Politica
"Continuità, esperienza e gioventù": ecco la squadra del Terrenzi-bis, Romanelli vicesindaco

A dieci giorni esatti dal trionfo elettorale che lo ha visto confermato al primo turno come sindaco di Sant'Elpidio a Mare con il 61,71% dei voti, Alessio Terrenzi ha presentato quest'oggi la giunta con cui affronterà il suo secondo mandato.

Continuità, esperienza e al tempo stesso gioventù: queste le caratteristiche che il sindaco ha voluto dare alla propria squadra, la cui età media si attesta sui 41,6 anni. Tre i confermati rispetto alla seconda parte del primo mandato, Norberto Clementi, Matteo Verdecchia e Stefano Berdini, mentre le new entries sono rappresentate da due eletti (Mirco Romanelli e Gioia Corvaro) nella lista del Partito Democratico, risultato di gran lunga la prima forza della città con il 30,17% dei consensi.

 

“Per me e per la nostra coalizione è stato un risultato importantissimo, per non dire stratosferico – esordisce Terrenzi tornando per un attimo sull'esito della tornata elettorale -. Ero convinto di vincere al primo turno, ma non pensavo di andare oltre il 60% dei voti. E' stata una vittoria significativa dopo una campagna elettorale caratterizzata da diversi attacchi personali, ma la gente ha capito che a metà dello scorso mandato non c'è stato nessun tradimento, quanto piuttosto una scelta importante che ha portato buoni frutti”.

“Nessuno può attaccarsi alla questione astensione – continua Terrenzi –. Avevamo previsto un'affluenza intorno alle 10.000 persone e quindi sapevamo che avremmo avuto bisogno di 5.000 voti per vincere al primo turno. La previsione sull'affluenza è risultata errata (hanno infatti votato 8.388 elettor, ndri), ma noi abbiamo comunque portato a casa 5.022 voti, il che significa che avremmo vinto ugualmente anche se altre 1.600-1.700 persone fossero andate a votare per le altre coalizioni”.

Terrenzi punta sull'affiatamento della propria squadra, pur chiarendo che nel corso del mandato potrebbe esserci un turnover, non imposto, almeno questa è la speranza, da turbolenze all'interno della coalizione, ma studiato e voluto per allargare al di là della cerchia degli assessori nominati quest'oggi il coinvolgimento nel funzionamento della macchina amministrativa: “In alcune situazioni, se un assessore è stato nominato per assolvere ad un compito particolare, quando questo compito è stato effettivamente portato a termine si può anche decidere di cambiare – spiega il sindaco - Non mi interessa avere in consiglio dei consiglieri che alzano solo la mano, voglio piuttosto dei consiglieri che stimolino e critichino in maniera costruttiva, entrando a far parte della macchina amministrativa e imparando a capirne il funzionamento. Per questo motivo a breve assenerò delle deleghe consigliari”.

 

La parola è poi passata a ciascuno degli assessori. Norberto Clementi, 62 anni a ottobre, è il “veterano” della squadra, l'uomo di fiducia di Terrenzi, che racconta di averne apprezzato l'esperienza, la tranquillità e la stabilità che è riuscito ad infondere alla giunta dal momento della sua nomina a metà mandato. Terrenzi per lui ha previsto un sorta di “super assessorato”: se la delega al bilancio passa nelle mani di Romanelli, Clementi gestirà comunque tre dei quattro punti fondamentali del programma del sindaco (personale, edilizia scolastica e viabilità, dissesto idrogeologico), riceverà la delega ai lavori pubblici, che nello scorso mandato Terrenzi aveva tenuto per sé, e si occuperà di due delle nuove deleghe introdotte dal sindaco, quella per la ricostruzione pubblica post sisma e quella all'attuazione del programma.

“Sono onorato della fiducia che Terrenzi ha riposto in me – spiega Clementi – anche perché tutto si può dire tranne che io sia uno yes man. C'è da proseguire un lavoro ben fatto e da continuare l'azione su una serie di tematiche che possono davvero cambiare molto la nostra città. Mi sembra che il clima sia giusto, lavoreremo in maniera collegiale anche perché tra noi non c'è nessun Maradona”.

 

Il vicesindaco sarà Mirco Romanelli, l'unico elemento di continuità nella rinnovatissima lista PD, premiato dagli elettori con 220 preferenze. Tra le deleghe assegnategli spiccano quelle al bilancio e alle politiche sociali. “Dopo dieci anni in consiglio penso di essere pronto – confessa l'esponente dem – essere vicesindaco è un onore, sento la responsabilità di questo ruolo. Il risultato elettorale che abbiamo ottenuto è il riconoscimento del lavoro svolto da quando siamo entrati al governo della città”.

 

Rimarranno nelle mani di Matteo Verdecchia le deleghe ad ambiente, sport e urbanistica, ma l'esponente di Democrazia e Partecipazione assumerà anche due delle nuove deleghe create da Terrenzi, quella per la ricostruzione privata e quella ai rapporti con il consiglio comunale: “Sono contentissimo di continuare a lavorare sugli argomenti in sospeso, ci sono ancora tante cose da fare – spiega Verdecchia-. Nel precedente mandato abbiamo lavorato bene coinvolgendo in commissione anche i consiglieri di minoranza, dobbiamo continuare così”.

 

Gioia Corvaro, l'altro assessore del Pd, si occuperà di centro storico, cultura, attività produttive e politiche comunitarie, una delega, quest'ultima, che Terrenzi le ha assegnato in virtù della sua esperienza professionale nel settore: “Vengo da una precedente esperienza consigliare con l'amministrazione Mezzanotte – ricorda la Corvaro –. Voglio innanzitutto ascoltare perché credo molto nella cultura dal basso. Poi sono pronta a progettare e programmare, ho già in mente i tre assi strategici per il piano d'attacco sulla cultura: formazione, accoglienza e produzione”.

 

Infine Stefano Berdini, il più giovane della giunta con i suoi 25 anni ancora da compiere, vede confermate le deleghe già gestite nel precedente mandato, in particolare quella alle politiche giovanili: “E' una grandissima soddisfazione, ringrazio tutti quelli che mi hanno votato – afferma Berdini – C'è tutto il tempo per crescere e per fare bene, questo è un gruppo adatto alla crescita di tutto il territorio”.

Nelle mani di Terrenzi rimarranno una serie di altre deleghe, su tutte quelle su scuole, Protezione Civile, gestione delle emrgenze e Polizia municipale, quest'ultima anche in virtù dell'ottimo rapporto che il sindaco vanta con il comandante Tofoni: “Ormai basta che ci guardiamo e sappiamo cosa dobbiamo fare – conferma il sindaco – siamo rodati e abbiamo ritenuto che quest'asse non dovesse essere modificato”.

“Sulla scelta dei nomi ho preferito dare sostanzialmente continuità innestando poi anche due nuovi assessori – conclude il sindaco -. Berdini, Verdecchia e Clementi non hanno terminato il mandato perché sono entrati dopo due anni e mezzo; devono ancora portare a termine le pratiche che hanno aperto e cambiare assessori su tematiche così importanti è complicato e farebbe solamente perdere del tempo”.

Ora l'appuntamento è fissato per il 28 giugno alle ore 19, giorno e data della prima riunione del nuovo consiglio comunale, la cui presidenza è una partita che rimane ancora sul tavolo.

Di sicuro non ne faranno parte i quattro assessori (Clementi non era presente in nessuna lista a quindi non era stato eletto) che, non potendo cumulare questa carica con quella di consigliere, verranno sostituiti da Federica Paccapelo (Unione di Centro), Manola Perticarini (Partecipazione Democratica), Alessandro Morresi e Francesco Morresi (Partito Democratico).

Letture:22625
Data pubblicazione : 21/06/2017 15:46
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications