Politica
Elezioni. L'analisi del segretario provinciale del Pd Alessandrini: "Un voto emozionale e segnato dall'arrabbiatura, ma il Pd non muore per una sconfitta"

In casa Pd, sia a livello nazionale che a livello locale, c'è ovviamente grande amarezza per un risultato elettorale molto deludente.

Non fa eccezione la federazione fermana del partito, che pure esprimerà l'unico parlamentare della nostra Provincia, il riconfermato senatore Francesco Verducci, nella legislatura che comincerà ufficialmente il prossimo 23 marzo con l'insediamento delle nuove camere.

Elezioni. L'analisi del segretario provinciale del Pd Alessandrini:

Secondo il segretario provinciale Fabiano Alessandrini, il dato emerso dalle urne è un dato eminentemente nazionale, in cui gli ambienti locali non sono stati minimamente considerati: “Sono molto amareggiato – confessa il presidente della Steat – credo si sia votato a livello emozionale, senza che i dati economici o i risultati sul campo dei diritti civili siano stati minimamente presi in considerazione: è difficile commentare in altro modo il risultato di un candidato della struttura politica di Paolo Petrini in confronto a un'illustre sconosciuta, pur con tutto il rispetto, come Mirella Emiliozzi, o quello di un ministro come Minniti in un collegio in cui per il Movimento 5 Stelle ha vinto un “non candidato”, una persona che ha già dichiarato che rinuncerà al seggio dopo aver rubato dei soldi al proprio partito”.

 

In seguito a risultati così negativi ci si chiede sempre cosa sia sia sbagliato o se si potesse fare qualcosa in modo diverso, ma Alessandrini non ha rimorsi in merito alla conduzione della campagna elettorale, “una campagna di 20 giorni scarsi, con in mezzo anche una nevicata – spiega -. Di sicuro, però, dove siamo arrivati abbiamo anche notato che a un certo punto finisce l'arrabbiatura e comincia il ragionamento e qualche elettore lo abbiamo pure convinto”.

 

Secondo Alessandrini in questa pur breve campagna elettorale il “punto di non ritorno” è coinciso con i fatti di Macerata: “Da quel momento in poi l'attenzione della popolazione si è concentrata tutta sulle questioni dell'immigrazione e della percepita mancanza di sicurezza, situazioni la cui colpa è stata universalmente attribuita al Pd – denuncia il segretario - anche se non si capisce bene il motivo, dato che i provvedimenti che ci hanno portati fin qui li ha adottati tutti il centrodestra”.

 

Tornando alla questione di Verducci come unico rappresentante del territorio, Alessandrini sottolinea di aver posto più volte sul tavolo, nel corso della campagna elettorale, la questione della rappresentanza del Fermano: “Come segretario provinciale sono stato l'unico che è riuscito a imporre i nostri candidati locali – rivendica -. Ho lanciato questo allarme, qualcuno l'ha colto, ma oggettivamente è successo o che chi tanto ha urlato a favore del territorio poi non abbia mosso un dito per salvaguardarlo, oppure che la marea dell'arrabbiatura sia stata più forte di qualsiasi ragionamento anche territoriale”.

 

Dalle parole del segretario provinciale emerge comunque il ritratto di un Pd sconfitto ma non domo: ”Non ci esaltiamo per una vittoria e non muoriamo per una sconfitta, perché siamo un paritto radicato sul territorio e con il suo elettorato – chiude Alessandrini -. Negli ultimi anni abbiamo lavorato molto per il Fermano con i nostri rappresentanti in Parlamento, Petrini e Verducci, riuscendo ad esempio a far partire l'iter per il riconoscimento dell'area di crisi complessa: noi comunque continueremo a darci da fare per salvaguardare il territorio e a fare in modo che torni ad avere risultati economici e occupazionali ideali, il tutto cercando di riconquistare quella fiducia e quel consenso che stavolta non abbiamo avuto".

Letture:1963
Data pubblicazione : 06/03/2018 12:22
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
7 commenti presenti
  • Simonetta Montanelli

    08-03-2018 23:28 - #7
    Segretario Alessandrini quando avremo da parte vostra una seria, ponderata e pacata riflessione sulle motivazioni di un risultato non pessimo ma fallimentare ? E' mai possibile che siete così arroccati nelle vostre idee da non capire che avete fallito tutta la politica fino ad oggi fatta? Non occorre essere geni per capire che i vostri elettori vi hanno abbandonato non perché siete arroganti e presuntuosi che già sarebbe un buon motivo ma semplicemente perché il PD non rappresenta più quello strato sociale che era stata la sua forza. I LAVORATORI. Vi siete messi a scimmiottare Berlusconi, Salvini, la Meloni e la gente ha preferito votare gli originali. Alessandrini non capire questo e continuare a cercare scuse è gravissimo e mortificante per tutti voi. In politica la sconfitta è dietro l'angolo, e vale anche per chi governa bene a maggior ragione per chi ha governato male. Non ci vogliono mancette ma riforme strutturali e non le mezze figurine o figuracce che avete fatto con la riforma delle Provincie o peggio con quella del Senato che c'era e non c'era ! Ma veramente pensate che gli Italiani hanno gli anelli sotto al naso Alessandrini ? in campagna elettorale siete stati "spacciatori" nella forma più becera di populismo di mirabolanti riforme...quali? Non una di quelle veramente necessarie ! E non ci venite a raccontare che la riforma della giustizia, quella della scuola, quella della pubblica amministrazione, quella della semplificazione siano riforme perché se sostenete questo allora siete alla frutta ! Concludo per non inferire e della gestione del sisma ne vogliamo parlare Alessandrini la più vergognosa organizzazione/disorganizzazione di un triste evento sismico c he ci ha colpito e che oramai a due anni non si vede la via di uscita, tra ordinanze, disposizioni, ordini, contr'ordini neppure nello Zimbaue riuscivano a fare peggio di voi. Avete messo due commissari che insieme non fanno per mezzo. Alessandrini in tutti i paesi SERI quando ci sono le emergenze si usano norme speciali infittendo i controlli in fase di esecuzione dei lavori e non prima. Se si continua a pendere dalle labbra di Cantone che neppure riesce a fare Linee guida decenti per avviare un lavoro di ricostruzione vuol dire che questo paese è alla frutta e il PD allo sbando !!!!
  • neoliberisti di estrema destra del pd avete chiuso con l'ipocrisia

    08-03-2018 17:00 - #6
    gli italiani hanno scelto al destra verace e non la falsa sinistra del pd. hanno tradito tutti i valori della sinistra. ci hanno sputato sopra. ora più spariscono e meglio è. ma si sono fatti la legge per cui tutti i olitici del pd trombati e sconfitti tornano in parlamento alla faccia degli elettori che credono di scegliere e invece vengono gabbati.
  • la colpa è della neve

    07-03-2018 19:06 - #5
    se il PD è precipitato è coppa della neve ...ahahahahahahaha... ma dovreste portare un cero a qualsiasi santo se nel fermano vi è rimasto un solo parlamentare, perchè blindato dal listino bloccato del proporzionale. il tempo è scaduto, adios alla Canavacciuolo.
  • siete agli sgoccioli

    07-03-2018 08:43 - #4
    Alessandrini non si tratta di arrabbiatura ma è stata chiara volontà dei cittadini non votare il PD, per respirare aria nuova e più salubre. Il tuo partito si scioglierà come neve al sole e io me lo auguro.
  • Claudio

    06-03-2018 18:15 - #3
    ma quale voto emozionale, gli italiani vi hanno rimbalzato e rispediti a casa, meglio degli emeriti sconosciuti che i poltronisti del PD. A casa.
  • alberto

    06-03-2018 16:52 - #2
    Alessandrini la sconfitta c'è ed è clamorosa, fai mente locale con l'amministrazione Brambatti targata PD a Fermo, la provincia PD con la regione sempre PD e ti renderai conto che il PD ha avuto fin troppi voti rispetto a quanto seminato. Quando sei stufo dei soliti noti, ma parlo anche per il centrodestra, metti la croce su di un simbolo anche se non sai chi lo rappresenta. Caro Alessandrini adesso preparati all'implosione del tuo PD, perchè quello che non hanno fatto in via definitiva gli elettori lo farà il tuo segretario Renzi, stai sereno.
  • PIno

    06-03-2018 13:25 - #1
    Avete distrutto fermo, la provincia, i Fermani ed un intero territorio in nome di interessi,inciuci.......avete avuto compari a Roma e anche in altre forze politiche di centrodestra accomunati solo da sete di potere....adesso e' finita. Male ma e' finita, prendetene atto con umilta' e basta.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications