Politica
Lega al contrattacco, il coordinatore marchigiano Arrigoni: "Finanziamenti sottratti alle periferie? Molto rumore per nulla"

“Molto rumore per nulla”. Così il responsabile Lega Marche, il senatore Paolo Arrigoni, commenta l’annunciata crociata del sindaco di Ancona Valeria Mancinelli contro l’emendamento al Milleproroghe per il bando Periferie approvato all’unanimità dal Senato.

Lega al contrattacco, il coordinatore marchigiano Arrigoni:

“Mancinelli da buon avvocato glissa su un particolare essenziale: i governi Renzi e Gentiloni hanno promesso dei fondi con una norma sulla quale è intervenuta una pronuncia di illegittimità costituzionale con sentenza 74/2018 – spiega Arrigoni entrando nel dettaglio –. Perché lei e il sindaco di Macerata Carancini non se la prendono con il loro PD e riconoscono al governo il merito di averci messo una pezza?”.


La riduzione forzata dei finanziamenti ha costretto l’esecutivo a procedere secondo una graduatoria che vede operativi 24 dei 120 progetti ammessi al bando. I restanti 96 slittano al 2020, mentre i fondi congelati pari a 1,6 miliardi di euro vanno a garantire lo sblocco dell’avanzo di amministrazione degli enti locali.
“Ci vuole coraggio a parlare di scippo quando i beneficiari sono 8.000 anziché solo 96 – attaccano Arrigoni e i colleghi parlamentari marchigiani Latini, Patassini, Paolini e Pazzaglini –. Ci piacerebbe sapere come giustifica la sua indignazione il presidente dell’Anci Marche Mangialardi”.


Secondo Arrigoni, dunque, quella del governo è una mossa intelligente e totalmente condivisibile, tanto che i leghisti considerano ingiustificato il giudizio di irresponsabilità espresso dai sindaci PD sui senatori del loro stesso partito.
“Mancinelli, Carancini e gli altri sindaci tifano per il rispetto delle norme? Allora ammettano l’evidenza – conclude il responsabile della Lega Marche -. Il Governo ha trasformato una circostanza sfavorevole in opportunità per migliaia tra comuni e province virtuosi e lo ha fatto applicando quel criterio di equità e meritocrazia per cui il Bando Periferie di certo non brillava. A fronte della riqualificazione delle città il bando ignorava i bisogni pressanti ed altrettanto urgenti dei piccoli centri. Lo sblocco dell’avanzo della loro amministrazione finalmente servirà a realizzare quanto ad ognuno necessario”.

Letture:718
Data pubblicazione : 09/08/2018 15:19
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications