Politica
Io scelgo Fermo, il segretario Marziali accusa Calcinaro e la maggioranza di comportamento antidemocratico

"Nonostante la responsabilità più grande di un primo cittadino sia quella di rivestire un ruolo di garanzia per tutte le parti, il nostro sindaco ha assunto un consolidato comportamento denigratorio sull’operato dei consiglieri di opposizione, attraverso i social e con vari cittadini ed esponenti della vita sociale della città
Consapevoli della necessità di tutelare le nostre istituzioni democratiche, informeremo chi di dovere su quanto sta avvenendo, perché si possa recuperare il valore del rispetto e del dibattito democratico proprio del Consiglio Comunale". Comincia così il duro attacco di Giampiero Marziali, segretario di "Io scelgo Fermo, al sindaco Paolo Calcinaro e alla sua maggioranza consigliare.

Io scelgo Fermo, il segretario Marziali accusa Calcinaro e la maggioranza di comportamento antidemocratico

"Il nostro gruppo ritiene che quello del Sindaco sia un comportamento antidemocratico perché annienta costantemente ogni voce contrastante, denigrando il comportamento di consiglieri comunali che chiedono spiegazioni in virtù di un principio di trasparenza assolutamente necessario e legittimamente fissato dalla legge - prosegue Marziali - Anziché rispondere nel merito delle questioni, si preferisce fare dileggio del singolo consigliere. Anziché rispondere alla cittadinanza, si risponde sui social in contrapposizione al singolo cittadino che condivide la critica sollevata da un consigliere di opposizione, dimenticando che il Sindaco deve rispondere pubblicamente e a tutti i cittadini".


"Oramai è un dato inconfutabile che la trasparenza e il rispetto della dialettica democratica non appartengono a questa maggioranza - accusa Marziali -. Ne costituiscono la dimostrazione la mancata istituzione della commissione di indagine sull’ASITE, nonostante fosse stata decisa dal Consiglio Comunale, come la sistematica estromissione dell’opposizione dall’attività amministrativa. Nelle riunioni di commissione consiliare, questa maggioranza continua a fare ostruzionismo sulla messa a disposizione degli atti per un adeguato approfondimento, nonostante le reiterate proteste dell’opposizione. Nessuno deve sapere, nessuno deve discutere, perché? Un motivo ci sarà.


Si risponda finalmente nel merito, ed evitando almeno una volta il vittimismo e la denigrazione altrui, atteggiamento tipico di chi non ha argomenti e consapevolezza del proprio ruolo istituzionale.
Si eviti di nascondersi sui social network, di arringare irresponsabilmente il popolino, perché può accadere, come è successo negli ultimi giorni, che qualcuno oltrepassi il limite del lecito. Un buon sindaco deve fare il suo dovere, dare risposte nel merito a richieste di informazioni, secondo la trasparenza e la dignità che questa città merita, con relazioni e istruttorie civilmente argomentate, ponendosi con il necessario ruolo di garanzia di tutte le parti".


"Siamo pronti a confronti pubblici nei quartieri, carte alla mano, affinché i cittadini si facciano un’idea di quanto sta accedendo in seno all’Amministrazione Comunale - chiude il segretario di Io Scelgo Fermo -. Siamo per una politica di valore, abbiamo bisogno di persone di valore e crediamo fortemente che una buona opposizione abbia da sempre contribuito a far operare buoni governi. Ne sono la riprova i diversi rimedi a tutela dell’ente a cui è dovuto ricorrere il Comune di Fermo a seguito dei nostri – e ahimé vituperati – interventi".

Letture:1042
Data pubblicazione : 09/09/2017 15:54
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
5 commenti presenti
  • Arbace Santarelli

    16-09-2017 08:38 - #5
    Egregio Sig. Marziali, per Lei il termine popolino è inteso come diminutivo di popolo, ma per la Treccani (i migliori amici dell'uomo non c'entrano niente) vuol dire esattamente quello che ho scritto io: "quella parte di popolo meno evoluta, meno progredita culturalmente e socialmente".
  • Giampiero Marziali

    15-09-2017 19:08 - #4
    egr. sig.Arbace, non è mio costume dibattere dopo un mio comunicato, perchè converrà che si rischia di inserirsi in un vortice senza fine, io scrivo (parlo al singolare anche se i comunicati vengono scritti a più mani, ma nel merito è stato da me firmato quindi ne rispondo in prima persona) quello che credo e penso, poi sta a chi legge farsi un'opinione. Questa volta sento il dovere di rispondere ad una Sua legittima domanda posta in modo garbato e pertinente e di questo la ringrazio cercando di eliminare eventuali incomprensioni. Lei vuole sapere il significato della frase dove all'interno è inserita la parola "populino" ebbene, si intende una cerchia di persone (fortunatamente non numerosa ecco perchè nel merito populino inteso come diminutivo di popolo ) composta da: - colui che pensa che "lu fermà va ancora de moda" ; - colui che ha come valori principali: la famiglia(per fortuna), Fermo e la Fermana e null'altro (e Le faccio notare che chi scrive è nato a Fermo, vissuto dentro le mura e fino a qualche anno fa un ultras convinto e senza motivo di vanto ma innocente, con un daspo di un anno rimediato tempo fa sulle proprie spalle); - colui che in questi anni non ha fatto nulla per poter ricucire un rapporto con i cittadini dei comuni vicini. Quando per svariati motivi ci presentiamo e diciamo di essere di Fermo, la risposta del 90% dei nostri interlocutori è: "ah Fermo, bella,bellissima ma li fermà........" e purtroppo questa è la realtà ed oggi se non si fa squadra mettendoci tutti alla pari, non si va da nessuna parte e si resta chiusi nel proprio recinto; - colui che fino al giorno prima che Pasquale Zacheo in modo del tutto legittimo ha deciso di impegnarsi per la nostra città in modo diverso da quello fino all'ora svolto, faceva a gara per offrirgli un caffè o andarlo a trovare in caserma per chiedergli dei consigli, parlandone solo ed esclusivamente in modo positivo ed ora invece per lo stesso Zacheo è diventato il male assoluto per la città perchè osa mettere in discussione con atti alla mano, alcune (tante) scelte fatte da questa amministrazione che "il colui" legittimamente ha contribuito a far vincere nelle ultime elezioni comunali; per riassumere sig. Arbace, nel "populino" rientrano tutti coloro che dopo aver letto queste poche righe, senza ipocrisia, si mettono davanti allo specchio e dicono legittimamente: si io sono così. Ora lei mi dirà: ma tutto ciò che c'entra con la critica rivolta all'amministrazione comunale e al sindaco? badi bene ho sempre scritto sindaco e non Paolo Calcinaro in quanto persona, perchè sono straconvinto che come tutti noi Avv. Paolo Calcinaro vuole il bene per questa città, ma quello che contesto e contestiamo (ora utilizzo il plurale) all'Amministrazione e quindi a colui che la guida sono i metodi, le scelte unilaterali e alcune volte il non rispetto delle regole. La loro reazione monolitica alle critiche che gli vengono rivolte, utilizzando i soliti mantra, mai rispondendo nel merito è benzina per il "populino" di cui sopra che alcune volte come è successo qualche giorno prima del comunicato, travalica il limite del buon senso. Spero di averLe risposto in modo soddisfacente al netto delle proprie convinzioni. Una risposta veloce va anche a Simonella, gli atti (quelli messi a disposizione) sulla sciagurata quando inopportuna vendita della casina delle rose sono in mano a dei professionisti che li stanno valutando nel dettaglio e stia sicura che nel caso emergessero delle criticità, saremo pronti anche da soli come spesso abbiamo fatto a farle emergere. distinti saluti, Giampiero Marziali - Io Scelgo Fermo
  • giustoprocesso

    14-09-2017 08:33 - #3
    Se fate constantemente degli interventi ridicoli e disarmanti poi non vi potete lamentare se il Sindaco decide di rispondere con un po' di ironia. Francamente a me diverte il modo in cui smonta le uscite un po' goffe del vostro ex candidato in pectore. Tra l'altro, dopo i risultati dei ballottaggi, una riflessione piu' approfondita sulla leadership della vostra lista sarebbe stata opportuna!
  • Arbace Santarelli

    10-09-2017 12:57 - #2
    Popolino è quella parte del popolo meno evoluta, meno progredita culturalmente e socialmente, insomma è un termine molto spregiativo. A chi si riferisce questo signore quando scrive di popolino arringato irresponsabilmente ? Forse agli elettori del sindaco Calcinaro ? Sarebbe opportuno che si spiegasse meglio.
  • SIMONELLA R.

    10-09-2017 10:45 - #1
    Marziali, occupatevi un del bando della Casina delle Rose e vi troverete cose interessanti. Visto che l'altra opposizione è "dormiente" occupatevene almeno voi, visto che avete gli strumenti per farlo !
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications