Politica
Il Capogruppo FI, Jessica Marcozzi, condanna gli aumenti disposti dalla Regione Marche sul trasporto pubblico

“Ci risiamo. L’amministrazione regionale, a guida Pd, viene presa a schiaffi dal Governo Renzi, anch’esso Pd. E, come al solito, il peso fiscale delle scelte dell’Amministrazione centrale ricade sul cittadino che si ritrova, piovuti in testa, aumenti dall’oggi al domani”. Il consigliere regionale Jessica Marcozzi interviene sull'aumento delle tariffe del trasporto pubblico.

Il Capogruppo FI, Jessica Marcozzi, condanna gli aumenti disposti dalla Regione Marche sul trasporto pubblico

“I minori trasferimenti dallo Stato – spiega la Marcozzi - penalizzano fortemente le Marche che non sono riuscite ad avere nulla dal Governo con una Regione che, a questo punto, abbaia solamente alla luna. Le famiglie e i giovani studenti dovranno fare fronte a aumenti che si aggirano intorno al 10 per cento sulle tariffe in questione perché la Regione ha deciso così, sulla scia dei tagli dei fondi statali. E per gli addetti ai lavori non ci sarebbe alcun margine di manovra per evitare, o anche solo contenere, questa nuova, ennesima, mazzata per le tasche dei cittadini. Stiamo parlando di trasporto pubblico, un servizio che diventa essenziale per migliaia e migliaia di famiglie. Ma questo al Governo, e alla Regione, non importa: s’ha da tagliare, si tagli e si compensi con aumenti per i cittadini. Non funziona così, basta con la logica secondo cui le decisioni che incidono sulle tasche delle famiglie marchigiane sono prese con tanta leggerezza e spietatezza. Prima di arrivare a disporre aumenti di costi delle tariffe del servizio pubblico, l’Amministrazione regionale cosa ha fatto per evitarlo? Ha forse puntato i piedi o ha avuto un qualche contatto o confronto con il Governo? Ha provato a difendere i risparmi dei cittadini? A me non risulta. Anzi. L’aggravio piove dall’alto all’improvviso, senza alcuna preventiva informazione all’utenza. Purtroppo ci troviamo dinanzi a un Pd che, sui due livelli, statale e regionale, dialoga solo per questioni interne che non interessano minimamente alla collettività ma mai quando va a incidere sulla spesa quotidiana dei cittadini. Sono curiosa di vedere quale sarà la posizione, se una ce ne sarà, dell’Assessore al Bilancio, Fabrizio Cesetti, su tali aumenti”.

Letture:5924
Data pubblicazione : 12/09/2015 11:06
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications