Politica
Fermo al ballottaggio. Massucci:“Paolo Calcinaro non cadrà nel tranello di prestare il fianco a critiche ulteriori sulle persone piuttosto che sui contenuti"

“Non mi sembra appassionante il gioco dei nomi degli assessori proposto in questi giorni per cercare di dare forza ad una campagna elettorale che si sta spegnendo lentamente, per qualcuno, in un susseguirsi di prese di distanza da parte, ormai, dell'intera città politica e non. Paolo Calcinaro non cadrà nel tranello di prestare il fianco a critiche ulteriori sulle persone piuttosto che sui contenuti come sta accadendo in questi giorni in un clima sempre più inquinato da scontri del tutto inaccettabili”. Gaetano Massucci interviene nel dibattito politico in vista del ballottaggio di domenica.

Fermo al ballottaggio. Massucci:“Paolo Calcinaro non cadrà nel tranello di prestare il fianco a critiche ulteriori sulle persone piuttosto che sui contenuti

“I nomi che ci appassionano e che hanno sempre appassionato la nostra attività politica sono Pietro, Giovanna, Antonio, in fila per ore ed ore al pronto soccorso, di Angelo Stefano ed Enrico, che da mesi e mesi sono in lista di attesa per prestazioni o interventi presso i nostri ospedali. I nomi per i quali ci stiamo battendo sono Francesco, Alessandra, Paola che non riescono ad avere una casa o hanno difficoltà per bollette e tasse varie. I nomi sono di quelle famiglie che, per aggiungere disagio al disagio, sono in attesa di un completamento del Montessori”.

Massucci aggiunge: “I nomi, insomma, che vorremmo mettere in una nostra giunta sono quelli di tutti i cittadini di Fermo che hanno bisogno di una amministrazione giusta, che sappia guardare dentro alle difficoltà e abbia la volontà di superarle. Chi sarà seduto al fianco di Paolo Calcinaro dovrà quasi abbandonare il proprio nome per farsi “prossimo” in ogni settore della amministrazione con la certezza che avrà dalla sua parte un Consiglio Comunale giovane, fresco ed entusiasta di essere protagonista di una svolta storica: nessuna segreteria di partito a dare le carte, ma solo i cittadini con la loro concretezza. Allora sarà meno difficile pensare all'emergenza abitativa, sbloccare i lavori del Montessori, parlare di nuovo ospedale, di affiancamento scolastico, di barriere architettoniche e di tanto altro. Certo non esistono solo le politiche Sociali e della Sanità (il nostro programma è anche ambizioso) ma il metodo sarà sempre lo stesso: i nomi che contano sono quelli delle persone Giorgio, Giulio, Giovanni, soprattutto se in difficoltà. Per noi non è e non sarà, una questione di nomi o di competenze, che non mancano, ma di metodo e di volontà, soprattutto della volontà di Fermo che saprà certamente voltare pagina”.

Letture:2856
Data pubblicazione : 10/06/2015 16:58
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications