Politica
Fermo al voto. Luciano Romanella: “Al ballottaggio saremo della partita. Siamo rammaricati del fatto che chi guidava la coalizione non è riuscito a tenerla unita”

Dopo la sconfitta al ballottaggio la coalizione che sosteneva il candidato sindaco Giambattista Catalini si è spaccata in mille pezzi. Dopo il botta e risposta ieri con il portavoce regionale di Marche 2020 è oggi Luciano Romanella, con il suo Movimento Civico Pro Territorio, a spiegare la propria posizione. “Al ballottaggio saremo della partita .Ci dicano almeno qualche nome di chi guiderà i settori strategici della città e faremo la nostra scelta. Riporteremo a votare il nostro elettorato in maniera ancora più motivata e sopratutto convinceremo dell'importanza di questo voto finale coloro che non sono andati alle urne lo scorso 31 maggio”.

Fermo al voto. Luciano Romanella: “Al ballottaggio saremo della partita.  Siamo rammaricati del fatto che chi guidava la coalizione non è riuscito a tenerla unita”

“Chi è in politica deve conoscere bene una regola maestra – spiega Romanella - le sconfitte bisogna saperle accettare e non cercare mai un alibi. Come Movimento Civico Pro Territorio abbiamo preso atto che il progetto non ha avuto i riscontri sperati e stiamo assolutamente valutando l'indirizzo da prendere. Non possiamo disperdere il consenso che abbiamo ottenuto, sia dal punto di vista personale che quello del Movimento. Questo ci da la forza di continuare, al ballottaggio saremo della partita. Siamo rammaricati del fatto che chi guidava la coalizione non è riuscito a tenerla unita. Più che analizzare il voto dovrebbe andare alla ricerca del perchè è avvenuto questo”.

Letture:3991
Data pubblicazione : 04/06/2015 10:19
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
7 commenti presenti
  • Fabio Petrini

    04-06-2015 17:30 - #7
    Vorrei ricordare che Luciano Romanella e Mauro Strovegli hanno proposto Giambattista Catalini come candidato sindaco. Basterebbe andare a rivedere le loro dichiarazioni alla stampa. Ora Romanella, dopo la sconfitta, prende le distanze da Catalini e afferma che non ha saputo tener unita la coalizione. Siamo sempre alle solite, ma il centrodestra ha veramente bisogno di rinnovarsi.
  • Simone

    04-06-2015 17:29 - #6
    L'avventura del piddino Catalini è cominciata male ed è finita peggio, silurato anche dai suoi alleati, di cui sinceramente non capisco il senso del loro operato se è vero quanto sostiene Catalini. Un voto avvelenato trasversale che sembra aver premiato Calcinaro, che rappresenta l'alfa e l'omega della politica, in poche parole di tutto e forse anche di più, se quanto si vocifera di un soccorso sotterraneo ad alcuni candidati dello stesso Calcinaro fosse reale. Romanella out, il re della costa nord si è impantanato nelle sabbie mobili e rischia di scomparire dalla scena poilitica fermana. Ma ritengo che il dato saliente sia aver sbagliato candidato, Catalini non ha mai riscaldato i cuori dei moderati di centro destra, sia per il trascorso nel PD sia per l'aria superba che secondo me aveva. Catalini=Spacca, stesso destino, stesse percentuali.
  • Simone

    04-06-2015 14:24 - #5
    Finalmente a casa anche .Romanella ,era ora
  • Maria De F.

    04-06-2015 12:15 - #4
    Concordo. Calcinaro non ti fare abbindolare dai soliti poltronisti alla Maria de Filippi e cerca i tuoi voti tra il 37% di quelli che non sono andati a votare. Così facendo rimarrai coerente con le tue idee di fare piazza pulita e non dovrai rendere conto a nessuno se non ai cittadini del tuo operato. Stai attento Calcinaro i furbacchioni sono usciti mestamente dalla porta e tentano di entrare dalla finestra. NESUN ACCORDO CON NESSUNO...!!!!
  • Federica

    04-06-2015 12:11 - #3
    Con questa dichiarazione è tutto chiaro, Catalini ha perso per il voto disgiunto di chi ora vuole ritraghettare questo pacchetto voti o nello stesso "lido" del primo turno (calcinaro) o dall'altra parte, visto che magari calcinaro di una lista senza consigliere ci fa ben poco! Povera dx fermana .... non è proprio possiible gestirla con persone serie e corrette come Catalini! Io intanto non andrò a votare....perchè i due candidati al ballottaggio sono di sx ed hanno idee di sx! Ringrazio anche Mauro Torresi, anche lui per sua visibilità personale rimasto a casa. almeno questa tornata è servita ad azzerare il quadro....speriamo!
  • riflessione

    04-06-2015 11:36 - #2
    Riflessione Pd mal gestito ,e in confusione d'identità ,il centro destra Catalini e Torresi stessa corrente divisi anche loro confusi, movimento cinque stelle da soli il 10% bravi se vi impegnate di piu la prossima ...... , liste civiche destra sinistra centro tutti insieme nella confusione politica e filosofica e di idee più totale,in questo triste e confuso panorama Luciano chiede per ridistribuire i suoi voti i nomi sulle poltrone, bella gatta da pelare per il nuovo sindaco,avete tutti fatto un errore chi si candidava doveva avere le idee chiare dall'inizio e non era difficile dopo un periodo buio di cui la signora Brambatti non è l'unica colpevole, perche non si doveva arrivare a scendere ai soliti compromessi, vi ricordo la definizione di "politica" (dal greco πολιτικος, politikós) risale ad Aristotele ed è legata al termine "polis", che in greco significa città, la comunità dei cittadini; secondo il filosofo, "politica" significava l'amministrazione della "polis" per il bene di tutti, la determinazione di uno spazio pubblico al quale tutti i cittadini partecipano. ecco dove sta l'errore il non pensare a tutti ma al bene e agli interessi di quei pochi che non conosco ma sono sicuro sono sempre gli stessi. Un consiglio piu che alla divisioni dei voti tra i partiti,e con Luciano andate e cercate nel primo partito di Fermo si attestano quasi al 40% quelli che si sono Rotti le Palle e tutti sapete di cosa in bocca al lupo .
  • Enrico

    04-06-2015 10:49 - #1
    Prima ho letto le dichiarazioni di Catalini sul voto disgiunto a suo danno che non gli avrebbe consentito di andare al ballottaggio, ora leggo Romanella ed è ovvio che i due punti di vista cozzano. Primo è necessario capire se il voto disgiunto abbia effettivamente negato a Catalini il ballottaggio, il secondo è se ha ragione Romanella a sostenere che Catalini non ha saputo unire la coalizione. Il dato è che Catalini ha perso e Romanella, non eletto in Consiglio Comunale si è smarcato e tenta altre strade per ritornare in comune. Io ho votato Catalini e una lista che non è quella di Romanella, ma da semplice elettore ritengo che tentare di convogliare i voti presi per un preciso progetto amministrativo, non possano essere dirottati verso altri candidati che vanno al ballottaggio perchè è chiaro che primo l'elettore non seguirebbe l'indicazione, secondo che bisogna accettare serenamente la sconfitta e capirne i perchè e non cercare di raccattare anche un semplice strapuntino per non restarsene a casa.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications