Politica
Rocca Montevarmine, riqualificazione zona ex conceria: “Due segnali di risveglio”. L’Altra Fermo-Fermo Migliore si appresta al voto del bilancio. LEGGI GLI EMENDAMENTI

"Il Bilancio di previsione, che il Consiglio comunale si accinge a votare, è in larga misura un atto più formale che sostanziale, perché fortemente condizionato dalle politiche nazionali, che strozzano gli Enti locali riducendone i margini di autonoma programmazione, e perché fortemente compromesso dalle scelte delle precedenti amministrazioni. In qualche modo, quasi un 'bilancio di guerra', che, ci rendiamo conto, in poco più di un mese, l’attuale amministrazione non poteva rovesciare completamente, come invece sarebbe necessario, nel senso della programmazione reale e del cambiamento". L'Altra Fermo e Fermo Migliore, rappresentate da Massimo Rossi, intervengono in vista del voto del bilancio di previsione. 

Rocca Montevarmine, riqualificazione zona ex conceria: “Due segnali di risveglio”. L’Altra Fermo-Fermo Migliore si appresta al voto del bilancio. LEGGI GLI EMENDAMENTI

"Tuttavia - scrivono le due forze politiche che durante le scorse comunale hanno sostenuto la candidatura di Massimo Rossi -  ci saremmo aspettati, da questo primo documento dell’Amministrazione Calcinaro, dei segnali capaci di annunciare una nuova progettualità, nel metodo e nei contenuti; indirizzi nuovi che, almeno dalla lettura del Bilancio, non emergono. Sembra prevalere, invece, una sorta di trascinamento di scelte del passato e di impostazioni pregiudiziali, quasi ideologiche; in particolare in relazione alla privatizzazione delle società partecipate ed alla messa in vendita di parti consistenti del patrimonio pubblico. Scelte, queste, che, sebbene indotte da un quadro normativo e dal contesto della finanza pubblica, tutto strumentalmente volto alla privatizzazione, richiederebbero, quantomeno, da parte di un’Amministrazione appena insediata, un atteggiamento di riflessione, l’apertura di un confronto volto a verificare la possibilità di progetti di valorizzazione di tutti i beni ed il patrimonio pubblico, coinvolgendo su questo le tante competenze presenti nella città e fuori di essa. Proprio al fine di impegnare l’Amministrazione in questa direzione abbiamo prodotto un ordine del giorno di cui auspichiamo l’approvazione".

GLI EMENDAMENTI PRESENTATI

"Nella stessa ottica di proposta e di stimolo - spiega la nota -  il movimento riunito intorno alle nostre liste Altra Fermo e Fermo migliore ha presentato due emendamenti al Bilancio, che hanno un valore simbolico e metodologico, ma, al tempo stesso, chiaro e concreto, nel senso di una progettazione partecipata e della riattivazione di spazi e beni, pubblici e privati".

ROCCA MONTEVARMINE

"Il primo - spiegano -  riguarda lo stralcio, dal piano delle alienazioni, della vendita di due terreni agricoli di Rocca di Montevarmine; perché su quel patrimonio pubblico rilevante, da mesi è in atto un lavoro di associazioni e produttori agricoli, per finalizzarlo ad attività biologiche, sociali e di filiera corta. Ci sembra che, prima di procedere all’eventuale vendita, anche parziale, sia importante che il Comune contribuisca a definire un progetto di economia sostenibile e di lavoro".

AREA EX CONCERIA

L’altro emendamento presentato:"Ha lo scopo di avviare un progetto di conoscenza e documentazione della ex Conceria (ed ex campo di concentramento), che coinvolgerà in primo luogo le scuole e le associazioni; al fine di riaprire il rapporto della città e di quel quartiere con tale importante area, sulla quale – anche per la disponibilità della proprietà – può nascere un’idea di riqualificazione sociale e produttiva, che dovrà essere costruita col contributo della città e delle sue forze sociali".

"DUE SEGNALI DI RISVEGLIO"

Altra Fermo e Fermo Migliore che concludono: "Si tratta, dunque, di due segnali, piccoli ma significativi, di un risveglio di Fermo e del suo ruolo nel territorio, che può essere sostenuto solo se il Comune non rinuncia, come ha fatto per troppo tempo, al suo ruolo progettuale e di governo forte. Su questo e sulla volontà di aprire una discussione seria e qualificata sulle società partecipate, misureremo il nostro voto sul Bilancio di previsione. Questo atteggiamento è coerente con l’idea, già da noi espressa, di una forza di minoranza che, in modo non pregiudiziale né ideologico, vuole contribuire alla crescita della città ed al coinvolgimento dei cittadini nelle scelte sul suo futuro".

Letture:3317
Data pubblicazione : 11/08/2015 15:25
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
18 commenti presenti
  • Giuseppe Bentivoglio

    14-08-2015 22:38 - #18
    sig.Alessandro,insisto ma vedo che ama la polemica, a prescindere e questo non depone a suo favore per un dibattito sereno. Personalmente non credo di aver scritto cose contro la sinistra e contro Rossi, ho preso solo atto delle contraddizioni che leggendo le delibere sono emerse. Ma non è questo che mi preoccupa ma la prevenzione che lei dimostra contro chiunque la pensa diversamente. Se vuole un mio giudizio non è Rossi che fa la differenza, ma la melina che il suo partito sta attuando. O si è dentro questa amministrazione o si è all'opposizione, su questo concorda con me non ci può essere ambiguità, quella per intenderci che ha caratterizzato la passata amministrazione Brambatti. Una buona opposizione è quella che incalza, propone e non quella che fa melina. Comunque la vorrei rassicurare che le mie posizioni politiche sono all'opposto delle sue e mi creda molto ma molto lontane dalla attuale politica. Mi rincresce ma il periodo feriale è feriale per tutti salvo solo per i pochi "comunisti" ancora rimasti e credo che lei, da buon operaio e proletario. sia tranquillamente a lavoro anche il giorno di Ferragosto....io no...!!!! Visto che comunista non sono...!!!
  • Alessandro

    13-08-2015 18:24 - #17
    Caro Sig. Bentivoglio, immaginavo che andasse a finire con un "dopo le ferie".. Da parte mia non ci sono perplessità sulla sua conoscenza, tant'è che l'ho invitata a palesarsi per discuterne, né ho fatto difese di parte non essendomi ancora espresso nel merito. È curioso però il suo interesse per Rossi e la sinistra, molto ben documentato, è curioso che mi dica che la posso contattare e poi, al dunque, butta la palla in tribuna. È davvero un peccato, ma capisco la sua posizione. Buone ferie allora.
  • azzeccagarbugli

    13-08-2015 17:11 - #16
    il mio intervento è stato tagliato dalla redazione ma avevo detto cose pubbliche perchè avevo scritto di una persona che per rimanere consigliera del pd aveva lasciato la sua parte per 1 euro. Ce riprovo vedemo se levando il nome me lu pubblica
  • Giuseppe Bentivoglio

    13-08-2015 13:43 - #15
    Sig. Alessandro apprendo ora il suo cognome ed il suo ruolo politico, che mi fa pensare più ad una difesa di parte che nella sostanza. Leggo delle sue perplessità sulla mia conoscenza che ribadisco è solo informazione basta andarsi a vedere le vecchie delibere, cosa sem0plice ed ovvia. Comunque stia tranquillo la contatterò non appena passato il periodo feriale e così potremo chiarire ben bene tutte le sue perplessità. Visto che lei difende giustamente la sua parte, altri cittadine tra i quali io sono perplesso sul ruolo della sinistra in questa amministrazione che assomiglia più ad ruolo di un amante anche corrisposto ma che ha paura dell'opinione pubblica di essere scoperto. Visto il post di Azzeccagarbugli come vede non sono un disinformato come lei vorrebbe far credere...Arrivederci a presto.
  • azzeccagarbugli

    12-08-2015 21:56 - #14
    ha ragione mendicante che dice che Montevarmine l'amministrazione precedente aveva fatto un progetto e ha ragione Giuseppe Bentivoglio. Il progetto di Montevarmine era firmato dallo studio Torresi che poi ha fatto causa al comune per un milione di euro (.)
  • A Giuseppe Bentivoglio

    12-08-2015 18:45 - #13
    Ha ragione, però sono un po' poche anche le sue informazioni. Comunque, raccolgo immediatamente il suo invito. Sono Alessandro Fortuna, responsabile provinciale del Prc, e sono intervenuto perché non ho potuto non notare la sua conoscenza di determinate questioni e il suo interesse per il partito e Massimo Rossi. Lei sostiene che sia normale, io invece ritengo che sia eccezionale. La cosa ovviamente mi fa piacere e mi ha indotto ad intervenire, cosa che non faccio mai perché leggo spesso polemiche che poco o nulla hanno a che fare con l'oggetto dell'articolo. Ora tuttavia sa chi sono. L'Altra Fermo è aperta al contributo di tutti, anche al suo, e se vuole contattarmi lo può fare a fortuna.ale@libero.it. Spero che raccolga l'invito e fornisca un suo contatto, dandoci e dandosi una possibilità di chiarire i suoi dubbi. Oppure, e questa sarebbe la soluzione migliore, lei potrebbe chiedere pubblicamente a Rossi di chiarire le questioni che ha posto in questa sede, facendo un ottimo servizio alla sua città.
  • Giuseppe Bentivoglio

    12-08-2015 16:03 - #12
    Sig. Alessandro ma non bisogna essere preparati per sapere cosa è successo in passato a Fermo, basta essere solo informati. Accidenti anche questo è un difetto ? Altro che nome di dubbia realtà, se vuole mi può tranquillamente contattare. Mentre lei è difficilmente reperibile vistro che non si firma. Probabilmente a Lei non piace ascoltare cose che non vuole sentire. Pazienza ! Se ne faccia una ragione in questa città, se è di Fermo ci sono ancora persone per bene che amano dire cosa pensano e non mezze verità come spesso si legge.
  • Alessandro

    12-08-2015 15:04 - #11
    Caro Giuseppe Bentivoglio, alla luce della sua preparazione su determinati argomenti e sulla vita politica di Rossi e del suo partito, perché non si unisce al gruppo di lavoro de L'Altra Fermo? Il suo contributo sarebbe utilissimo e magari andrà a correggere le storture che ha rilevato. Sarebbe un peccato che cotanta preparazione venga esibita solo nei commenti di un sito online sotto nomi di dubbia realtà.
  • Massimo O.

    12-08-2015 14:36 - #10
    Per commento 7. Chi sarebbero gli ideologizzati e chi ha fatto piazzate sui giornali per Rifondazione Comunista negli anni precedenti ? E’ questa la domanda che le rivolgo. Mi pare, invece, che chi ha preceduto Rossi, tra le fila del PRC abbia dimostrato bene bene conoscenza dei problemi, perfetta consapevolezza delle proposte avanzate, attenzione alla città e grande senso di responsabilità all’interesse pubblico, cosa rara a quei tempi, anche da parte del PD che “(.) politicamente e quotidianamente con Di Ruscio C.” Ritenendomi una persona obiettiva e non di parte non mi pare che Antinori, Benni, Volponi, ed altri fossero prevenuti nei confronti di nessuno ed era un piacere asco latere il dibattito politico che oggi è ridotto a ben poca cosa. Di proposte, interrogazioni, ordini del giorno ne sono pieni i dieci anni di opposizione del PRC ed è grazie a loro che l’armata “invincibile di Di Ruscio” è caduta Un contesto politico fatto di arroganza, maggioranze bulgare, di interessi diversi da quelli collettivi insomma un contesto di “isolamento” politico non voluto ma scientificamente creato per fare i propri interessi. Oggi le cose sono cambiate radicalmente. Non ci sono più i figliocci "invincibili" di Berlusconi ma giovani politicamente trasversali che vogliono fare bene alla città e sanno capire quando le cose sono buone o fatte per dispetto. Ora sui temi posti da Rossi, quali il problema Sacomar e Rocca Montevarmine, ha ragione il commento n 3. Molti sono i nodi da sciogliere, come mai l’allora Rossi (Presidente della Provincia) concordò con Di Ruscio la cementificazione di parte dei terreni agricoli, in cambio di vendita del patrimonio pubblico ed oggi invece si è riconvertito alle culture innovative? Perché sulla Sacomar non ha parlato, dopo che i suoi "predecessori politici" avevano più volte denunciato gravissimi danni ambientali nell'area, di interventi di riqualificazione prima di ogni altro accordo con la proprietà. ? Chi è la proprietà che Rossi cita e forse conosce meglio di tutti i cittadini ? Certo spacciare per nuova politica quella di porre problematiche che da anni sono sul tavolo di discussione in questa città e che per scelte, queste si ideologiche della destra e della Brambatti non hanno mai potuto avere riscontri e soluzioni è particolarmente imbarazzante. Pare evidente che il vecchio che si spaccia per nuovo, in queste circostanze, è ancora più patetico di chi nuovo lo è per davvero.
  • mendicante

    12-08-2015 13:12 - #9
    Su Rocca Montevarmine c'era un progetto avanzato già nell'amministrazione Brambatti. L'ex conceria, invece, non è privata?
  • Carlo

    12-08-2015 13:12 - #8
    Opposizione dura... non vendere due terreni e riqualificare l'ex conceria già campo di concentramento... li mettete alle strette così. Comunque 31.500,00 per il palio... io sono tirchio e poi col palio non ci guadagno nulla (e oltre tutto non è neanche una rievocazione leggermente storica, vedi studi di L. Tomei su libro La Cavalcato dell'Assunata, cur. Teperini o proposte di Andrenacci su libro la Cavalcata dell'Assunta, ed. Livi entrambi.
  • Leonardo

    12-08-2015 12:29 - #7
    Rossi sta già dimostrando di avere quella marcia in più che tanto avrebbe fatto comodo alla città. Anche dall'opposizione, propone un metodo nuovo, fatto di proposte e di partecipazione, non di piazzate sui giornali e prese di posizione ideologiche come chi lo ha preceduto tra le sue fila.
  • Pasquale

    12-08-2015 06:07 - #6
    Privatizzare il metano; siamo matti, e' l'unica società pubblica che produce utili, Calcinaro non lo farà mai.
  • Luciana

    12-08-2015 02:08 - #5
    Dije a Peppino Buondonno che pe' commannà 'gna vince. Ritenta a lu prossimi jiru.
  • Massimo Ciccola

    11-08-2015 20:31 - #4
    Finalmente una voce fuori dal coro che sappia parlare di nuove possibilità di sviluppo del territorio.
  • Giuseppe Bentivoglio

    11-08-2015 19:21 - #3
    Caro Rossi un po pochino, per una sinistra velleitaria. E' vero il tempo è poco i problemi non si conoscono e forse si dimentica che si ritorna sempre sui vecchi temi cari anche all'ex Presidente della Provincia. Rocca Montevarmine con un progetto della passata amministrazione Di Ruscio per 30.000 mc. "sponsorizzato" e voluto anche dallo stesso Rossi mai partito..per fortuna che avrebbe cementato terreno agricolo senza soluzioni reali e concrete per la proprietà pubblica . E l'area ex Sacomar vera e propria "bomba ecologica" da molti anni rimasta nel dimenticatoio e con un inquinamento la cui entità non è dato conoscere. Anche a sinistra forse si sono risvegliati appetiti? Qualche suo predecessore e compagno di partito sulla Sacomar ha portato avanti battaglie per una riqualificazione e destinazione a Servizio Pubblico, dove sono finite quelle idee e quei buoni propositi di allora, caro Rossi ???? E soprattutto chi è oggi la nuova proprietà visto che Rossi la cita ? Non sarebbe forse giusto che i nuovi provino a risanare l'area e poi a discutere o si vuole continuare nell'errore prima si discute e promettere e poi risanare l'area a carico dell'Amministrazione Comunale come è avvenuto per i lotti di Casabianca ??? Ci sono molte domande Rossi a sinistra... prima tra tutte, è questa la nuova sinistra..?????
  • mario

    11-08-2015 18:42 - #2
    Finalmente, dopo la tornata elettorale si inizia a parlare di proposte serie per il futuro della città.
  • Fabio Petrini

    11-08-2015 16:37 - #1
    I due emendamenti al bilancio comunale di previsione presentati dal gruppo consiliare L' Altra Fermo e Fermo Migliore mi sembrano buoni, a mio avviso l'amministrazione Calcinaro farebbe bene a valutarli con attenzione.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications