Politica
Sant'Elpidio a Mare. Martinelli e le sue proposte per il centro storico: lunedì 5 l'incontro con i cittadini

Dopo che è stato maltrattato, abbandonato, desertificato, oggi il centro storico è diventato l’argomento centrale della campagna elettorale di tutti. “Questo non può fare che piacere a chi da sempre ha lavorato per la sua valorizzazione” dice il candidato ed ex sindaco Giovanni Martinelli, che ha chiamato i cittadini a parlarne in paizzetta di San martino (un luogo al chiuso ormai in centro non c’è più…) alle 21.15 di lunedì 5 giugno.

Sant'Elpidio a Mare. Martinelli e le sue proposte per il centro storico: lunedì 5 l'incontro con i cittadini

Con lui ci saranno i sindaci di Ascoli Piceno Guido Castelli e di Rapagnano Remigio Ceroni, ognuno a portare l’esperienza di una città e di un piccolo centro.

“Gli ultimi investimenti veri risalgono al 2006 – continua Martinelli - quando con il Centro Commerciale Naturale la mia Amministrazione fece arrivare contributi a fondo perduto ai commercianti per l’ammodernamento degli infissi, quando fu creato l’ufficio turistico, quando furono sistemati il Museo della Calzatura e il Teatro e quando, fu attratto un contributo dal Ministero dell’Ambiente utilizzato dall’Amministrazione successiva per la ripavimentazione di corso Baccio”.

La colazione di Martinelli ha idee precise sul centro storico:

creare le condizioni di “ripopolamento” attraverso corsie burocratiche preferenziali e una politica, da parte dei privati, di calmierazione degli affitti;

rimotivare il micro-commercio attraverso detassazioni (ove non azzeramento) di imposte comunali per i servizi, contributi a fondo perduto su interessi per chi investe nella creazione di nuovi negozi o nella ristrutturazione di attività, convenzioni con banche per la concessione di mutui e prestiti a tassi favorevoli;

promozionare città e attività sostenendo un circuito di rete con Comuni e organizzazioni turistico-ricettive o promotori di eventi del territorio, per inserire Sant’Elpidio nel giro virtuoso delle visite e degli eventi, e sollecitando il sostegno dei centri commerciali e degli outlet del territorio per una vicendevole promozione;

promuovere eventi territoriali, inserendosi in circuiti di rilievo, anche definendo giuste risorse economiche, gestire direttamente le aperture delle strutture museali e dei monumenti per la loro fruibilità, fare attività di promozione mirata per attrarre presenze turistiche anche di nicchia;

inoltre progettare e attrarre risorse per la valorizzazione del centro, delle sue attività, delle sue manifestazioni dai fondi strutturali sovralocali e comunitari, fare sistema degli eventi, attraverso una calendarizzazione intelligente, premiando con risorse le organizzazioni in grado di portare un valore aggiunto al commercio e alla residenzialità, garantire consulenza e assistenza al cittadino, all’esercente, all’associazione per contributi, sostegno, pratiche, programmi

“Questa la nostra idea – conclude Martinelli - fattibile, che avevamo già iniziato, e dalla quale ripartiamo”

 

Letture:2100
Data pubblicazione : 03/06/2017 10:23
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications