Politica
Il Consigliere De Luna risponde a Morese sulla questione Pensione San Giorgio: "Si è agito con responsabilità e buonsenso"

rispondere a Emanuele Morese riguardo il cambio di destinazione urbanistica oggetto di delibera consiliare del consiglio comunale di questa sera, è Christian De Luna, consigliere comunale di Porto San Giorgio.

Il Consigliere De Luna risponde a Morese sulla questione Pensione San Giorgio:

"Al consiglio comunale di questa sera saremo chiamati a discutere e votare per la seconda volta una variante al Piano Regolatore Generale contenente un cambio di destinazione urbanistica. Anche questa volta Emanuele Morese continua a farsi sentire e a mettere in dubbio questa scelta, rivendicando una contropartita da parte del privato per la collettività - commenta De Luna."

"In questo caso il privato richiede un cambio di destinazione d'uso da struttura turistica a struttura residenziale. Il fabbricato in esame, Pensione San Giorgio, venne "realizzato in via XX Settembre con caratteristiche tipologiche interne ed esterne del tutto simili agli edifici residenziali circostanti, nell’ambito di un isolato completamente ad uso residenziale", così recita la variante. Successivamente, con la redazione del PRG del 1998, venne classificato al suo interno come zona F - categoria SA (turistico-ricettiva).

Sappiamo però che nell'anno 2011 "la Provincia di Fermo ha notificato alla proprietà la mancanza dei requisiti qualitativi minimi richiesti dalla normativa in materia per le strutture ricettive e conseguentemente i proprietari, nell’anno 2012, hanno riconsegnato la licenza in Comune e cessato definitivamente l’attività di Pensione."

Il privato quindi chiede il cambio di destinazione in seguito alla cessazione dell'attività turistico ricettiva. Secondo la legge il cambio di destinazione d'uso comporta l'obbligo di corrispondere al Comune il contributo di costruzione (dpr n.380 del 2001), anche se attuato senza la realizzazione di opere edilizie. Tuttavia non è dovuto quando la nuova destinazione non sia idonea a determinare un aumento quantitativo e/o qualitativo del carico urbanistico della zona. L'esponente di Fratelli d'Italia (o di Rinnovamento Cittadino, a seconda dei giorni) dovrebbe sapere che nel caso della Pensione San Giorgio non solo non vi è un aumento del carico, ma addirittura vi è un decremento (con la destinazione residenziale diminuisce) del carico urbanistico, il che non fa sorgere alcun onere in capo al privato cittadino. Inoltre il cambio non costituisce alcun precedente alle strutture alberghiere cittadine, strutture che sono del tutto differenti e sviluppate in contesti diversi rispetto alla Pensione San Giorgio, alla quale come scritto sopra era stata notificata dalla provincia la mancanza di requisiti richiesti.

Non sembra nemmeno chiaro dove sia il guadagno da parte del privato, dal momento in cui possiede comunque una struttura non troppo giovane che richiederebbe una ristrutturazione ed un ammodernamento nel caso volesse metterla in vendita.

Ben venga l'opposizione extra-consiliare ma questa, a mio avviso, lascia il tempo che trova. L'amministrazione avrebbe dovuto fare orecchie da mercante di fronte alla richiesta dei cittadini e lasciare quell’immobile in uno stato di abbandono, senza alcun vantaggio per la città? O forse è meglio ritrovarsi un immobile usufruibile in locazione soprattutto nei mesi estivi da famiglie o turisti che vogliano trascorrere le proprie vacanze a Porto San Giorgio? Io credo che come sempre, a differenza di quello che dicono le forze del centro-destra, si sia agito con responsabilità e buonsenso."

 

 

 

Letture:1558
Data pubblicazione : 13/03/2018 16:34
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications