Politica
La corsa al Senato di Graziella Ciriaci parte dalla “sua” Ortezzano: “Nessuna aspirazione personale, la mia ambizione è il noi”

Comincia dalla “sua” Ortezzano la corsa verso il Senato di Graziella Ciriaci, candidata della coalizione di centrodestra (Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia e Noi per l'Italia) nel collegio uninominale Marche 3, quello che comprendere il Fermano, l'Ascolano e il basso maceratese.

In una sala Savini gremita la Ciriaci ha presentato la propria candidatura a Palazzo Madama. “Sono voluta partire da qui, dove sono nata e dove nascono le mie radici – esordisce parafrasando il celeberrimo discorso di discesa in campo di Berlusconi nel 1994 -. Il mio collegio è molto esteso ma mi sono prefissa un obbligo: raggiungere qualunque paese, dal più grande al più piccolo, e stringere le mani delle persone che ci vivono”.

La corsa al Senato di Graziella Ciriaci parte dalla “sua” Ortezzano: “Nessuna aspirazione personale, la mia ambizione è il noi”

La Ciriaci racconta di come avesse serenamente deciso di chiudere la propria carriera politica e di dedicarsi a tempo pieno, con entusiasmo, amore e grandi progetti, alla propria azienda. Ma poi a sorpresa è arrivata la proposta di candidatura direttamente da parte di Antonio Tajani, presidente del Parlamento Europeo, una persona a cui è legata da un profondo rapporto di stima: “Assumo questo impegno come una responsabilità civile. Non ho nessuna aspirazione personale, ma ho una grande ambizione: il noi – afferma la Ciriaci –. La forza che mi ha animato è il fatto che credo fortemente che tante cose possano cambiare, ma solo se la politica viene intesa come azione per il territorio. Dobbiamo ricominciare ad essere orgogliosi, non possiamo perderci nel qualunquismo che ci abbassa e ci fa sentire tutti uguali. Ho però bisogno di voi – conclude il suo intervento rivolgendosi al pubblico – del vostro entusiasmo, dei vostri occhi e dei vostri sguardi. Io sono solo prestata a voi: usate il mio nome, la mia persona, aiutatemi a capire e a trasmettere quello che veramente è il nostro obiettivo”.

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_4

 

Sul palco sono saliti tanti candidati del centrodestra nei collegi del nostro territorio: da Simone Baldelli, vicepresidente uscente della Camera dei Deputati, capolista del listino di Forza Italia nel collegio delle Marche del Sud, alla vicesindaca di Ascoli Piceno Donatella Ferretti, dal coordinatore provinciale della Lega Nord Mauro Lucentini al dirigente nazionale di Fratelli d'Italia Andrea Putzu, dal sindaco di Cingoli Filippo Saltamartini fino all'assessore alla sicurezza del Comune di Civitanova Marche Giuseppe Cognigni, candidato nel collegio uninominale di Civitanova e Fermo alla Camera dei Deputati.

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_8

Presenti anche il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, quello di Torre San Patrizio Giuseppe Barbabella, il primo cittadino di Arquata del Tronto Alejandro Petrucci e l'ex sindaco di Montegranaro Gastone Gismondi, così come diversi esponenti del mondo imprenditoriale fermano, venuti a testimoniare la propria stima, affetto e fiducia nei confronti della Ciriaci: il Presidente della Camera di Commercio di Fermo Graziano Di Battista, il presidente dell'azienda speciale Fermo Promuove Nazzareno Di Chiara e il Presidente dei calzaturieri di Confindustria Fermo Enrico Ciccola.

 

“ E' nota la stima che Graziella raccoglie dappertutto come donna, imprenditrice, amministratrice e politica – sono le parole di elogio del sindaco di Ascoli Castelli –. Votare per lei è da una parte l'occasione per avere la prima senatrice donna di queste parti, almeno nel centrodestra, e soprattutto per contare su una persona cui fare riferimento per portare avanti le nostre esigenze e le nostre questioni: negli ultimi anni siamo stati totalmente abbandonati, io da sindaco non sapevo a chi rivolgermi”.

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_6

E proprio l'esigenza di avere rappresentanti del territorio è uno dei motivi che, secondo tutti gli intervenuti, dovrebbe spingere a votare per la Ciriaci: non è infatti vero, questo il parere unanime, che solo il Partito Democratico abbia nelle sue liste esponenti del Fermano.

Certo, la sfida non è facile in un territorio tradizionalmente fedele al centrosinistra ma, sostiene la vicesindaca di Ascoli Donatella Ferretti, “il rosso del PD e della sinistra si sta sbiadendo e dobbiamo trasformarlo nell'azzurro del centrodestra, evitando al tempo stesso la "febbre gialla" del Movimento 5 Stelle, e lo possiamo grazie alla competenza che abbiamo rispetto agli altri".

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_5

 

Chiari i punti qualificanti del programma della coalizione, a cominciare dalla sicurezza, tema naturalmente di strettissima attualità in questi giorni: “Se andremo al governo – è la promessa di Saltamartini – attueremo una politica capace di fermare alle frontiere le persone che non hanno risorse per vivere in Italia, respingere i delinquenti e stipulare accordi per far scontare alle persone le loro pene nei rispettivi paesi d'origine”.

“Se si vuole uscire dalla crisi – questo il parere di Castelli – è però necessario ridare alle imprese la possibilità di operare con meno tasse e meno burocrazia, perché solo creando ricchezza è poi possibile redistribuirla”.

 

Chiusura affidata al deputato Simone Baldelli, un uomo da ringraziare, sostiene la Ciriaci, “perché in Parlamento ci ha rappresentato e difeso come non avrebbe fatto nessun altro”: “La metà delle persone sostengono che i politici pensino solo ai fatti loro e per questo sono propense a non andare a votare – è la constatazione del vicepresidente della Camera dei Deputati – ma il centrodestra ha una classe dirigente fatta di persona oneste, esperte, corrette e sagge. In queste settimane abbiamo il dovere di fare una campagna elettorale con ogni mezzo per convincere la gente che la politica rischia di peggiorare ancora, perché peggio dei politici sono i professionisti dell'antipolitica. Oggi si apre la campagna elettorale di una persona speciale, un'imprenditrice, una donna presente sul territorio. A queste caratteristiche, che permettono di guardare ai problemi con una sensibilità particolare, Graziella abbina un'esperienza politica decennale ai massimi livelli: obiettivi importanti si possono raggiungere dando spazio in Parlamento a donne come lei”.

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_2

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_9

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_10

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_11

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_3

 

Candidatura_Graziella_Ciriaci_7

Letture:3933
Data pubblicazione : 04/02/2018 21:25
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications