Politica
Fermo al voto. WiFi in piazza. Trasatti e Massucci di Piazza Pulita e il Centro replicano a Colò: “Si legga meglio il comunicato e il programma”. Caso sporzionatrici Asite: parlano gli interessat

“Consigliamo al candidato Daniele Colò di leggersi meglio sia il comunicato stampa che il programma di Piazza Pulita e il Centro per Calcinaro Sindaco, pubblicato sul nostro sito web, nella parte relativa al WiFi”. I capilista Francesco Trasatti e Lorena Massucci rispondono all'ex consigliere comunale, che qualche giorno fa aveva ironizzato sul punto del programma elettorale di Paolo Calcinaro.

Fermo al voto. WiFi in piazza. Trasatti e Massucci di Piazza Pulita e il Centro replicano a Colò: “Si legga meglio il comunicato e il programma”. Caso sporzionatrici Asite: parlano gli interessat

Trasatti e Massucci che precisano: “Nel nostro programma non si parla solo di Piazza del Popolo, bensì dell'intero Centro Storico. Nessuna promessa al ribasso quindi, anzi…Ci sembra tuttavia stupido formalizzarsi sulle parole, forzando una polemica ridicola, mentre i fatti dimostrano come il WiFi nel capoluogo oggettivamente ancora non ci sia, nonostante la buona volontà dell’ex Assessore Tomassini negli ultimi mesi di agonia della precedente Amministrazione, e ricordando soprattutto l’enfasi con la quale proprio Colò prospettava tale misura nella campagna elettorale del 2011. Probabilmente, quando si lamentava di lentezza e farraginosità della vecchia Amministrazione, tanto poi da decidere di andarsene, Paolo Calcinaro non aveva forse tutti i torti, visto che in quattro anni non si è comunque riusciti ad onorare un impegno così semplice e di buonsenso”.
Altro tema degli ultimi giorni è quello degli sporzionatori dell'Asite. Candidati nelle liste di Piazza Pulita e de Il Centro ci sono Fausto Stefani, che lo è tuttora e Rossella Canigola, che lo è stata in passato: “Prendiamo atto con piacere – affermano i due – che, improvvisamente, il nostro è divenuto un problema da risolvere, a colpi di comunicati stampa e articoli di giornale. Peccato – concludono ironicamente – che a darne notizia sia la coalizione che vede tra i propri candidati gli stessi che fino a pochi mesi fa sedevano sui banchi di maggioranza del Consiglio Comunale e che su questo tema non solo non hanno fatto nulla, ma non hanno dimostrato il minimo interessamento”.

Letture:2665
Data pubblicazione : 13/05/2015 15:10
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • PiazzaPulita

    15-05-2015 01:18 - #3
    Caro sig. Eros: bella bugiola. Lei sa benissimo che l'aggiudicazione del bando e le problematiche irrisolte si sono avute da dicembre 2013 fino ad oggi, quando proprio Calcinaro NON ERA più assessore con delega trattenuta prima dal Sindaco Brambatti e passata poi alla sig.ra Zechini. Bando peraltro non comunale ma predisposto dall'Asite. Capiamo che un po' di fango qua e la fa serve, soprattutto in anonimato, ma coraggio...ci riprovi la prossima volta...occhio che ritorna indietro sui tanti brambattiani presenti nelle liste a supporto del candidato Zacheo...
  • Sara

    14-05-2015 14:20 - #2
    Con molto rammarico prendo nota che si vede del marcio anche dove non c'è. Personalmente reputo che ci siamo spesi e ci spendiamo per questa causa in quanto, dopo aver parlato con quante hanno voluto e potuto rispondere, dopo aver parlato con quelle sigle sindacali che tanto hanno fatto e stanno facendo e quindi, dopo aver analizzato l'effetto che la "mano politica" avrebbe prodotto sul caso delle "sporzionatrici", il gruppo di lavoro ha deciso che SI, si doveva agire.. Abbiamo agito perchè non farlo avrebbe confermato che la politica é MIOPE alle proplematiche che DEVONO essere prese per mano, studiate, analizzate al fine di accompagnarle verso una risolutione. Pensare di strumentalizzare una situazione di disagio è una visione che non condivido. Non è politica supplicare voti! Quindi, il PD, in coalizione per il candidato sindaco Zacheo ha voluto tendere una mano, poi, la politica "del copia e incolla", si domandi perchè non si è speso prima, quando poteva per questa causa che vorrei aggiungere non e' la sola che si sta' portando avanti!
  • eros

    13-05-2015 23:06 - #1
    Mi chiedo se i fermani hanno un briciolo di memoria! Ma Calcinaro era o no assessore ai servizi sociali della precedente amministrazione? Cosa ha fatto per risolvere la questione? Facciamo spazio al nuovo e a chi, per la prima volta si interessa in modo concreto alla questione. Basta ipocrisia!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications