Politica
Ex Gigli di Porto Sant’Elpidio. Il Laboratorio Civico: “Ogni cittadino ha perso nell’operazione 80 euro a vantaggio del privato”

“Adesso ci tocca pure fare da ufficio vendite di Moreschini? Proporremo al prossimo consiglio comunale una campagna di marketing per incentivare la vendita, anziché l’affitto, dei locali commerciali del cineteatro Gigli, non sia mai che l’operazione debba rivelarsi poco proficua per il privato! Per il comune lo è stata di sicuro” a tornare sulla questione che riguarda l’immobile elpidiense è il Laboratorio Civico di Alessandro Felicioni.

Ex Gigli di Porto Sant’Elpidio. Il Laboratorio Civico: “Ogni cittadino ha perso nell’operazione 80 euro a vantaggio del privato”

“E dal comune il sindaco Nazzareno Franchellucci tiene ad informarci che “...sono iniziati i rapporti, pressoché identici a quelli che portammo avanti un anno fa, per chiedere all’Agenzia del Demanio il prezzo come è normale che avvenga...”, riferendosi appunto al cineteatro Gigli i cui lavori, dicono, siano in dirittura d’arrivo per il mese di Novembre – proseguono - dimenticando però di riportare che proprio un anno fa l’Agenzia delle Entrate aveva fissato il valore, della parte oggi oggetto di preliminare, in circa 1 mln, poco più della metà di €1.951.000,00 attestato a valore di stipula. Va ricordato che l’acquisto della porzione del Gigli è parte della compravendita che include anche il lotto di via Mameli il cui valore di perizia era fissato a €2.400.000,00 ma che nella stipula dell’atto è crollato all’esatta metà, raggiungendo la cifra di €1.200.000,00. Più che sinergia tra pubblico e privato, come sottolinea fiero sempre il sindaco Franchellucci, appare lampante la propensione dell’amministrazione ad accontentare il privato procurando alle casse del comune un buco quantificabile in 750 mila euro circa, se l’operazione si concludesse con questi presupposti, anziché rimpinguarle con una plusvalenza netta di 1,4 milioni, se ci si attenesse ai valori di stima dei lotti e del cinema. In tutto 2,1 milioni di perdita secca. Va detto inoltre che il parere di congruità tanto atteso potrebbe sparigliare le carte e non mettere affatto la parola fine alla vicenda, considerando le lacune presenti nel contratto di stipula relativamente a un eventuale parere di congruità difforme, sia in eccesso che in difetto, rispetto a quello pattuito.”

 

“Detto questo appare chiaro come il problema non sia più, o non sia mai stato, il giudizio sull’estetica del nuovo teatro, se fosse più in armonia col resto del centro il suo aspetto originale o se sono stati rispettati nella ristrutturazione i vincoli della sovraintendenza, perché la realtà è che a monte c’è chiaramente un danno erariale e di risorse buttate: ogni cittadino di Porto Sant’Elpidio ha perso nell’operazione più di 80 euro a tutto vantaggio del privato. Ne parleremo in consiglio con un’apposita interpellanza o mozione, chiedendo altresì lumi su alcuni aspetti dei due preliminari non troppo chiari” ha concluso il gruppo capitanato da Felicioni.

Letture:1510
Data pubblicazione : 13/10/2018 10:17
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications