Politica
Agostini raddoppia. Ecco "Viva San Giorgio", la seconda lista civica del candidato sindaco: "Siamo qui per ridare smalto ad una città che sta morendo"

“Abbiamo chiaro chi siamo: siamo sangiorgesi e siamo aperti a tutti i nostri concittadini, di destra e di sinistra, che si sentono alternativi a questo stato di cose. Siamo qui per ridare smalto ad una città che sta morendo”.

Agostini raddoppia. Ecco

Con queste parole Andrea Agostini ha lanciato la seconda lista civica personale, “Viva San Giorgio”, che riprende il nome dalla prima esperienza che lo vide protagonista nella campagna elettorale del 2008.

Ma non è finita qui, perché fra quindici giorni Agostini presenterà una terza lista, Uniti per la Città, con la quale saliranno a sette le formazioni a sostegno della sua candidatura a sindaco: 100% Civico, Viva San Giorgio, Forza Italia, Fratelli d'Italia, Gruppo Civico Sangiorgese, Rinascita Italiana per Porto San Giorgio e, appunto, Uniti per la Città.

“Non c'è un Andrea Agostini candidato sindaco per se stesso. Ognuno conta uno, ognuno porta il suo talento e le sue peculiarità, ognuno mette il suo. Le nostre liste si formano da sole, sono i cittadini che ci contattano – spiega il candidato sindaco -. Chi vuol partecipare al cambiamento chiami pure, non siamo una classe chiusa, qui ognuno si disegna un posto mettendoci la faccia. Abbiamo poche idee essenziali, ma chiare e determinanti per il rilancio”.

Agostini sottolinea più volte la propria alternatività all'attuale amministrazione, la propria volontà di incarnare quel cambiamento che una parte consistente della cittadinanza invoca mostrando anche il desiderio di salire a bordo in prima persona: “Siamo partiti per ultimi rispetto agli altri, ma siamo due lunghezze e mezzo avanti a tutti, abbiamo già formato tre liste – rivendica orgogliosamente Agostini – Sono tutti costretti ad inseguirci, a rincorrere una cittadinanza che si rende conto che qualcosa va modificato e che individua in me quel qualcuno in grado di realizzare questo cambiamento, perché la determinazione me la riconoscono tutti e le capacità le ho dimostrate nella mia precedente esperienza di governo. Agostini è quel folle capace di attirare su di sé gli strali degli avversari che evidentemente ci temono”.

Inutile, secondo l'ex sindaco della città, andare in giro sventolando già punti precisi per il programma, perché quest'ultimo dovrà necessariamente essere il frutto di una larga ed importante campagna di ascolto delle esigenze dei cittadini: “Serve qualcosa di più, un impegno continuativo. Occorre crederci e chi si candida nelle nostre liste ci crede – argomenta Agostini -. Il nostro obiettivo è formare una squadra che abbia una comune direzione e poi condividere insieme un programma sostenibile per tutti. Tutti noi ci stiamo già muovendo per ascoltare i cittadini”.

Inevitabile poi un attacco a Loira, in particolar modo sulla recente questione dell'aumento della Tari: “Il PD è riuscito addirittura ad aumentare le tasse sotto elezioni. Da politico lo ringrazio, ma da cittadino mi arrabbio – spiega Agostini utilizzando in realtà un termine più colorito – perché c'era un impegno preciso contro questo aumento. Dobbiamo quindi essere realmente alternativi a questo PD, quella di Loira è un'amministrazione divisa, che governa male e va cambiata”, conclude l'ex sindaco della città.

Di seguito i 16 nomi che compongono la lista “Viva San Giorgio”: Matteo Perticari, Andrea Papetti, Paolo Scotti, Costantino Calcinari, Andrea Pazzi, Giovanni Nicolai, Marzia Ascenzi, Maria Magdalena Bonanni, Delia Elena Buican, Carmen De Mingo, Monica Ferracuti, Chiara Fiorimanti, Marina Iommi, Andrea Hermina Ionescu, Maria Adele Tomassini, Greta Vesprini 

 

Letture:5207
Data pubblicazione : 01/04/2017 13:47
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications