Politica
Porto San Giorgio. Morese lancia l'affondo sulle modifiche al piano regolatore: "Si tratta di servilismo"

Emanuele Morese portavoce del gruppo Rinnovamento Cittadino critica pesantemente le decisioni prese durante l'ultimo Consiglio Comunale di Porto San Giorgio.

 

Porto San Giorgio. Morese lancia l'affondo sulle modifiche al piano regolatore:

“Se qualcuno si fosse lecitamente interrogato su quali fossero le competenze specifiche di un medico nel ricoprire un ruolo centrale come quello di assessore all’urbanistica, oggi è accontentato. Si tratta del servilismo” – è lapidario Emanuele Morese, nel commentare il Consiglio Comunale di giovedì in cui si sono apportate modifiche al piano regolatore. E ad entrare nel mirino è proprio l’assessore Massimo Silvestrini.

“Oggi l’assessore Silvestrini ci mostra la sua dote più grande in campo urbanistico: il servilismo nei confronti dei privati che oggi vedono trasformato un complesso ad uso recettivo in appartamenti. Silvestrini non perde il vizio di fare regali ai privati in cambio di nulla per la città. La prima volta fu il caso dell’ex lottizzazione Corvaro in cui da consigliere PD votò a favore, adesso è la volta della Pensione San Giorgio in cui l’assessore parla persino di urgenza nell’intervento. Urgenza per chi? Ma soprattutto in cambio di cosa? Non c’è contropartita per questo intervento del pubblico a favore del privato. E pensare che non è ancora Natale, altrimenti chissà quale regalo avrebbero potuto fare” – commenta ironicamente Morese.

“Oggi l’amministrazione Loira ha un nuovo rappresentante degli interessi dei privati e un nuovo paladino del mattone, e quel volto è dell’assessore Silvestrini. Oggi comprendiamo con molta più chiarezza che sicuramente non sarà lui l’assessore che verrà sostituito a causa della legge sulle quote rosa, perché lui rappresenta le quote del mattone e degli interessi privati. Ma capiamo anche una cosa in più, ossia come mai, nella nuova Giunta, non ci sia stato posto per la sinistra radicale, vista come ostacolo al raggiungimento di certi obiettivi”.

“Quello che dispiace – conclude l’esponente di Rinnovamento Cittadino – è vedere votato questo provvedimento dai consiglieri più giovani, che oggi si caricano di una grande responsabilità e che perdono l’occasione di fare la cosa giusta per la città. Da oggi qualunque struttura recettiva voglia chiudere e non investire su Porto San Giorgio sa di poter bussare alla porta di Silvestrini e l’assessore li premierà ricoprendoli di plusvalenze. Se questo è l’inizio del rilancio turistico di Porto San Giorgio immaginiamo la triste fine”.

Letture:2332
Data pubblicazione : 27/10/2017 12:42
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications