Politica
Opere compensative ZPU 8 e futuro del Porto. Morese: “Se i primi giorni dell’anno sono un anticipo di quello che ci aspetta per tutto il 2016, per Porto San Giorgio sono dolori”

“Se i primi giorni dell’anno sono un anticipo di quello che ci aspetta per tutto il 2016, per Porto San Giorgio sono dolori. I comunisti hanno costruito ad arte una polemica inutile sull’immondizia per mascherare i fallimenti della Giunta sull’ex area Cossiri e sullo stallo in cui versa l’ampliamento del porto” – questa volta a finire nel mirino di Emanuele Morese, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia e esponente della coalizione Rinnovamento Cittadino, sono proprio le opere compensative della ZPU8 e le incertezze sul futuro del porto turistico.

Opere compensative ZPU 8 e futuro del Porto. Morese: “Se i primi giorni dell’anno sono un anticipo di quello che ci aspetta per tutto il 2016, per Porto San Giorgio sono dolori”

“Porto San Giorgio ha un problema enorme, manca di progettualità futura. Tutta la città è come se vivesse alla giornata senza programmare il suo futuro prossimo e senza capire come vuole mettersi sul mercato rispetto alle sue concorrenti più vicine, spesso anche più agguerrite, come accaduto a Natele con Fermo. Per comprendere come non ci sia progettualità osserviamo la città da un’ottica incentrata sul turismo sportivo e le attività annesse – spiega Morese – Il palazzetto dello sport è nel caos dove, oltre ai problemi di gestione, abbiamo visto sfumare il ritorno di prestigiose squadre di basket e assistiamo in questi giorni all’abbandono sicuro di una squadra di calcio a 5 che milita in serie B. Le palestre che abbiamo, spesso mancano delle autorizzazioni principali per svolgere competizioni di livello e non riescono a contenere le numerose realtà sportive che sono la ricchezza della nostra realtà cittadina. L’Arena Europa è una cattedrale nel deserto perché in estate qualsiasi attività è contestata da chi abita nel circondario con il benestare dell’amministrazione. Da ultimo il campo in via Marche ancora in costruzione nonostante il primo cittadino avesse garantito la realizzazione entro l’anno, ossia il 2014. E adesso scopriamo che le opere compensative previste per l’ex area Cossiri, saranno nuove strutture sportive? C’è un limite anche alla farsa e qui lo si sta superando. A casa mia, quando ci sono gli avanzi del pranzo, poi li mangiamo a cena, non buttiamo tutto per comprarci una pizza”. Il riferimento è alle strutture sportive esistenti in città.

“A Porto San Giorgio si procede per rammendi che accontentano tutti, soprattutto le associazioni sportive che portano voti. Un giorno rattoppiamo la palestra lì, un altro giorno là, ma non c’è traccia di un piano organico. Però quando c’è da buttare i soldi dei cittadini in nuove opere allora lì si che sono tutti contenti, tanto paghiamo noi! Lo sport può essere un valore se inteso, oltre all’apporto sociale che non ha bisogno di immense strutture, come risorsa per il turismo e allora serve un piano, altrimenti si finisce per pensare che l’amministrazione voglia semplicemente accontentare alcuni elettori, o candidati, che con lo sport ci campano. Ma a chi lavora e paga le tasse questo non piace. E’ tremendo – conclude Morese – che si debba ancora imbrogliare i cittadini con discorsi fumosi quando i fatti sono chiari. O si tira fuori un piano per la città, nel turismo sportivo, commerciale e altro, oppure si dice apertamente che non sappiamo dove si sta andando, così ci mettiamo l’anima in pace e aspettiamo che i cittadini vi cancellino alla prossima tornata elettorale”.

Letture:2571
Data pubblicazione : 08/01/2016 13:57
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications