Politica
Domani al Fermo Forum il lancio di 'Cantiere Marche' di Saturnino Di Ruscio: “Un nuovo progetto politico per Servire le Marche”

Appuntamento fissato per domani, sabato 10 ottobre, alle ore 9.30, presso il Fermo Forum, dove sarà presentato il progetto politico “Cantiere Marche”. “E’ un cantiere – scrive Saturnino Di Ruscio - in continua evoluzione, che unisce alla formazione politica e personale anche l'esperienza pratica come valore aggiunto. I partiti, ormai privi della carica ideale ed ideologica che li aveva contraddistinti nel secondo dopoguerra, si sono trasformati in centri di potere e di affari. Si avverte fortemente il bisogno di dar vita a nuove formazioni politiche che si fondino su solide basi (valori e principi non negoziabili) e che si avvalgano di uomini competenti, dotati di buona cultura e di spirito di servizio. Per ricostruire è necessario conoscere il passato ed acquisire la giusta consapevolezza, per evitare di ripetere gli stessi errori. Marche”perché rappresenta la dimensione territoriale ottimale per ripartire dal basso.”

 Domani al Fermo Forum il lancio di 'Cantiere Marche' di Saturnino Di Ruscio: “Un nuovo progetto politico per Servire le Marche”

Di Ruscio che, in vista dell'appuntamento di domani, con disponibilità di porti limitata, spiega: “Servire le Marche è la denominazione del movimento. La politica ha come fine servire le persone e non servirsene per fini personali, non la carriera ed il mero arricchimento personale. 'Costruire la nostra nazione' perché il fine ultimo è quello di dare il nostro contributo per una Italia rinnovata, per ricostruire una nazione che oggi non da' speranza al 44% di giovani disoccupati, per invertire una crisi che sembra inarrestabile. E’ evidente che chi ci ha condotto così in basso non ha gli strumenti per risolvere i problemi che hanno contribuito a creare. Per questo occorre una nuova classe dirigente adeguatamente preparata. 'Res non verba' era lo slogan di Don Luigi Sturzo. Si edifica con le pietre e non con le parole”.

Di Ruscio che aggiunge: “ 'Dalle parole ai fatti' è lo slogan della mia vita politica e non solo. Si elaborano strategie, si predispongono progetti e si realizzano le opere. Cio' in una logica contraria a quanto accade oggi; i nostri leaders, spesso dopo “roboanti” dichiarazioni, sono incapaci di concretizzarle. In alcuni casi, arrivano a realizzare addirittura il contrario di quanto promesso.Il logo esprime in modo chiaro il significato del progetto politico “Cantiere Marche”: attraverso la partecipazione al “Cantiere Marche”, che “guida” ad un percorso formativo ed esperenziale, si acquisisce cultura politica ed amministrativa, bagaglio indispensabile a garantire le condizioni minime per assumere responsabilità nella comunità locale e/o nazionale, a servizio degli altri”.

Si parla poi delle differenze: “Cantiere Marche si distingue dagli altri progetti politici per diverse ragioni – spiega Di Ruscio - Nasce dall’esperienza di persone che, per oltre 30 anni, hanno servito la propria comunità senza ricavarne alcun vantaggio in termini economici, di carriera ecc.. ed hanno avuto la possibilità di accrescere il proprio “bagaglio” culturale e umano, ispirando il progetto ai principi professati da Luigi Sturzo, nel definire le qualita' che il politico deve possedere (competenza, etica, servizio, ecc.) e nel delineare i contenuti del progetto stesso attualizzando il “popolarismo sturziano”. E' un progetto politico che mette al centro la formazione politica e personale per un reale programma di cambiamento. Partecipare al progetto significa aver compreso la gravità della situazione ereditata sul piano civile e politico ed essere coscienti che nessuno può chiamarsi fuori da questo servizio. Per partecipare è necessario iscriversi all' apposita pagina facebook fino ad esaurimento posti”.

Letture:2587
Data pubblicazione : 09/10/2015 13:59
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
12 commenti presenti
  • mai ricordato

    13-10-2015 19:11 - #12
    Un sindaco che presenzia ad una iniziativa politica di un suo dirigente comunale, mai ricordato prima. Calcinaro è in mezzo al guado, dopo le feste e le sagre dell'estate un consiglio comunale fondato sul nulla, in difesa di una Prefettura che seconde me và chiusa come le altre, senza eccezioni. Dopo li balli la dura realtà, è poca robbbbbaaaaaaaa sta amministraziò.
  • mendicante

    13-10-2015 17:40 - #11
    Non è che po’ ce volea cuscì tanto. Vastava osserva’ vene lu ballottaggiu, li movimenti e li discorsi su la stampa de quillu e quell’atru politicu de destra. Li pochi voti presi, qualche tifosu de la curva, li ferma’ più stupeti, quilli che je piace fasse vede’ (.), du’ bottega’, e po’ se ‘de misti tutti d’accordu contro lu carabinie’, (.). Ma issu rappresenta lu piddì, quilli che j’avea fatto le scarpe a quissi ex ‘ssesso’ e vicesinnaci. Me pare de capi’ do’ sta lo male, ma tanto a se sta tutti zitti: je sta be’ cuscì. Gnenocce! Mo’ resta da vede’ chi spegnerà li remi de ‘sta specie de varcò, ma se ‘sstroerà co’ ‘n remu là de retro. Me ce joco checcò.
  • Lory tricolore

    13-10-2015 15:18 - #10
    Calcinaro farebbe bene a non fidarsi del suo super dirigente ..(.)
  • Piero

    13-10-2015 12:12 - #9
    Farà la fine del cantiere della variante del Ferro: travolto dalle frane...
  • mendicante sempre all'avangurdia

    12-10-2015 18:34 - #8
    rriatu primu pure sta ota menticante perespicace mica poco! un territoriu che non valuta mendicante come scinnucu unicu ad è un territoriu finitu. e ingratu! daje menticate lluminece la via de noatri fermà! sei il solo l'unico grante!
  • Sempreverde

    12-10-2015 16:31 - #7
    Mendicante che fai lanci il sasso e nascondi la mano ? Che vuoi dire che alla presentazione del fu "Cantiere Marche" era presente il Sindaco di Fermo ? Non credo sia possibile...!!!! Se così fosse sarebbe, questo si, motivo di richiesta di dimissioni da parte della opposizione. Già, l'opposizione o presunta tale, dove è..? Posso capire l'inesperienza della Massucci (Presidente del Consiglio) quando fa dichiarazioni congiunte con una consigliere del suo stesso partito, dimenticando il ruolo, ma non certo Calcinaro, ideatore di Piazza Pulita, votato per fare Piazza Pulita, liturgicamente convinto "Pulitore" è oggi, prigioniero delle vecchie logiche partitiche e delle velleità di qualche, "Sponsor Dirigenziale", che si sente autorizzato a fare ciò che vuole, con un evidente cortocircuito istituzionale. Se quello che sostiene Mendicante è vero, ciò dimostra un grande segno di debolezza politica del Sindaco che dopo i fasti della vittoria e delle promesse ha perso l'orientamento politico. Caro Sindaco lasci perdere gli improbabili progetti politici per ricostruire le Marche organizzati da chi è stato artefice politico del suo decadimento e si concentri invece e con urgenza ai problemi della città, tutti li ancora aperti, e sonnacchiosi in attesa di essere considerati. Non si culli Sindaco Calcinaro sulla inesistenza di una opposizione "decente" dai M5S, al PD e per finire alla sinistra perché l'opposizione peggiore e più concreta può arrivare dalla società Civile quella che Lei ha ritenuto fonte dei suoi successi e che oggi, invece, potrebbe dire basta e farla tornare a casa per la grande gioia di quelli che Lei senza un minimo di lungimiranza ritiene amici. Bene, anzi male, malissimo. Ho l'impressione che cosi facendo stia distruggendo un patrimonio di speranze e aspettative e, perché no, di novità. Oggi, purtroppo, abbiamo la quasi certezza, salvo cambi di rotta, che tutto rimarrà immutato e che la Piazza..... rimarrà sporca a lungo.!
  • IL MORO DI VENEZIA

    12-10-2015 13:32 - #6
    Cantiere Marche, nuova formazione politica di Di Ruscio tenuta a battesimo da Calcinaro che, a quanto sembra, è molto intrigato da questa nuova esperienza del suo Dirigente, visto che ha ascoltato con molto interesse gli interventi (roba vecchia per intenderci) . Certo in questa città tocca ricordarle tutte...(.) ..incazzato per queste iniziative ? Ma l'opposizione dove è ? Quella dura e pura della sinistra o quella inflessibile dei cinque stelle o poggio quella accordante del PD dove sono finite, forse a..rimirar le stelle ????!!!
  • Polvere di stelle, più polvere che altro.

    12-10-2015 10:12 - #5
    Letto articolo sul giornale, vista la foto della sala (semivuota) e i partecipanti, mi è sembrato un incontro di vecchie glorie della politica, chi come Di Ruscio è stato mazzolato dalle ultime elezioni e chi non si è nemmeno presentato. Un progetto per i futuri 5 anni, ma la sostanza è che Di Ruscio è fuori dalla politica, o almeno formalmente, perchè la presenza di Calcinaro all'incontro è tutto un programma, avvalora le voci che dicevano di un impegno di Di Ruscio a suo favore per farlo eleggere, il male minore visti gli altri candidati. Polvere di stelle.
  • mendicante

    11-10-2015 19:22 - #4
    La presenza sentita e attenta di Calcinaro è stata illuminante, per coloro che brancolano ancora nel buio. Io la Luce l'ho vista in tempi non sospetti, ma saranno oggi contenti Rossi & Co.
  • Pellizzetti G.

    10-10-2015 16:32 - #3
    Grande il Di Ruscio ! Non si da pace. Passando la sua vita a rincorrere sogni di gloria rischia di fare la fine di Don Abbondio. Da Super Dirigente a Super Sindaco, a Super (.)della politica, per ritornare a Super Dirigente con Calcinaro. Il tutto con scarsi risultati. Fu vera gloria ???' E' ora Di Ruscio di mettersi l'anima in pace. Come politico hai avuto scarso riscontro e all'epoca della tua elezione a Sindaco anche un manico di scopa avrebbe vinto a Fermo con il Centro Destra e Forza Italia. Poi hai voluto giocare da solo e sono state solo sconfitte ed anche diciamo "brutte figure". Le ultime Regionali sono state per Te imbarazzanti. Ci riprovi con l'apertura di un...cantiere, forse l'unico che riesce ad aprirlo con la crisi dell'edilizia in corso... ma per fare cosa ? Nulla Di Ruscio...!!! Ti sei giocato tutte le carte che avevi ,ma vuoi insistere. Per carità è lecito ma poi non dire che gli altri non ti capiscono. Non Ti sorge il dubbio che, probabilmente sei Tu che non sei in grado di farti capire ? Nino ..lassa perde...la politica è natra cosa...!!!
  • Sandro

    09-10-2015 18:52 - #2
    ma come fa unu che ha detto no alla terza corsia sull'autostrada (rinunciando quindi a tutte quelle opere compensative che sarebbero state molto utile a tutto il territorio) a proporsi come progettista politico per servire le Marche ? Ma che coraggio, che faccia tosta !!!
  • super maligno

    09-10-2015 16:00 - #1
    Voglio vedere chi dei politicanti di Fermo e circondario si presentera' alla crte di Di Ruscio che negli ultimi tempi con i suoi comportamenti si e' inimicato l'intero arco politico. Calcinaro ci andra' !??????
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications