Politica
Terza corsia fino a Pedaso. Il segretario sangiorgese del PD Di Virgilio: “Vi è stata una richiesta di riapertura delle trattative. Niente è stato definito o deciso”

“Circa l’ipotesi di ampliamento dell’autostrada A14 tengo a precisare che vi è stata, da parte del Pd regionale, una richiesta di riapertura delle trattative per la realizzazione della 3° corsia fino a Pedaso; niente chiaramente è stato definito o deciso”. Così il segretario del PD sangiorgese Andrea DI Virgilio sulla possibilità che la terza corsia possa interessare il tratto Porto Sant'Elpidio – Pedaso, attraversando in pieno il comune sangiorgese.

Terza corsia fino a Pedaso. Il segretario sangiorgese del PD Di Virgilio: “Vi è stata una richiesta di riapertura delle trattative. Niente è stato definito o deciso”

"In merito a questo - spiega Di Virgilio -  la città di Porto San Giorgio ed il suo sindaco dovranno ovviamente essere direttamente interessati e parti attive e sarà necessario valutare tutte le implicazioni del caso, avere ampie rassicurazioni da un punto di vista tecnico, (penso ovviamente ai lavori sul viadotto, la galleria e la collina sovrastante la città) e Porto San Giorgio dovrà avere un ruolo di primo piano nella definizione di adeguate opere compensative, vantaggiose per la nostra cittadina, da mettere sul piatto della bilancia a fronte di un’eventuale realizzazione della 3° corsia fino a Pedaso: posso pensare per esempio al potenziamento della Valdete, strada che collega la costa all’entroterra fermano, ma tutto sarà eventualmente da definire e concertare".

Segretario PD che aggiunge e replica ai Comunisti Italiani: "Certo che se l’attenzione principale fosse rivolta alla realizzazione del primo tratto della Mare – Monti, alla bretella tra il casello di Porto Sant’Elpidio e Campiglione, alla variante Molini e al completamento della Mezzina fino alla Girola mi sembra cristallino che poi a Porto San Giorgio debbano essere garantite opere compensative di ugual fattura ed importanza. Sarebbe poi, preventivamente, quantomeno opportuno procedere ad una progettazione che implichi anche la prosecuzione delle opere fino a San Benedetto del Tronto per avere un quadro più completo dei lavori che eventualmente dovranno essere realizzati. Stiano tranquilli i Comunisti Italiani: nessuna decisione è stata presa e verrà presa sopra la nostra testa e mai vi è stata e vi sarà tale volontà da parte del Pd regionale e provinciale con i quali il Pd cittadino si confronta regolarmente e ribadisco che, in merito alla trattativa per la realizzazione o meno della 3° corsia, Porto San Giorgio il suo sindaco, l’amministrazione ed il consiglio comunale avranno un ruolo di primo piano sul da farsi e sulle decisioni da prendere".

"Al consigliere Agostini - aggiunge Di Virgilio -  specifico che il peso politico del sindaco Loira e del Pd sangiorgese è teso sempre e solo al bene della città ed al dialogo con la stessa; questo vale anche per il rapporto che il sindaco ed il Pd hanno con il partito provinciale e regionale, un ottimo rapporto basato sulla reciprocità che nella vicenda della terza corsia, si farà sentire nelle giuste sedi e che porterà alle decisioni migliori per il nostro territorio; magari il consigliere Agostini si intende poco di rapporti e peso politico, visto il naufragio della sua precedente amministrazione e si intende poco anche di opere compensative, dato che queste, se fosse, non potrebbero avere ad oggetto direttamente la città di Porto San Giorgio, bensì il territorio limitrofo alla nostra cittadina ma in stretta correlazione con il territorio sangiorgese".

Letture:2397
Data pubblicazione : 14/01/2016 09:52
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • sak

    14-01-2016 10:28 - #1
    Nello stesso articolo Di Virgilio parla di riapertura delle trattative, segno evidente che sono state prese delle decisioni ignorando totalmente l’amministrazione Loira e poi conclude l’articolo dichiarando che il Pd regionale e provinciale si confronta regolarmente con il Pd cittadino. Sangiorgese STAI SERENO è tutta un’altra storia.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications