Politica
Ballottaggio. Massimo Rossi: "L'eventuale vittoria della coalizione guidata da Pasquale Zacheo sarebbe una cappa di piombo per la città"

"Nelle elezioni di domenica scorsa si è manifestata l'inequivocabile domanda di cambiamento delle cittadine e dei cittadini fermani. Sta a dimostrarlo oltre al grande consenso raccolto dalla nostra proposta, anche quello espresso nella direzione delle coalizioni alternative ai due blocchi di potere del centro destra e del PD che hanno retto la città negli ultimi lustri conducendola al declino economico, sociale, culturale". Inizia così l'intervento di Massimo Rossi in vista del ballottaggio di domenica prossima.

Ballottaggio. Massimo Rossi:

"In vista del ballottaggio - scrive Rossi -  dobbiamo però rilevare che tale domanda di cambiamento non trova uno sbocco credibile in nessuna delle proposte in campo. Purtroppo, al di la degli appelli al voto e dei due contendenti per vincere le elezioni e conquistare il potere, nessuno ha raccolto l'indispensabile slancio progettuale da noi prospettato di cui Fermo ha bisogno manifestando il coraggio di operare in questo frangente una limpida netta scelta di campo che crei le premesse per un percorso di reale trasformazione della città ispirato da una visione critica dell'attuale modello economico e sociale e da un'idea di politica realmente fondata sulla partecipazione collettiva per l'esclusiva ricerca del bene comune".

Massimo Rossi che aggiunge: "Tutto ciò non ci consente in questo frangente di indicare ai nostri elettori una opzione elettorale in grado di interpretare compiutamente la prospettiva politica che hanno dimostrato di desiderare nel momento in cui ci hanno offerto il proprio il consenso, come premessa di un impegno diretto di partecipazione. Tuttavia, pur nel profondo rispetto di una scelta che, a questo punto, non può che essere frutto di una libera riflessione individuale, riteniamo doveroso sottolineare che ai fini del mantenimento di spazi di dialettica e di confronto democratico, non riteniamo indifferente un esito elettorale rispetto ad un altro. A questo riguardo è nostra ferma ed unanime convinzione che l'eventuale vittoria della coalizione guidata da Pasquale Zacheo ed egemonizzata dal "partito della nazione", il PD di Renzi e di Ceriscioli, rappresenterebbe una cappa di piombo per la città: un chiaro ritorno al passato, nei personaggi, nel sistema di potere e nei contenuti. Con l'aggravante di un candidato sindaco che ha mostrato nel corso della campagna elettorale, e continua a mostrare in queste ore, una scarsissima propensione al sereno confronto democratico ed un discutibile concetto di "verità"".

Rossi conclude:"Nei confronti di tutti coloro che ci hanno sostenuto, oltre ad offrire questi spunti di riflessione, assumiamo l'impegno a restare in campo con il nostro progetto di cambiamento, nella convinzione di poterlo concretizzare con il loro sostegno attivo e quello di quanti vi aderiranno strada facendo. Lo concretizzeremo attraverso vertenze, iniziative, lotte, proposte, con le quali cercheremo anche di aprire nel prossimo mandato amministrativo quegli spazi di confronto e collaborazione istituzionale che oggi non sono stati possibili. L'alternativa per Fermo è possibile! Oggi, dopo la nostra entusiasmante e coinvolgente campagna elettorale, ne siamo più convinti che mai!"

Letture:4214
Data pubblicazione : 07/06/2015 17:38
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
9 commenti presenti
  • giuseppe

    08-06-2015 17:47 - #9
    Se la domanda di cambiamento non trova risposte perchè dovremmo votare per calcinaro?Quali risposte può dare?A me nessuna,pertanto nemmeno domenica andrò a votare.
  • volano gli stracci...

    08-06-2015 17:23 - #8
    A sinistra come spesso accade dopo le elezioni volano gli stracci. Il progetto Altre Marche: dopo la sonorissima batosta, il candidato Mentrasti è scomparso, il progetto Marche-Tsipras è moribondo e si lanciano accuse: chi ce l'ha con il candidato troppo debole chi ce l'ha con chi l'ha voluto, chi attacca coloro che hanno penalizzato i partiti e chi invece mette sul banco degli imputati i partiti stesie e le loro divisioni. E a Fermo? La mini-coalizione di Rossi non è andata male, considerando che le esperienze analoghe in Italia si sono attestate attorno al 3 o 4 %. Ora però emergono i crepi, e qualche noto candidato di Rossi paragona il Massimo della Sinistra a Veltroni e ai suoi "ma anche..."...
  • Bernardi A.

    08-06-2015 16:13 - #7
    "Compagno" Giacomo ma di quale discussione parli ? Ma se lo sanno pure i sassi che ci sono candidati della lista Rossi che sono arrabbiatissimi con lui per non aver voluto ascoltare nessuno. E' questa la famosa partecipazione di cui vi vantate di essere portatori "insani" ? La democrazia vuole che è corretto ascoltare tutti anche gli avversari o presunti tali e poi decidere ma per voi pare che non sia così. Le faccio una domanda semplice, semplice. Dopo il 31 maggio vi siete mai confrontati con Calcinaro e Zacheo almeno per sapere cosa e come pensavano di governare questa città? Credo di no, anzi avete accuratamente evitato ogni dialogo. La vostra è stata una discussione autoreferenziale, come sempre avviene a sinistra, in cui vi siete detti di essere i più bravi, di aver vinto moralmente le elezioni e soprattutto che gli unici intelligenti e capaci siete solo voi, la sinistra radicale....!!!! Mai un minimo di autocritica, mai un sussulto di verità, mai un pensiero che forse ci siano altre persone degne di governare. Tutto questo per voi è utopia. Rossi è bravavissimo, Vendola, straordinario, Bertinotti un fenomeno, insomma ve la cantate e suonate come vecchie zitelle che pensano ancora di essere piacenti. Tutto cambiato, tutto diverso. La fine delle sinistra è stata decretata da voi e dal vostro autolesionismo endemico di pensare di essere unici.!!! Sicuramente Calcinaro vincerà questa battaglia, perché Zacheo e la sua colazione non sono adeguati a governare politicamente questa città. Ogni giorno che passa dimostrano la loro inadeguatezza ed il loro scarso peso politico più propenso ai condizionamenti che il PD sta mettendo che alla risoluzione dei problemi. Calcinaro vincerà e starà alla sua intelligenza e capacità dimostrare a tutti che anche senza Rossi si può saper fare buona politica insieme ai cittadini.
  • Antonio

    08-06-2015 11:43 - #6
    Bravo Rossi, se il PD è allo sbando (su questo non ci sono dubbi), voi sicuramente con questa sua dichiarazione, sprofondate. Ma si rende conto che ha chiesto di votare una coallizione dove c'è dentro di tutto, ora anche ufficiosamente Fratelli d'Italia e Lega . Sicuramente il suo disgusto per la coalizione del candidato Paquale Zacheo è altissimo, altrimenti non si spiegherebbe come la vera sinistra si venda alla destra, mah acciderboli che sciocchezza questa sua presa di posizione. cmq credo che la stragrande maggioranza di quelli che l'hanno votata, non seguiranno il suo scellerato consiglio. saluti
  • Giacomo

    08-06-2015 10:52 - #5
    Mi spiace deludere i detrattori forzati di Rossi, ma questo comunicato è la sintesi di una discussione durata una settimana ed aperta a tutti. E quando si scrive "tutti", vuol dire tutti, non il PRC. E' comprensibile che questo metodo possa destabilizzare, perchè il confronto è una pratica sempre difficile da accettare tuttavia con Rossi, L'Altra Fermo e Fermo migliore, funziona così. Caro Nicola quindi, se lei vuole votare PD, faccia pure, ma non può certo pretendere che la sinistra rimetta in discussione una scelta elaborata in maniera comune. Sorvoliamo invece sui sedicenti comunisti che ora, pur di dare addosso a Rossi, vorrebbero riabilitare il PD e ci vengono a parlare a sproposito di "politichese". I cittadini sono liberi di esprimersi come meglio credono, e sono ovviamente liberi di tenere in considerazione o meno la valutazione politica della lista. Accomodatevi pure quindi, cari detrattori della sinistra, che a noi vien da ridere.
  • Carlo

    08-06-2015 08:08 - #4
    Mentre Calcinaro è la libertà? Per fortuna che non ho fatto la stupidata di votare Rossi e lo stavo per fare... vabbè W il CHE, se c'è rimasto qualcosa...
  • Nicola P.

    08-06-2015 00:06 - #3
    Rossi non dimenticare che non siete i soli a saper governare o volere il cambiamento della politica. La tua, permettimi, è presunzione politica o, peggio, delirio di onnipotenza. Ci sono altre persone che, svincolati dalle ideologie, possono essere altrettanto capaci di proporre un cambiamento vero, non siete gli unici e non vantate nessun primato su questo, anzi. Per dirla tutta non avete dato una grande dimostrazione di coerenza visti gli accordi avvenuti in maniera variegata in altre regioni e comuni che sono andati a votare. Quindi, prima cosa è recuperare l'umiltà e poi eventualmente la discussione. Un dato è certo. Oggi siete fuori dal ballottaggio, anche se avete sperato di andarci ma le cose non sono andate come sperato o come qualcuno vi aveva voluto far credere. Continuare a dire di essere gli unici puri è solo una visione parziale della realtà. Uscite dalle vostre logiche autoreferenziali e sappiate confrontarvi e mettervi a disposizione, vi rendereste sicuramente più credibili. Anche una cosa sola del vostro programma che riuscirete a portare a casa sarà un cambiamento se è vero quello che avete sempre sostenuto. Di essere diversi. Restare rinchiusi nei salotti buoni e continuare a dire belle parole, ottimi concetti, senza sporcarsi le mani non è politica ma narcisismo politico. Non fate l'errore dei 5 Stelle che a forza di dire di non volersi contaminare alla fine resteranno una testimonianza. Se è vero quello che si vocifera, sono molti i mal di pancia all'interno della sua coalizione per aver rinunciato al confronto con le altre forze politiche e forse molti hanno capito che, nel PRC, il capo è sempre il capo e nessuno può sconfessarlo. Chi lo fa è fuori. Buona continuazione nell'impegno politico prof. Rossi
  • mendicante

    07-06-2015 19:06 - #2
    Ecco il politichese dei politicanti. I candidati sono ovviamente due. Liberi di votare chi volete, ma non Zacheo. Sì, anche dopo diversi pizzicotti e svariate stropicciate agli occhi la frase rimane uguale: ha dichiarato veramente questo. Siete liberi di non votare Zacheo. Votate Calcinaro era troppo diretto, allora meglio usare il politichese... Che poi, chi spiegherà a Rossi che la cappa di piombo era fatta dai Bargoni, Torresi, Lanciotti e Di Ruscio? E che lo stesso ha dichiarato, però, che la passata amministrazione è stata "sfortunata"? E' un po' confuso o sa di averla fatta grossa? In ultimo, si abbasserà a fare il consigliere come Quinto e Giorgio o se ne tornerà nella sua casa a Ripatransone?
  • FABRIZIO

    07-06-2015 19:01 - #1
    in altri termini........annuncia un ko tecnico-politico per il pd fermano!!!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications