Politica
Porto San Giorgio. Emergenza polveri sottili. Il Movimento 5 Stelle chiede una centralina per il controllo delle PM10. “In caso di superamento dei limiti l’amministrazione intervenga"

“Nelle città italiane si respira davvero una brutta aria. L’allarme arriva dall’edizione 2013 di Mal’Aria di Città, la tradizionale campagna di Legambiente Marche che monitora la qualità dell’aria nei centri urbani d’Italia.  Sulla scia di questa emergenza nazionale, la nostra ridente cittadina potrebbe essere tra quelle che superano la soglia, ma visto che ancora è sprovvista di una centralina di misurazione, è difficile stabilirlo con esattezza”. Inizia così l’intervento del Movimento 5 Stelle sangiorgese in cui si chiede l’installazione di una centralina per il rilevamento delle polveri sottili. 

Porto San Giorgio. Emergenza polveri sottili. Il Movimento 5 Stelle chiede una centralina per il controllo delle PM10. “In caso di superamento dei limiti l’amministrazione intervenga

“L'unica misura di disinquinamento adottata dalla nostra Amministrazione è limitata all’impedimento della percorrenza del lungomare alle auto con modello inferiore all’ Euro 3, - spiegano i 5 Stelle - ma il cui limite non è assolutamente rispettato o viene evaso con facilità. Noi del Movimento 5 Stelle di Porto San Giorgio chiediamo che sia installata una centralina per il controllo delle PM10 per la nostra cittadina in un punto strategico della circolazione primaria, all’arteria stradale più frequentata che è, per noi, quella dell’ingresso alla nostra città presso lo svincolo della rotonda vicina all’uscita autostradale con congiunzione alla strada statale Pompeiana per Fermo ed infine all’ingresso del nuovo Centro Commerciale OASI, sempre più in espansione. In attesa di conoscere il risultato dei rilevamenti, in caso di superamento del limite delle polveri sottili chiediamo che l'Amministrazione Comunale intraprenda le iniziative necessarie per favorire la riduzione del fenomeno. E' altresì necessario che si faccia partire una campagna di informazione sui rischi per la salute e si mettano in atto iniziative concrete per promuovere una mobilità più sostenibile a partire dalle zone più sensibili come quelle vicine alle scuole”.

Letture:1377
Data pubblicazione : 29/12/2015 13:58
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • francesco

    29-12-2015 15:55 - #2
    fatevi una bella passeggiata a monte a montecacciù
  • Clark

    29-12-2015 15:07 - #1
    Concordo per l'installazione della centralina. Come il Comune trova euro per finanziare mercatini, spettacoli ecc. cerchi anche di provvedere a reperire quelli necessari per misurare l'inquinamento della cittadina e così tranquillizzare (o preoccupare) gli abitanti sangiorgesi..
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications