Politica
Carnevale in rete. L'intervento del segretario PD sangiorgese Di Virgilio: "Collaborazione che non può che far bene al nostro intero territorio"

La decisione di Porto San Giorgio e Fermo di condividere insieme il carnevale penso sia una scelta azzeccata che, finalmente, ci indirizza verso una fattiva collaborazione tra realtà limitrofe che non può che far bene al nostro intero territorio; sono contento e soddisfatto che finalmente si sia intrapreso questo cammino.

Carnevale in rete. L'intervento del segretario PD sangiorgese Di Virgilio:

Lavorare di pari passo già in tema di cultura e turismo è un buon risultato, ma la collaborazione non deve fermarsi a Porto San Giorgio e Fermo; come scrissi nell’agosto del 2014 sulla stampa, è, a mio avviso, necessaria una efficace collaborazione di base tra Porto San Giorgio, Fermo e Porto Sant’Elpidio, almeno per gli eventi più importanti, al fine di poter varare una proposta turistico culturale territoriale e non semplicemente cittadina evitando l’accavallamento di eventi che hanno come conseguenza la dispersione delle persone ed una inutile concorrenza tra realtà tra loro vicinissime.
Fare squadra al fine di competere con le località del nord delle Marche e con altre regioni.
E’ necessario riuscire a coinvolgere sempre maggiori realtà; la nostra provincia è ricchissima di tesori da un punto di vista paesaggistico, culturale, storico, enogastronomico, e tutto in pochi Chilometri dato che dal mare alla montagna si arriva in poco tempo.
Bene così ed auspico che la collaborazione territoriale si sviluppi sempre di più andando anche oltre la cultura ed il turismo che, comunque, potrebbero e dovrebbero rappresentare una voce fondamentale per l’economia di tutto il fermano.
Il futuro non può che essere questo, anche tenendo del fatto che le risorse nella disponibilità di ogni comune che sono sempre più limitate.

Letture:2307
Data pubblicazione : 22/01/2016 15:24
Scritto da : Andrea Di Virgilio (segretario Pd Porto San Giorgio)
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Catarino Cesà

    23-01-2016 09:43 - #2
    Botti & Cerchi Assistiamo spesso a gratuite dimostrazioni di lungimirante strategia politica, a celebrazioni di saggezza amministrativa, oppure a luminose soluzioni organizzative che, nelle intenzioni dei proponenti, dovrebbero dimostrare l’esistenza di personaggi adeguati per la gestione della vita sociale, ma nei fatti è solo la solita minestra riscaldata con l’aggravante di un costante comportamento omertoso verso chi, prima di costui, ha operato in maniera esattamente opposta alle nuove proposte turistiche. Ed ora è il segretario politico del PD di un paesello che sta sempre più assomigliando ad un “ Deserto dei Beceri” e non più il posto più conosciuto della costa Fermana. Nel proclama si citano cose che sembrano epocali, rivoluzionarie e avveniristiche, ma non si citano minimamente le cause e le persone che hanno partecipato attivamente all’attuale decadenza cittadina. Si elogia la ipotetica unione carnevalesca ma senza dire che l’unione esisteva già, ma qualcuno due anni fa ha voluto spaccare l’unione carnevalesca in favore di una manifestazione divisa ed effettuata proprio per distinguersi dal capoluogo di Provincia, ma ora si vorrebbe tornare all’antico per l’evidente flop del Natale cittadino, e questo viene descritto dal segretario come un gesto di lungimiranza strategica, per cui oltre l’apprezzamento circa l’iniziativa, costui citi anche i nomi di chi volle la separazione, se vuole rispettare l’onestà intellettuale. E ci spieghi anche il perché la separazione avvenne quando a Fermo il sindaco era una donna e del proprio partito, mentre ora si cerca disperatamente una alleanza turistica con una Giunta di Centro Destra, ci sembra una assurdità partitica, ma visti certi personaggi non ci meravigliamo molto, del resto se si considerano i partiti solo in funzione della propria candidatura non c’è da meravigliarsi per certe dimostrazioni di onnipotenza. Poi ci spieghi il segretario come mai solo ora parla di sana alleanza mentre solo poche settimane fa non disse nulla contro il festival delle piste del ghiaccio separate, per cui si ebbe l’assurdo di ben 4 piste del ghiaccio a distanze ridicole fra 4 amministrazioni territoriali, e non manifestò la sua contrarietà, ci dica chi volle la pista del ghiaccio contro la sua idea di colleggialità organizzativa. E visto che potrebbe raccontarci qualcosa, dandoci addirittura i nomi, ci spieghi come mai una cittadina piena ormai di sole bancarelle senza ragioni turistiche e commerciali oltre la paccottiglia, voti contro un suo assessore comunale alle elezioni regionali, non chiedendo ne le dimissioni iniziali ne quelle finali, visti i magrissimi risultati ottenuti dal candidato stesso. Insomma…vanno bene i proclami ma solo se sono accompagnati dallo “storico” di certe situazioni, e dalle conseguenti spiegazioni del perché fino ad ora a tutto si è stati educati meno che alla possibilità di essere un vero territorio coeso, invece di tanti micro villaggi, pieni di sedicenti eccellenze, ma privi assolutamente di esponenti politici all’altezza della situazione. Se proprio vuole essere serio non dia solo colpi alla botte, ma anche al cerchio, sempre che esiste un cerchio o è solo la disperata ricerca di rimedi temporanei in attesa di tornare arroganti come al solito.
  • Paola

    22-01-2016 16:44 - #1
    Il Segretario del PD che, silente su altre questioni, fa un comunicato per congratularsi della collaborazione tra amministrazioni nella realizzazione del carnevale è tutto dire.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications