Politica
Fermo. Zacheo nella sede della Cgil: "Rotazione dei dirigenti comunali". E altri cambiamenti possibili

La sala riunioni della Cgil di Fermo ha ospitato ieri pomeriggio l’incontro con il candidato Sindaco Pasquale Zacheo. Un confronto con i rappresentanti del sindacato confederale per illustrare i principali punti del programma di coalizione. Ad aprire il dibattito Maurizio Di Cosmo, segretario provinciale della Cgil che ha esordito: -“Il comune può avere un ruolo politico forte per rappresentare questo territorio...

Fermo. Zacheo nella sede della Cgil:

....Nelle Marche non c’è un centro di sviluppo per chi vuole innovare e fare internazionalizzazione in diversi settori, dal calzaturiero, ai servizi, all’agricoltura. Siamo qui per capire quale sarà il ruolo della Cgil nel rapporto futuro con l’Amministrazione.”-. La Cgil ha posto al candidato Sindaco una serie di quesiti in merito al funzionamento della macchina amministrativa, alla rotazione dei dirigenti, alle soluzioni dei quattro lotti di Casabianca e via Respighi, al destino delle Partecipate, alla creazione di una “multi utility” comunale per gestire direttamente, senza appalti, i diversi servizi. Precisa e dettagliata la risposta di Zacheo che, punto per punto, ha elencato le priorità in una futura azione di governo della città. -“Avendo operato per anni il controllo sociale – ha esordito Zacheo - conosco bene la realtà territoriale e le qualità delle persone che fanno parte di questa comunità. Per quanto riguarda la posizione del vostro sindacato, condivido in pieno l’importanza della rotazione dei dirigenti comunali. È necessario applicare il meccanismo della rotazione che non escluda comunque la tutela del lavoratore. Il nostro compito è quello di restituire in primo luogo dignità a chi lavora in Comune. E' necessario ristabilire il processo di controllo. Il Dirigente ed il funzionario devono mantenere il timone dei loro rispettivi uffici in una visione complessiva che deve essere dettata dalla politica. Penso di aver maturato, in ventisette anni di attività amministrativa, le competenze necessarie per gestire al meglio non i singoli uffici, ma le persone che in essi lavorano. Deve attuarsi un lavoro profondo sulle motivazioni.”-. Zacheo, ribadendo la necessità di un confronto continuo con i sindacati e i cittadini, ha poi spiegato come riorganizzare la macchina comunale anche esternalizzando alcuni servizi per sopperire alle carenze organiche che riguarderanno il pensionamento di alcune unità lavorative. Fra le priorità la trasparenza dei percorsi amministrativi e la tracciabilità delle pratiche amministrative. Nel corso del suo puntuale intervento, Zacheo ha specificato il ruolo che potrebbe assumere il Cosif, il Consorzio per lo Sviluppo del Fermano, già partendo "dallo sportello Suap (Sportello unico attività produttive), già esistente e che va necessariamente potenziato, in modo che tutto il comprensorio, e non solo Fermo, dialoghi con le stesse modalità e tempistiche a favore delle imprese. È fondamentale inoltre istituire un gruppo di lavoro, con adeguate competenze, per intercettare i fondi europei. La nostra è una città che ambisce ad essere capoluogo e capofila di una serie di servizi”. Analitica anche la risposta sui due temi caldi dell’Urbanistica: “Sui quattro lotti di Casabianca e su Via Respighi conosco l’intera vicenda amministrativa. A prescindere da quelli che saranno i risvolti dal punto di vista legale, abbiamo già in mente soluzioni di carattere politico-amministrativo. Ho già ribadito che, nei primi sei mesi nel caso in cui fossi eletto, terrò per me il delicato settore dell’urbanistica. Su via Respighi sono tre le ipotesi: o chiediamo la fiscalizzazione della parte eventualmente abusiva, o confischiamo i piani eventualmente abusivi da destinare poi, secondo scelte squisitamente politiche, a giovani coppie o famiglie in difficoltà, o infine concorderemo con la proprietà la realizzazione di opere compensative per riqualificare il quartiere interessato dall'insediamento dell'imponente manufatto. Per quanto riguarda i lotti di Casabianca, domenica sera a Lido di Fermo presenteremo anche graficamente le ipotesi di studio che saranno meglio individuate attraverso la partecipazione diretta dei cittadini alle nostre scelte. Sull’urbanistica è necessaria una visione organica e complessiva: non possiamo più permetterci di edificare a macchia di leopardo”. Molteplici gli argomenti affrontati su sollecitazione del segretario Di Cosmo, dal problema delle residenze fittizie, alla gestione dei rifiuti, alla discarica da rivalutare come ricchezza per la città, per arrivare alla necessità di scongiurare l’insediamento della centrale a biomasse. Protagoniste dell’incontro di ieri in Cgil anche le “sporzionatrici” dell’Asite la cui vicenda lavorativa è all’attenzione del sindacato. “Siamo perfettamente in linea con la Cgil – ha ribadito Zacheo che da settimane sta studiando attraverso i gruppi di lavoro l’intera vicenda - per mettere in campo soluzioni plausibili che passano dalla realizzazione di un nuovo soggetto giuridico formato dalle lavoratrici”.-.

Letture:2767
Data pubblicazione : 16/05/2015 08:48
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
8 commenti presenti
  • Giuseppe

    16-05-2015 20:31 - #8
    Bene Zacheo, può fare bene per Fermo, concreto e soprattutto attivo.
  • alessandro

    16-05-2015 16:34 - #7
    Ad un sindacato come la cgl che glie ne frega dei litti di casabianca e via respighi? Non dovrebbe tutelare i lavoratori pubblici e privati, certo che con la segreteria di cosmo la cgl ha preso una pericolosa deriva, perche' non dice quanti voti ha perso all'ultima elezione dei rappresentati sindacali nei comuni? Un botto
  • mario

    16-05-2015 15:47 - #6
    Facciamo un gioco! Trovate le differenze. Stesso incontro alla Cgil ma con Rossi ospite. Zacheo=soluzioni concrete vs Rossi=politichese e aria fritta. Forza Zac!!!
  • paolo

    16-05-2015 15:26 - #5
    Dopo che la cgl e un dipendente comunale hanno denunciato una gestione atipica del personale e degli appalti in comune zacheo che fa? Ruota i dirigenti ma anche quelli che dirigono rispettivamente urbanistica e settore tecnico? Geniale come l'idea che sottindende il pensiero di zacheo: gestire il comune come una caserma in barba alla separazione dei poteri operata dalla bassanini:finalmente zacheo e non il pd comanda gli uffici.uao!!!! Riguardo al cosif ricordo a zacheo che deve chiudere per legge quindi che srtvizi vuoi affidargli? E poi quali sarebbero i servizi comunali da esternalizzare: anagrafe (con due indagini in corso?) urbanistica (idem) o lavori pubbblici (.) Riguardo a via respighi le azioni che potra'intraprendere il nuovo sindaco dovranno necessariamente legalmente e tecnicamente gli atti amministrativi in cotso ovveri un anbullamento di licenza edilizia per un errore grafico, da nessuna parte c'e scritto piani un piu', volumetrie eccedenti o corpi di fabbrica abusivi. Zacheo da uomo delle istituziini dovrebbe avere il buon gusto se non l'onesta' intellettuale di dire ai ciytadini la verita': da come parla sembra di vedere un vecchio film di toto': guardie e ladri, ma con un forte senso di smarrimento nel capire chi sono le guardie e i ladri.per quanto riguarda i lotti di casabianca e' ora di farw una variazione al prg che faccia edificare tre edifici con destinaxione e servizi ad un'area strategica per il fermano: ho il dubbio che la prkposta di zacheo sia soltanto un prodotto riciclato del suo passato investigativo dwlla serie cambiando l'ordine degli addenti il prodotto non vambia?e poi una domanda: e' lecito usare come dice zacheo conoscenze investigative (.)?(.)
  • Pasquale

    16-05-2015 14:44 - #4
    Se il candidato del PD non è stato capace di bloccare l'ingresso della criminalità' nel fermano; compito che sarebbe dovuto essere un suo specifico dovere, potrà mai essere idoneo a gestire la città di Fermo? Tutte (..) le cose sta dicendo per prendere i consensi, vedi l'idrogeno al Girfalco, vedi gli accordi già raggiunti con i proprietari dei lotti, con la Coop, vedi la fusione della Solgas con la partecipata di Porto San Giorgio ( già privatizzata), sono sintomi di come vorrà gestire la cosa pubblica; gestione fatta senza partecipazione del cittadino con accordi privatistici, dove l'interesse pubblico verrà sopraffatto da quello privato.
  • Nerone

    16-05-2015 14:27 - #3
    Mamma mia Zacheo tra le domande fatte dai sindacati e le sue risposte non ne avete azzeccata una. La rotazione dei dirigenti è una norma prevista dalla legge sulla trasparenza e va applicata pena risvolti anche di carattare amministrativo per chi non adempie. quindi nessuna novità in merito, anzi tutto molto scontato. Secondo, il Cosif è in via di chiusura. Forse Zacheo e sindacati non sono stati avvertiti di questo ma moltissimi comuni si stanno allontanando dal Cosif per vari problemi anche legati alla gestione dello sportello unico. Per informazioni chiedere alla Brambatti e Cesetti che sono stati i maggiori oppositori del Cosif. Terzo soluzione per Via Respighi. Zacheo non ha individuato, oggi ritengo volutamente, la quarta via LA DEMOLIZIONE delle opere realizzate in maniera non conforme arrivando alla fiscalizzazione che elemento successivo, eventualmente. (Zacheo si tiene l'urbanistica ma si circondi di gente che ci capisce (.)....la Coop e sempre la Coop e poi la Coop sei Tu...cosi dicono?????). Quarto lotti di Casabianca. Zacheo le sfugge che attualmente ci sono autorizzazioni rilasciate per attività turistico ricettive e non per alberghi che ne facciamo di quelle autorizzazioni ???!!!! (Qui gli esperti tacciono e fanno finta di non sapere). Quinto, discarica patrimonio della città. Zacheo i suoi compagni non l'hanno informata che la discarica e tutti gli impianti passeranno alla gestione dell'ATA dei rifiuti che è stata costituita dalla Provincia di Fermo ed è un obbligo di legge? Mamma mia Zacheo se la vedo male. La mandano a parlare di cose senza nemmeno informarla di come siano veramente e le fanno fare ogni volta magre figure. Si è proprio scelto dei buoni compagni di sventura. Insomma tutto come prima. Votare lei o altri nulla cambia sullo sfondo c'è una confusione abissale e la scarsa conoscenza dei temi veri. Mi permetto un consiglio spassionato. Prima di fare queste ed altre brutte figure meno incontri e più studio vi eviterebbe di perdere la faccia già prima di presentarla.
  • Gennaro

    16-05-2015 14:09 - #2
    Complimenti a Pasquale Zacheo, una persona che lavora sul territorio da 20 anni e tutti hanno potuto apprezzare.
  • Isabella

    16-05-2015 09:18 - #1
    Finalmente soluzioni concrete per la cittadinanza e confronto aperto . complimenti!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications