Politica
Semafori intelligenti a Porto San Giorgio? Mica tanto
Semafori intelligenti a Porto San Giorgio? Mica tanto

La Giunta Loira fa marcia indietro sulla possibilità di sanzionare gli automobilisti in particolare sull'incrocio tra via Don Minzoni e la Statale. Il sarcasmo di Emanuele Morese 

T-red a Porto San Giorgio: questa multa non s'ha da fare. Lo ha ammesso la Giunta guidata da Nicola Loira, che ha preso atto, nell'ultima riunione dell'esecutivo, "dell’opportunità di non procedere alla rilevazione delle eventuali sanzioni per il superamento della striscia bianca (come previsto dal Codice della strada) fino alla data del rifacimento della segnaletica orizzontale (strisce d’arresto): ossia fino al 28 giugno".

La data indicata vale in particolare "per la intersezione Statale n.16 - via Don Minzoni- via Collina", mentre slita al 29 giugno "per la intersezione Statale n. 16-via Milano-via Giuliano da San Gallo".

La Giunta sangiorgese ha inoltre preso atto che, "per ragioni tecniche relative alla conformazione dell’incrocio Statale Adriatica, via Don Minzoni-Via Collina caratterizzato da ridotti spazi per la manovra dei veicoli, non sarà possibile sanzionare eventuali violazioni per il superamento della striscia bianca d’arresto (art. 146/2 del Codice della Strada) relativamente ai veicoli provenienti da sud e a quelli provenienti da est diretti a sud (via Don Minzoni-Statale Adriatica)".

Alle decisioni prese dall'esecutivo comunale, risponde, con una certa ironia, Emanuele Morese, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, il quale scrive: “Vogliamo complimentarci con il sindaco Loira per la dignità dimostrata nell’aver ammesso i suoi gravi errori nell’installazione degli ormai famosi semafori intelligenti e per aver provveduto, seppur in parte, a correggere le mancanze organizzative e gestionali della sua Giunta e dei suoi uffici".  

Il passo indietro di Loira, però, per Morese non basta. Aggiunge infatti: “Dopo le bugie perpetrate sul web da alcuni assessori della sua Giunta, che interpretavano il codice della strada in maniera piuttosto pittoresca, ci sentiamo di congratularci con il sindaco", ma insieme, Morese si chiede se "questa improvvisa inversione ad “U”" non getti "inquietanti interrogativi sull’azione dell’amministrazione".

Più di qualche esponente della maggioranza, oltre al suo partito e al gruppo 100%Civico, avevano infatti sollevato "enormi perplessità sulle metodologie", prosegue il coordinatore di FdI. Quindi, osserva lo stesso: "E' legittimo chiedersi: quando avete installato i semafori intelligenti, non vi siete accorti che le linee a terra non si vedevano? Quando avete posizionato i T-Red nell’intersezione di via Don Minzoni/ via Collina non vi siete accorti che per la sua conformazione erano necessari approfondimenti? La sensazione che si ha è duplice – rincara Morese – delle due l’una: o si voleva fare cassa, o Loira e la sua Giunta non sanno cosa fanno”.

E poi l'affondo finale: “L’indecisione amministrativa è una costante di questa amministrazione. Sono bravi solo a costruire, anche se costruire non è una capacità difficile da acquisire quando si spendono i soldi dei cittadini. E lo stesso vale per le multe. Cosa importa se non si riflette bene sull’installazione dei semafori intelligenti, tanto pagano i cittadini, che ogni giorno, recandosi a lavoro, passano per queste strade. Speriamo – conclude il coordinatore di FdI – che la maggioranza di accorga che assessori e sindaco sbandano vistosamente, e che insieme a loro, purtroppo, sbandi l’intera città”. 

Letture:4724
Data pubblicazione : 25/08/2016 10:31
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
8 commenti presenti
  • ROBERTO ZUGARELLI

    25-10-2016 15:34 - #8
    e se il T-RED in questione non fosse così intelligente??? Ho ricevuto due multe per una targa e un veicolo che non mi appartiene ho fatto un ricorso in autotutela ma sembra che non se ne viene a capo con i vigili.
  • mario

    25-08-2016 19:06 - #7
    Quello che scrive Matteo si commenta da solo. Per quanto riguarda ffrancesco, fatte salve alcune criticita' che nessuno nega, non si puo' non riconoscere le opere pubbliche che Loira ha portato a compento. Mi riferisco al parco delle Canossiane, a Bambinopoli, a viale Cavallotti, alla prima parte dei lavori sul viale della stazione da completarsi in Autunno, alla soluzione del qurantennale problema della strozzatura da viale dei Pini al viale delle Regioni, alla rozioe dell'amianto dagli edifici pubblici, ecc. ecc. Ma soprattutto la coesione che ha caratterizzato questa amministrazione, contro la faida continua della sfortunata precedente maggioranza. Questi sono fatti, non p.
  • Francesca Vitali

    25-08-2016 18:32 - #6
    Non è la capacità di fare più cose insieme..è la tempistica. Ma è giusto che ognuno viva come sente di vivere. Esempio: tra due giorni è il compleanno di mia sorella che ha la tua età, pressappoco e la macchina dei preparativi per la festa si è bloccata...perché comunque anche se non riguarda la nostra famiglia o i nostri cari, uno si ferma e non per rispetto, ma perchè...boh..se uno ha per la testa il t-red e parla di multitasking il giorno che una bambina di 8 mesi è rimasta orfana e ci sono 300 morti...forse come società abbiamo davvero fallito, ma tutti, non tu.
  • ffrancesco

    25-08-2016 16:33 - #5
    Mario, fprse hai boisogno di un buon OCULISTA capace di ridarti la vista. Ma non ti accorgi di come è ridotta Porto S. Giorgio? D9i bello e di nuovo ii sono solo le stupidaggini dell'asssessore al turismo fatte di bancarelle e cianrusaie e mercatini vari. Vuoi vedre qualcosa di buono e bello? Vai a vedere all'inizio di via Collina in che condizione di schifo, di incuria e di merd... versa l'iomboccatura del rio petronilla all'interrato vai a vedere vai a vedere e questa è l'immagine di porto san giorgio ( minuscolo) e non i mercatini delle pulci.tanto cari all'amministrazione. Porto San Giorgio, caro mario, ha tante come meravigliose da proporre che non propone per mancanza........
  • matteo

    25-08-2016 13:38 - #4
    I sinistroidi speculano sulle emergenze e le catastrofi per non fare i conti con le proprie politiche scellerate....il terremoto ha salvato i sinistroidi da una fine certa....arma di distrazione di massa....tutto per zittire la concorrenza...
  • Morese

    25-08-2016 13:35 - #3
    Non c'è niente da fare, proprio non vi sto a genio. Se faccio beneficenza con 1000 euro ad una ONLUS non va bene. Se parlo di politica non va bene. Dietro ogni commento c'è il senso parassitario di chi vuole attaccarsi alla scia per denigrarmi. Il che non mi pesa. A Francesca ricordo che ho un multitasking e che posso fare anche più cose insieme. Posso fare beneficenza, portare il mio contributo ai terremotati e posso anche ribattere ad un comunicato uscito proprio ieri dall'ufficio del Sindaco. Anche lui politico puro considerando l'Italia attanagliata della morte. Ma il problema sono io. Facciamo così, diciamo che ho la stessa capacità di occuparmi di più cose contemporaneamente, quanto il numero di partiti e schieramenti politici cambiati da chi, non perde occasione di commentarmi contro qualcosa. Festa dell'unità inclusa nel numero. Vi chiarisco un concetto: la politica non è e non sarà un lavoro ma un contributo spontaneo che ha come metro l'apprezzamento dei cittadini. Se questo contributo non dovesse piacere, i cittadini dovranno semplicemente non votare e sarò lietissimo di investire il mio tempo in altro. Un sistema democraticissimo, che però non è estendibile ai commentatori seriali.Come faremo a non leggervi più se non ci interessassero i vostri pareri? Vi saluto e vi aspetto al prossimo comunicato :)
  • Francesca Vitali

    25-08-2016 12:17 - #2
    Morese, posso anche essere d'accordo su quello che dici, complimenti per la capacità di metterti a scrivere un comunicato in un'Italia ieri oppressa dalla morte. Politico puro.
  • mario

    25-08-2016 11:48 - #1
    Pensate cosa sarebbe la vita dei sangiorgesi e l'operato dei nostri amministratori se non ci fossero giganti della politica come Morese e Agostini. Supereroi che vegliano su tutti gli aspetti del nostro vivere quotidiano, pronti ad intervenire e stigmatizzare tutte le criticità di chi ci amministra. Il loro "grillismo" ci fa stare tranquilli e ci fa ritenere che se l'onere del decidere e dell'amministrare fosse loro affidato vivremmo una nuova era dell'oro, una vera e propria Arcadia. Peccato che molti oramai li conoscano come velleitari creatori di polemiche, sterili e pretestuose, che non procacceranno loro un singolo voto in più. Perché in questo caso non è vero che:" Una polemica al giorno..... leva Loira di torno". Meditate gente, meditate. E continuate a rovinarvi il fegato e...la reputazione.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications