Politica
Lettera aperta del candidato sindaco Giacomo Fileni ad associazioni, redazioni e cittadini

Arriva alla redazione di Informazione.tv la lettera aperta del candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle di Porto San Giorgio Giacomo Fileni relativa alla poca attenzione data, durante i dibattiti e i confronti elettorali, a temi quali cultura, ambiente, politiche sociali e giovanili, sport, pari opportunità e bilancio.

Lettera aperta del candidato sindaco Giacomo Fileni ad associazioni, redazioni e cittadini

"In questa intensa campagna elettorale per le Amministrative dell'11 giugno ho avuto modo di partecipare a diversi confronti tra candidati sindaco per Porto San Giorgio.

Si è iniziato con quello organizzato dalla redazione di Vera TV, negli studi radio di Informazione.tv e in un convegno organizzato dalla Fondazione San Giacomo della Marca dove i candidati Sindaco hanno detto la loro sulla collaborazione tra Comuni.

Domenica scorsa poi in una piazza Bambinopoli ghermita c'è stato il primo confronto, organizzato da “Cronache Fermane”, in mezzo alla gente, anche se ho avuto la sensazione di trovarmi più in mezzo a truppe cammellate.
Faccio alcune considerazioni spassionate che vorrei condividere con i lettori, con i giornalisti e le varie associazioni cittadine, siano essere autonome che di categoria.

Sto notando che le domande e le questioni poste, seppur importanti per il futuro di Porto San Giorgio quasi sempre si ripetono, tranne qualche eccezione,nelle diverse occasioni di confronto.
Ci siamo ritrovati a parlare quasi sempre di Sicurezza, di Porto, di Urbanistica, di Opere Pubbliche di Turismo, di Commercio e di Viabilità.

Sicuramente settori cruciali e trainanti su cui pianificare il percorso che la città deve intraprendere.

Però sono assenti argomenti quali le politiche Culturali in senso stretto, l'Ambiente, le politiche Sociali e quelle giovanili, lo Sport, le pari Opportunità su cui, come Movimento, abbiamo in precedenza già espresso la nostra visione.

Queste presenze fisse a queste assenze altrettanto ripetute degli argomenti hanno dettato un'agenda di dibattito cittadino parziale che non restituisce il quadro complessivo delle dimensioni e della quotidianità che i sangiorgesi vivono.

Infine poco o in maniera molto approssimativa e fumosa si è parlato delle strategie di Bilancio, del come al livello finanziario si realizzeranno le promesse che noi tutti candidati stiamo snocciolando ai cittadini e abbiamo scritto nei programmi.

E' dalle strategie economiche che dipenderanno sia la fattibilità di alcune promesse che le politiche fiscali da troppo tempo portatrici di brutte sorprese, nonché le eventuali alienazioni dei beni pubblici.

Faccio quindi un appello per i prossimi appuntamenti che verranno e invito anche le associazioni di vario tipo ad organizzare nuovi incontri ad hoc proprio sugli aspetti che sono stati trascurati e che invece sono centrali nella vita di un cittadino.

Sono argomenti colpevolmente “senza portafoglio” mi verrebbe da definirli, che hanno avuto negli anni investimenti ridotti rispetto a quelli che dominano i dibattiti, tendenza che da la misura anche di una politica piegata all'economia in un rapporto che forse diviene fin troppo viziato.

Ci vediamo con i cittadini, le associazioni, i giornalisti e gli altri candidati alle prossime occasioni di confronto, si spera con attenzioni nuove e che forse sono state troppo marginali o emarginate."

Letture:3768
Data pubblicazione : 20/05/2017 12:52
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • lanfranco

    20-05-2017 20:17 - #1
    Sicurezza si ottiene con la coesione di più persone di rispetto per il prossimo dando il buon esempio. Porto-Sviluppo-Mare vanno a braccetto, finora dal mare abbiamo solo preso. Urbanistica recupero nel vero senso della parola con architetture su misura per P. S. Giorgio, con convenzioni di ditte per i sangiorgesi a misura di portafoglio dei cittadini e non dei palazzinari. Opere pubbliche non puoi spendere oltre il tuo normale risparmio dello stipendio. Turismo verrà da sé, la gente apprezza, cultura, modo di vivere, cordialità e buon cibo. Commercio meglio 100 euro al mese che negozi sfitti tre anni? Viabilità nel 1968 l'autostrada A14 doveva passare a Campiglione di Fermo, paghiamo scelte avventate dei nostri vecchi amministratori. Declassiamo A14 a superstrada, statale a strada comunale. Piccole riflessioni di un sangiorgese...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications