Politica
Con Loira sobrietà e reale attenzione agli interessi della collettività

Dopo quello che è successo a Parigi tutto sembra avere meno senso. Tanto più lo scontro politico che va oltre l’esigenza di tutelare l’interesse collettivo, animato da esclusivo senso di contrapposizione, un “gioco mascolino” spinto da bisogni di visibilità. Non amo la polemica sterile, ma mi chiedo come si possa pensare di fare l’interesse della comunità sulla base di cavilli legali e burocratici, quando fatti e cifre testimoniano la buona fede e sobrietà di questa amministrazione.

Con Loira sobrietà e reale attenzione agli interessi della collettività

Basta dare un’occhiata al DUP, Documento Unico di Programmazione, approvato in questi in giorni e fare un po’ di confronti con la precedente amministrazione. Si perché le cifre e i numeri possono sembrare sterili, invece dicono molto: dicono che il Sindaco Loira ha risparmiato più di 100.000€ rinunciando ad una figura aggiuntiva ed esterna per la sua segreteria: dai 305.000€ per spese organi istituzionali del 2009 siamo passati a 189.000€ nel 2014 e non solo per la riduzione di assessori e consiglieri; ha ridotto all’osso le spese di rappresentanza, pubblicità, missioni, passate dai 110.000€ del 2009 ai 20.000€ del 2014, risparmiando altri 90.000€. Sono solo alcuni esempi di come questa amministrazione abbia cercato e cerchi di non perdere di vista le reali necessità e i bisogni della comunità locale, concentrando le risorse nei settori o servizi che hanno subito tagli consistenti dei trasferimenti pubblici statali e regionali. Non dimentichiamo, infatti, che i trasferimenti correnti dello Stato, della Regione e degli altri enti pubblici, sono passati dai 4milioni di euro del 2009 ai 1,2 milioni del 2014; che non tutte le entrate derivanti dalla tassazione restano nella disponibilità dell’Ente: il gettito IMU sugli immobili di categoria catastale D viene incamerato dallo Stato e a fronte di 1,5 milioni di euro che versiamo al Fondo di solidarietà, questo anno ne riceveremo solo 4.495€. Nonostante i vincoli e i diminuiti trasferimenti, istruzione e diritto allo studio, politiche sociali e famiglia, trasporti e mobilità, ordine pubblico e sicurezza sono i settori che continuano ad assorbire maggiori risorse. E in questo contesto, l’amministrazione è riuscita a portare avanti un gran risultato per il bene della città, quale l’allargamento di Viale dei Pini. Ci eravamo quasi abituati a quella situazione pericolosa, ma il Sindaco ha saputo rimetterla al centro delle priorità e darle soluzione. Non saranno certo esposti e cavilli a mettere in dubbio l’onestà e l’attenzione di questa amministrazione e in particolar modo del Sindaco Loira, per il bene della comunità.

Letture:2307
Data pubblicazione : 17/11/2015 13:00
Scritto da : Daniela Minnetti, consigliere autonomo maggioranza Porto San Giorgio
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • Antonia

    17-11-2015 19:54 - #6
    La Minnetti sempre bravissima!! E' Possibile che avremo qualcuno da votare le prossime amministrative e politiche.
  • Catarino Cesà

    17-11-2015 18:27 - #5
    "Si perché le cifre e i numeri possono sembrare sterili, invece dicono molto....." Quando a fare la "politica" sono i ragionieri i numeri sono solo saldi contabili e non argomenti, iniziative culturali, strategie promozionali. Si leggono resoconti aziendali e non attività sociali all'altezza della situazione, ci si fissa sulle somme come se mettere patate insieme a zucchine possa generare la somma sperata per dimostrarsi migliori di altri. Spiace dirlo ma per amministrare la vita sociale di una città non serve solo chi faccia di conto, ma principalmente serve chi volendo fare un minestrone sa cucinarlo sapendo che il sedano non va confuso con l'erbetta, come non si dovrebbe confondere la somma con i fattori. A volte è meglio avere un deficit ma rendere la vita attraente, che restare in uno squallido equilibrio di bilancio che serve solo per sopravvivere ma mai per vivere. Lo zero spesso viene confuso con il pareggio, mentre è sempre più spesso l'assoluta mancanza di iniziative.
  • Sandro

    17-11-2015 16:28 - #4
    Ho apprezzato molto le considerazioni oggettive fatte, complimenti alla Minnetti !
  • Alessandro

    17-11-2015 15:31 - #3
    Escono dal PD, ma poi lisciano il pelo al sindaco per la prossima rielezione. Non ci sono più le parole per descriverli.
  • Antonia

    17-11-2015 13:30 - #2
    La Minnetti sempre bravissima!! E' Possibile che avremo qualcuno da votare le prossime amministrative e politiche.
  • mendicante

    17-11-2015 13:24 - #1
    Quello che è successo a Parigi accade ogni giorno in Afghanistan, Iraq, Palestina, Libia, Siria, Ucraina eccetera. Rimango basito ogni volta per questa parzialità, che spero non sia reale ingenuità perché sarebbe inammissibile...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications