Politica
Porto San Giorgio. Coman risponde ai consiglieri di opposizione: "L'Amministrazione di questa Città ha vinto per ben due volte grazie a una coalizione che ha guardato alle problematiche dei cittadini

“Sfogliando la rassegna stampa questi giorni ho notato con stupore ed anche un pizzico di piacere il continuo interessamento dei consiglieri di opposizione verso il nostro partito. Articoli diametralmente opposti quelli di Marco Marinangeli e Maria Lina Vitturini ma con una cosa in comune: il Partito Democratico. Capisco l’attaccamento ma vorrei ricordare all’opposizione sangiorgese che non siamo l’unica forza di governo. L’amministrazione di questa città ha vinto per ben due volte grazie ad una coalizione che, oltre ad avere pari dignità nella gestione politica, ha sempre guardato alle problematiche da risolvere a Porto San Giorgio piuttosto che alle logiche interne." a parlare è la segretaria del Circolo PD Porto San Giorgio Elena Marcela Coman.

Porto San Giorgio. Coman risponde ai consiglieri di opposizione:

"Proprio per questo motivo - continua la Coman - trovo difficoltà nel comprendere le parole di Maria Lina Vitturini, che sulla stampa non si limita a criticare il Sindaco Loira sulle quote rosa. Le sue parole non si fermano di fronte alla scelta del percorso intrapreso insieme alle consigliere di parità, dei tempi rispettati e della decisione presa ma vanno ben oltre indicando perfino il nome da mettere in Giunta. Sinceramente, simili affermazioni un po’ mi hanno fatto sorridere ma sopratutto mi hanno fatto capire come mai la coalizione di centro destra sia riuscita a perdere le elezioni nonostante il vento in poppa. Purtroppo si continua a pensare prima ai nomi da piazzare piuttosto che al concetto di squadra capace di essere in sintonia per far fronte alle difficoltà della città. Il Partito Democratico ha appoggiato le politiche amministrative messe in campo dal Sindaco Loira e continuerà a farlo. Abbiamo dato segno di grande responsabilità lasciandogli la dovuta libertà nello scegliere la propria squadra composta da uomini e donne finalizzata al buon governo di Porto San Giorgio perché questo è quello che c’interessa. Capisco i timori del consigliere Marco Marinangeli di fronte ad una buona intesa tra il nostro partito e Nicola Loira. Certo, noi non ci siamo contraddistinti per la litigiosità interna ma piuttosto per la compattezza e l’idea del voler bene a Porto San Giorgio e cercheremo di dare risposte nei futuri anni di governo ai temi enunciati dal consigliere Marinangeli che per noi sono già una priorità. Colgo l’occasione per complimentarmi con l’assessore fuoriuscito Giampiero Marcattili per il lavoro svolto con così tanta dedizione e faccio il mio sincero augurio di buon lavoro al neo assessore Filomena Varlotta.

Per quanto riguarda il Partito Democratico ripartiamo immediatamente dal territorio dopo la tornata elettorale del 4 marzo per ascoltare e confrontarci. Saremo dunque con un banchetto in piazza DOMENICA 11 marzo dalle ore 10:00 alle 13:00."

Letture:1124
Data pubblicazione : 10/03/2018 13:38
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • Luca

    11-03-2018 09:44 - #3
    Buongiorno, mi permetto di entrare in questo discorso solo per avvisare la signora Coman che Porto San Giorgio non è assolutamente il quadro che lei dipinge. O non vive da queste parti o non riesce proprio a vedere la desolazione che sta coinvolgendo il nostro paese. Si prega di rimboccarsi le maniche e dare una svolta seria a Porto San giorgio. Buon lavoro
  • ffrancescor

    10-03-2018 16:25 - #2
    Un banchetto in piazza per vendere chiacchiere? vicino alla rivendita dei giornali vicino la farmacia Pompei, c'è una pianta che non porta la lapide di monumento storico per conservarla ma smplicemente pericolosa per posteggiare ai disabili. Quella dovete toglierla e ripiantarla . Terminate Viale dei pini dopo un anno di chiacchiere. ecc ecc ecc.
  • Bar/sani G

    10-03-2018 16:10 - #1
    Elena Marcela Coman Sindaco, per sempre! Non ce ne voglia Katia ! E brava, ha carattere, stoffa, intelligenza e, cosa che non guasta, fascino. La signora Vitturini può dire ciò che vuole ma le famose "quote rosa" imposte per legge, oggi, non sono altro che l’affossamento dell’idea per la quale erano state pensate. Oggi la battaglia è solo normativa e non il riconoscimento delle qualità e competenze delle donne. L’'opposto di tante battaglie! La cosa più triste che a fare questo sia una donna ! La destra o di quello che ne rimane visto che Salvini non appartiene alla destra nazionale, ma alla destra estrema e xenofoba di stampo Lepeniano, ha la necessità, non avendo più temi per fare opposizione ,di attaccarsi alla norma quote rosa che di suo è bestiale e.... "imbecille" come quelli che l'hanno proposta. Che la politica fatta da questi politici è defunta è oggettivamente un fatto acclarato ma che c’è gente che nonostante tutto continua con questo andazzo è sconcertante ! Vitturini,mi perdoni ma sono anni che la leggo e sono anni che non riesco a comprendere il senso politico con la P maiuscola dei suoi interventi. Forse la politica più che alle quote rosa dovrebbe essere capace di mettere un limite al fare politica. Mi spiego. Avere rappresentanza politica nelle istituzioni non è un obbligo di legge, come le quote rosa, ma semplicemente una aspettativa di ciascuno che al primo punto dovrebbe avere, sempre, l’interesse collettivo e non l’autoreferenzialità. Quando si arriva all’autoreferenzialità vuol dire che non si è più in grado di comprendere tra il giusto e l’ingiusto e quindi è necessario prendere un lungo periodo di aspettativa. Si campa uguale ! La Coman, sotto questi aspetti ha, senza dubbi,o una marcia in più e sa quando è il momento di intervenire o quando è il momento di tacere ! Sa fare politica e, tra saper fare politica e farla "raffazzonata", ci passa un mondo. Vitturini se ne faccia una ragione, anche per lei è venuta l'ora di prendere atto della sconfitta di un progetto politico, quello di Forza Italia ex P.D.L ora nuovamente Forziota, nato per salvare le proprietà del suo ideatore e finito per essere fagocitato da un ragazzotto con la faccia del buon orsacchiotto che ripete fino all'ossessione le solite quattro frasi imparate a memoria.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications