Politica
Incasso vendita Solgas. Il sindaco Paolo Calcinaro prende carta e penna per fare chiarezza e rispondere al PD

Leggo oggi sterili polemiche del PD fermano sul mancato accoglimento di un ordine del giorno che voleva portare, pur se con una sintassi ballerina, un ulteriore momento di condivisione consigliare per la destinazione del futuro incasso dalla vendita del 49% della Solgas. A parte che avrebbero comunque potuto andarsi a guardare il nostro piano delle opere pubbliche, con le indicazioni per il prossimo triennio ma, pur non chiedendo questo sforzo titanico, saremmo anche stati disposti a questo ulteriore passaggio consiliare.

Incasso vendita Solgas. Il sindaco Paolo Calcinaro prende carta e penna per fare chiarezza e rispondere al PD

Senonchè, quello che il PD fermano omette di raccontare, è il fatto che a quelle poche righe, se ne è aggiunta una ulteriore, all'ultimo secondo e scritta per di più a penna, su una priorità tra le tante opere, verso Piazza Dante: strano modo di operare da parte di chi, appena pochi giorni fa, si è lamentato che i documenti non venivano sottoposti alla propria attenzione con l'anticipo dovuto. Ed ora gli stessi che fanno? Su un argomento così importante fanno una correzione al volo portando il proprio foglietto all'attenzione dell'amministrazione, e non vorrei essere costretto, per mero pudore, a mostrare il foglio con correzione volante manoscritta pervenutomi.
Detto questo non vorrei che questa "scusa" serva a spostare l'attenzione sul fatto politico rilevante: tra il 2013 ed il 2015 il PD ha parlato e riparlato di vendita del 49% di Solgas non tramutandolo in alcun effetto concreto. Anzi, senza nemmeno aver mai predisposto una stima della Società che abbiamo dovuto fare noi nei primi mesi di amministrazione: ed ora si vedono realizzato in pochi mesi ciò su cui, per quasi due, anni hanno dibattuto e ridibattuto.
Ma almeno non si sono dimostrati contrari cosa che invece sembra aver fatto Io Scelgo Fermo che in campagna elettorale appoggiava questa soluzione di vendita ed oggi, magia della politica, si pone in maniera scettica.

Letture:3458
Data pubblicazione : 05/02/2016 14:41
Scritto da : Paolo Calcinaro, sindaco di Fermo
Commenti dei lettori
6 commenti presenti
  • una non risposta

    10-02-2016 10:31 - #6
    poteva anche risparmiare carta e penna Calcinaro per dare questa non risposta, perchè tale è. vendere la solgas a chi? a quale prezzo? con quali accordi? i soldi incassati per farci cosa? che fine faranno i fabbricati della solgas? perchè costituire una nuova partecipata (fabbricati solgas) per gli attuali scopi dell'asite? ma come , Calcinaro è sempre pronto a rispondere e oggi gli si è iceppata la penna? navigate a vista o forse no, questo è il dilemma, chi guida il barcone sindaco Calcinaro?
  • Pasquale

    07-02-2016 07:37 - #5
    Si vende una quota minoritaria della Solgas perché da sola non può più competere, dobbiamo ricordarci che il comune rimane proprietario del 51%, se la gara viene vinta da una piccola società di distribuzione del gas cosa succederà? Sicuramente le difficoltà che ha oggi la Solgas le avrà anche questa nuova società, allora sarà in pericolo anche il 51%? A mio avviso la vendita del 49% e' molto rischiosa, o si vende l'intera società al migliore offerente e con i soldi ricavati si effettuano opere pubbliche che la città aspetta da anni, oppure non si deve vendere niente.
  • matteo

    05-02-2016 18:40 - #4
    Forse i piccioli ricavati dalla vendita della SOLGAS li impiegheranno per costruire fantasylandia nelle piscine romane, la volevano in Piazza ma i commercinati hanno protestato, perchè rivogliono i parcheggi. x fabio@, sono daccordo con te, ma sbagli su un fatto, alcuni consiglieri non sono stati votati dalla famiglia stessa, pensa un pò tu ahahahahahahahahaha.
  • Fabio

    05-02-2016 18:18 - #3
    Il metodo dei politici per sviare è fare la polemica sterile con chi li attacca. Premessa, il PD è un partito nullo, 4 anni di Brambatti è stato devastante per Fermo, ma Calcinaro, in questo comunicato stampa, praticamente non chiarisce niente sulla vendita di parte della solgas, ma polemizza con il PD per svicolare, per prenderci per il naso. La debolezza o forza di Calcinaro ( a seconda dei punti di vista) è nelle due liste di appoggio alla sua candidatura e nei consiglieri eletti, yes man che per miracolo si sono ritrovati eletti in consiglio, più di uno con i voti della sola famiglia. Mettiamoci pure che gli assessori non è che siano chissa che, tranne Trasatti e Torresi due volpini, e il gioco è fatto, quale confronto politico, programmatico, amministrativo si trova a gestire Calcinaro, nada de nada, in pochissimi decidono ed ancora non è chiaro chi e gli altri alzano la manina. Qualche zuccherino, carica posticcia giusto per una riga sul giornale e il quadro è perfetto, voilà, vendiamo la solgas perchè ci piace, e giù un bel selfie. Quanto dureranno, boh ma intanto, sono passati dalla pista di pattinaggio alla vendita della solgas, e scusate se è poco. Pardon dimenticavo, considerate anche che in un contesto già avvilente abbiamo una opposizione degna della maggioranza, in cui alcuni consiglieri comunali sono desaparecidos, mia visti e soprattutto mai sentiti, buoni per scaldare i banchi, come si diceva per qualcuno a scuola, vi ricordate?
  • Claudio

    05-02-2016 17:03 - #2
    I giochini Calcinaro falli con i tuoi consiglieri comunali, non hai risposto su nulla, sulla valutazione della Solgas fornisci dati precisi per utenza, come si rinvestiranno gli incassi della vendita, cosa volete fare con gli immobili della Solgas, recapitarli con un pacco dono all'Asite per ricapitalizzarla? Non credere che i frizzi e i lazzi ti consentano di fare quello ti pare, perchè non funziona così.
  • Lucia

    05-02-2016 15:37 - #1
    Ma che risposta è? Ahi ahi ahi Sindaco Calcinaro, non è che trascorso il tempo del Palio, della pista di ghiaccio e della frittella di carnevale, sulle questioni amministrative "reali" anche Lei inizia ad assumere il tanto vituperato atteggiamento da professorino di brambattiana memoria!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications