Politica
Sarà Gionata Borraccini a guidare Piazza Pulita fino a fine mandato: ecco il ritratto del nuovo capogruppo

Gionata Borraccini, 42enne avvocato, sposato, un figlio di 4 anni: è lui il profilo scelto dai consiglieri comunali come nuovo capogruppo di Piazza Pulita, la formazione che sostiene il sindaco Paolo Calcinaro e la sua giunta, dopo le dimissioni di Daniele Iacopini.

Sarà Gionata Borraccini a guidare Piazza Pulita fino a fine mandato: ecco il ritratto del nuovo capogruppo

Un incarico di responsabilità per un uomo che, alla sua prima esperienza in politica e senza mai aver avuto tessere di partito, ha saputo farsi apprezzare arrivando a inserire nel suo cursus honorum anche l'esperienza da consigliere provinciale (il mandato scadrà il prossimo 31 ottobre).


E dire che l'ingresso nel progetto di Piazza Pulita tre anni fa era arrivato quasi per caso: “E' stato Calcinaro ad invitarmi ad entrare in lista – ricorda Borraccini -. Ci conoscevamo da tempo anche per via della comune esperienza universitaria a Bologna: riponevo molta fiducia in lui e quindi quando è arrivata la sua chiamata ho accettato subito con entusiasmo per cercare di dare anche io il mio contributo nel risollevare una città che stava attraversando un periodo buio e che si era autosfiduciata”.


Nei primi tre anni di mandato della giunta in carica, Borraccini si è occupato da vicino in particolare della questione della Rocca Montervarmine e dei suoi terreni, alla luce di una delega consigliare alle politiche agricole assegnatagli anche in base ad una sua precedente esperienza lavorativa da apicoltore: una delega che ora, essendo diventato capogruppo, rimetterà insieme a quella ai musei scientifici.

Negli ultimi due anni Borracini ha comunque dovuto dividersi tra Comune e Provincia, ente, quest'ultimo, in cui sta rappresentando il Comune capoluogo insieme a Christian Falzolgher: “Non so se quest'esperienza potrà rinnovarsi, ne dovremo discutere con la maggioranza e il sindaco – commenta a proposito Borraccini – però è stata comunque un'opportunità positiva, bella e formativa, nonostante tutte le difficoltà per assolvere ad attribuzioni importanti senza avere le risorse finanziarie necessarie”.


Qualora la sua esperienza in Provincia terminasse effettivamente il prossimo 31 ottobre, Borraccini potrà concentrarsi appieno sugli ultimi due anni di mandato della giunta Calcinaro: “Fino ad ora secondo me quella di Piazza Pulita è stata un'ottima esperienza politica, stiamo garantendo alla città una buona amministrazione – spiega -. Dopo le dimissioni di Daniele abbiamo chiesto al sindaco di avallare piccoli aggiustamenti interni, come ad esempio il potenziamento della segreteria (con l'ingresso di Giulio Pascali accanto a Nicola Pascucci, ndr), necessari per migliorarci ancora e continuare uniti da qui al 2020, sostenendo sempre più e meglio il primo cittadino e gli assessori nello straordinario lavoro che hanno svolto finora e che continueranno a svolgere”.


Un percorso, quello che porta alle prossime elezioni, pieno zeppo di impegni, sia a breve che a media scadenza: “Adesso il nostro obiettivo principale è quello di recuperare il fondamentale finanziamento per Lido Tre Archi, per cui occorrerà muoverci in maniera decisa a tutti i livelli – ragiona il nuovo capogruppo –. Poi ci concentreremo sul resto, ad esempio su una questione spinosa come quella della Casina delle Rose e sulla velocizzazione dell'iter per la realizzazione del nuovo polo insediativo all'ex Mercato coperto, per il quale sono già stati attribuiti i finanziamenti”.


Tanto è stato fatto, ma altrettanto rimane dunque ancora da fare per una formazione politica che, secondo Borraccini, ha fatto della eterogeneità ideologica dei propri membri una forza. Questo perché all'interno della compagine dei dodici consiglieri “non ci sono “estremisti” - spiega in conclusione – ma persone che si sono sempre messe a disposizione dando vita a un confronto costante e aperto tra le varie “anime”: per me ascoltare una sensibilità diversa dalla mia è sempre un'opportunità di crescita e credo che il nostro non esserci mai sbilanciati in un senso o nell'altro dal punto di vista ideologico sia stato uno dei motivi che più ci ha fatto apprezzare dalla gente”.

Letture:2376
Data pubblicazione : 24/08/2018 10:22
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • matteo

    24-08-2018 15:32 - #1
    In bocca al lupo per la nuova avventura....un bravo, intelligente ed onesto ragazzo...ma che ci fai in politica? un tuo ex compagno di battaglie calcistiche
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications