenti. Quindi non ha alcun senso dire che sono parte del disastro Brambatti o che con un colpo di spugna lavano tutto. Hanno mantenuto la loro identità e proponendo una loro lista cercano di darsi la possibilità di fare ciò che gli è stato impedito da menti chiuse, retrograde se non conniventi con pesanti abitudini italiote.
  • mai più la sinistra

    02-03-2015 11:53 - #4
    Mi auguro che a Fermo le elezioni non le vinca mai più la sinistra, di cui Trasatti e Calcinaro sono parte. Hanno fatto una listarella che da sola non ha possibilità per poi trattare con il PD e Cesetti, quindi se li voti altro che piazza pulita, ritornano i marpioni del PD, sempre loro.
  • Alessandro C.

    02-03-2015 11:16 - #3
    Eccone altri due. Tutti con la sindrome da SINDACO. Ci vogliono meno capi e più soldati!
  • dario

    02-03-2015 11:07 - #2
    Daccordo con Enrico, prima si candidano con la Brambarri e con il PD, vengono dimissionati e ora con uin colpo di spugna lavano tutto e si ripresentano con Piazza pulita, da ridere. A Fermo nessuno è più responsabile di una città in ginocchio, solo la Brambatti, gli altri compagni di amministrazione tra cui Trasatti e Calcinaro, c'erano per passatempo, non erano assessori o no????????? Troppo comodo, tropposemplice mai i fermnai non sono così fresconi da ricascarci cari compagnucci.
  • Enrico

    02-03-2015 10:52 - #1
    NON FATE CONFUSIONE SUL PD I 3800 VOTANTI ALLE PRIMARIE SONO SU BASE PROVINCIALE A FERMO COMUNE SONO ANDATI SOLO IN 560 POCHISSIMI MA ERA SCONTATO PERCHE' NON SI DIMENTICANO I 4 ANNI BRAMBATTI E GLI INCIUCI DEL PARTITO A FAVORE DI CESETTI. SE VORRANNO CESETTI SINDACO CHE SE LO VOTINO DA SOLI, IMMAGINO SEMPRE IN POCHISSIMI. CALCINARO E TRASATTI EX VICE SINDACI E ASSESSORI BRAMBATTI, ANCHE LORO PARTE DEL DISASTRO DI FERMO, NON SCORDIAMOCELO.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications