Politica
Porto San Giorgio. Quote rose in giunta: il commento del Sindaco Loira il giorno dopo la sentenza del Tar Marche

Il giorno dopo la sentenza del Tar Marche sulla questione della rappresentanza di genere nella giunta di Porto San Giorgio, sentenza che ha rigettato l'istanza cautelare presentata dai consiglieri di minoranza Maria Lina Vitturini, Renzo Petrozzi e Carlo Del Vecchio e ha concesso 120 giorni al sindaco Loira per dare attuazione al piano di rimozione delle disparità da lui stesso concordato con le Consigliere di parità della Regione Marche, non si è fatto attendere il commento del primo cittadino che, anch'egli nelle sue vesti d'avvocato, ha difeso in udienza il Comune di Porto San Giorgio.

Porto San Giorgio. Quote rose in giunta: il commento del Sindaco Loira il giorno dopo la sentenza del Tar Marche

"L’ordinanza di rigetto del Tar Marche dell’istanza cautelare presentata da Vitturini, Petrozzi e Del Vecchio, a mezzo dell’avv. Agostini, può sorprendere i poco informati, ma non i ricorrenti o chi li consiglia, a meno che siano del tutto sprovveduti.

Era del tutto evidente, davanti al Collegio giudicante, che ogni esigenza cautelare fosse venuta meno con la manifestazione di disponibilità al “piano di rimozione della disparità” comunicata dal sottoscritto alle proponenti consigliere di Parità della Regione Marche.
Nonostante anche la stampa ne avesse dato ampio risalto, il 25 settembre scorso la "triade", ben quattordici giorni dopo la formale adesione del Sindaco al piano di rimozione, ha comunque agito in giudizio.

Delle due l’una: o avevano la voglia irrefrenabile di spendere subito 600 euro di marche da bollo oppure non sapevano quello che dicevano.
Oppure è vero, come ha scritto Agostini nel ricorso, che dal giorno dopo le elezioni si sta consumando inesorabilmente l’interesse della consigliera Vitturini a diventare assessore.

Rimane comunque la correttezza dell’istruttoria svolta per la composizione della giunta e la legittimità del decreto di nomina degli assessori perché ampiamente motivato sul punto, conformemente a quanto richiesto dal dettato normativo e dalla giurisprudenza. Come si avrà modo di dimostrare, se necessario, davanti agli organi di giudizio."

Letture:1867
Data pubblicazione : 10/11/2017 12:22
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications