Politica
Porto San Giorgio. Il segretario PD Di Virgilio replica a Morese: “Sproloqui ed invettive verso la maggioranza. Per la campagna elettorale c’è tempo e la denigrazione la lasciamo ad altri"

“Vergogna, arroganza, superbia, disprezzo, prepotenza; sono questi i termini usati da Emanuele Morese per additare il Partito Democratico cittadino e i membri della maggioranza che hanno partecipato ad un’ assemblea pubblica organizzata da un comitato cittadino; premesso che il sindaco Loira era stato gentilmente invitato con lettera scritta dal presidente del comitato, non riesco bene a capire l’atteggiamento dell’esponente di Rinnovamento cittadino il quale, anche lui presente alla predetta assemblea, etichetta i membri della maggioranza con termini a dir poco denigratori, senza spiegare un attimo la sua posizione, la sua idea e soprattutto, avendo completamente latitato in questi anni sul tema oggetto dell’assemblea cittadina”. Inizia così la replica alle durissime dichiarazioni di Emanuele Morese da parte del segretario PD Andrea Di Virgilio.

Porto San Giorgio. Il segretario PD Di Virgilio replica a Morese: “Sproloqui ed invettive verso la maggioranza. Per la campagna elettorale c’è tempo e la denigrazione la lasciamo ad altri

“Del resto – aggiunge Di Virgilio - mi verrebbe da chiedere quali siano stati i motivi che hanno spinto Morese ad intervenire all’ assemblea dato che gli unici concetti che è riuscito ad esporre, tentando di usare un sarcasmo volutamente offensivo, sono riassumibili in sproloqui ed invettive nei confronti dei membri della maggioranza e degli stessi componenti del comitato del verde. Tra l’altro Morese è anche poco informato dato che, in questi anni, il partito Democratico, l’amministrazione ed esponenti politici di maggioranza, sottoscritto incluso, hanno avuto colloqui, anche informali con i membri del comitato cittadino del verde, la cui posizione è rispettabile, come lo può essere qualsiasi posizione di un comitato che nasce per difendere interessi che reputa degni di tutela. Ed inoltre, è falso quanto asserito da Morese in merito al mancato ascolto del sindaco nei confronti del comitato dato che, nella realizzazione del primo stralcio della pista ciclabile di viale Cavallotti, si sono recepite le richieste del comitato che, tra le diverse cose, chiedeva la non realizzazione di una pavimentazione lastricata per il passeggio, prevista da progetto e parallela alla ciclabile realizzata: ebbene detta pavimentazione è stata stralciata dal progetto esecutivo senza quindi andare ad intervenire sull’ esistente”.

Segretario PD che aggiunge: “Le parole di Morese sono gravi quando definisce i membri del comitato come dei “poveri pazzi”, accusando il sindaco di bistrattare e mancare di rispetto; niente di più falso. Tra l’altro gli ricordiamo che tra gli esponenti di spicco del suo movimento è presente anche l’ex assessore all’ urbanistica della giunta Agostini, la quale aveva un progetto che, se realizzato, avrebbe realmente e completamente stravolto Viale Cavallotti. Forse la posizione di Morese è quella che aveva l’ex giunta Agostini nella figura dell’ex assessore all’urbanistica oggi membro di spicco di Rinnovamento Cittadino? Se questi sono i toni da campagna elettorale che si vogliono portare avanti sono curioso di vedere come evolveranno man mano che si avvicineranno le elezioni, per noi ancora lontane; questa maggioranza ha fatto molto ed ha ancora molto da fare e da realizzare per il bene dei Sangiorgesi. Per la campagna elettorale c’è tempo e la denigrazione la lasciamo ad altri. In bocca al lupo all’ esponente di Rinnovamento Cittadino; se il rinnovamento parte dalle offese….. auguri”.

Letture:3982
Data pubblicazione : 12/02/2016 10:07
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
10 commenti presenti
  • Francesca Vitali

    17-02-2016 16:42 - #10
    Approvo più che mai questa tua scelta, che è quanto sostenni alla vigilia della mia nomina nel direttivo: non si può correre insieme. Partito, civico...sempre politica è. Sono le persone che si scontrano contro i poteri forti e più forti a fare la differenza. In questo io sono libera e tu coraggioso. In un ruolo amministrativo, non nego che vedrei molto meglio te. La politica coi suoi schemi e calcoli, già mi va stretta. Poca concretezza ed efficacia. Vedremo....tutto è in continuo cambiamento, l'importante è mantenere alto l'entusiasmo.
  • Morese

    16-02-2016 13:23 - #9
    Il tuo ragionamento non fa una piega. Sono convinto che ci sia gente, cara francesca, che giochi allo sfascio sulle nostre teste. Anche a me tornano indietro voci del genere, ma so che non sono vere e apprezzo il tuo modo libero di fare politica. Queste chiacchiere, e questo gioco allo sfascio è tipico del centrodestra sangiorgese. E c'è qualcuno che ci sguazza e ci ha sguazzato. Questo è il motivo per cui il nostro gruppo si presenterà civico alle elezioni. I partiti non sono il male ma sono schiavi di chi li gestisce senza renderne conto a nessuno. Per quanto mi riguarda, e lo dico pubblicamente, hai tutta la mia stima nonostante i nostri dissapori non possono essere sanati. Vi saluto e la chiudo qui.
  • Francesca Vitali

    14-02-2016 17:23 - #8
    Emanuele, io non sono schierata contro di te. Sento parecchie persone fare il tuo nome nello screditarmi gravemente...o mentono costoro, e spero sia così, oppure...ti dico solo che prima o poi, prove alla mano, potrei anche decidere di tutelarmi, se non nei tuoi confronti, che fino a prova contraria non sei colpevole di questo, nei confronti di quanti fanno gravi affermazioni su di me tirandoti in ballo. Sono abbastanza stanca, a questo punto meglio come fate con Carlo Del Vecchio, che viene sempre attaccato senza motivo da un certo centrodestra, ma almeno apertamente. Per favore pubblicate, grazie
  • Morese

    13-02-2016 09:41 - #7
    Non ho definito io, pazzi i membri del comitato. Ho detto che siete voi del Pd a trattarli come pazzi, solo dopo aver preso i loro voti. Dimenticate quando contro di me vennero usati epiteti svariati? Fate i puritani perchè ho detto che il pd ha disprezzo per i cittadini e che questo è una vergogna, ma dove erano i codici morali quando mi hanno dato del fascista, ducetto, sfruttatore delle disabilità, populista, tribuno della plebe, apprendista stregone, ignorante e incapace? Ma non mi demoralizzo, vi aspetto in piazza, nei comizi a raccontare alla gente i vostri progetti. Lì non ci saranno nomi puntati o semplici anonimi a fare il bello e il cattivo tempo sui commenti. Mi dispiace vedere Forza Italia (per mezzo della sua portavoce) sempre schierata contro di me. Dovrò avvisare il coordinatore, quando ci risentiamo, che le alleanze che mi ha proposto e che ho rifiutato, non potevano basarsi sulla non stima che il suo direttivo ha nei miei confronti. Una discriminante che ha pesato e peserà sul futuro.
  • francesca vitali

    13-02-2016 01:46 - #6
    Io sono la punta di diamante di me stessa, non di Forza Italia. Sarebbe riduttivo per me. Ad aprile ho un importante e costoso corso..non lo paga il partito e lavorerò in tutt'altro ambito. Morese è il mio ultimo pensiero. La stupisco: come politico non è male. Preferisco Del Vecchio però.
  • Marco m.

    12-02-2016 17:45 - #5
    Morese chieda scusa e si applichi di più nello studio anziché improvvisarsi portavoce del populismo.
  • M.R.

    12-02-2016 17:17 - #4
    Ma questa Francesca Vitali che strumentalizza sempre qualunque articolo per dare addosso a Morese sarebbe la punta di Forza Italia? Forse Forza Italia ha perso la bussola e non sa più dove ripiegare ? L'unica cosa che vedo è che Morese ci mette la faccia e le idee insieme al gruppo Rinnovamento Cittadino o Fdi , mentre invece la sig.ra Francesca Vitali segue le ombre degli altri cercando di ritagliarsi uno spazio.....che pietà. Forza Italia sta diventando uno scatolone vuoto fatto di tante figurine nulla di più.. mi auguro almeno che ne siano consapevoli che con queste teste non si va da nessuna parte.
  • Carlo

    12-02-2016 16:01 - #3
    Sono d'accordo con Francesca Vitali, ci vuole rispetto, mi ricordo quando Silvio definì gli elettori cog... cosa inammissibile.
  • ffrancesco

    12-02-2016 15:35 - #2
    Se la pista ciclabile è come il palco in piazza Matteotti che in due giorni viene montato e rimontato a distanza di 8 metri chi può mai utilizzarla. Dove è possibile vedere il progetto?
  • Francesca Vitali

    12-02-2016 13:51 - #1
    Sono d'accordo con le parole del Di Virgilio uomo, non politico: certi linguaggi sono inammissibili in politica come in tutti gli ambiti della vita. Non si può mai prescindere dall'educazione. In un passaggio del mio percorso politico , talvolta qualcuno, quando prendevo la parola, mi definiva "pazza" o esclamava.-Ma che ti droghi? E per il codice morale della sottoscritta, è intollerabile un approccio del genere. Bravo, Di Virgilio!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications