Politica
"Città e Futuro" pensa in grande, da Porto Sant'Elpidio ora focus su tutta la Provincia: il civismo come bandiera, far ripartire lo sviluppo come obiettivo

416 voti, pari al 3,72%, un risultato non di molto inferiore a quello fatto registrare da Forza Italia.

Nel primo turno delle elezioni amministrative di giugno a Porto Sant'Elpidio, all'interno della coalizione che sosteneva la candidatura a sindaco di Giorgio Marcotulli, non è passato di certo inosservato il risultato della civica “Città e Futuro”.

Un risultato che, con il senno di poi, si è rivelato l'inizio di un progetto politico decisamente più ambizioso e dal respiro più ampio: questa settimana, infatti, si è costituito il nuovo movimento territoriale “Città e Futuro – Per la Provincia di Fermo” e ieri si è svolta la conferenza stampa di presentazione.

Chiari gli obiettivi programmatici del gruppo, espressi già nella nota diffusa qualche giorno fa: “Riportare nella discussione politica alcuni temi che per troppo tempo sono rimasti indietro per incapacità ed incompetenza, consegnandoci una realtà sociale e soprattutto economica ai minimi storici”, il che concretamente si traduce nel principale obiettivo, quello di "far ripartire lo sviluppo economico del nostro territorio".

 

Per riuscirci Città e Futuro vuole estendersi capillarmente. La base di partenza è già buona: il movimento, infatti, pur in una fase ancora così embrionale, ha già rappresentanti in 21 Comuni del Fermano e l'intenzione dichiarata è quella di arrivare, nel giro di 3-4 mesi, a coprire tutta la Provincia, in modo tale da poter poi essere rappresentati in tutte le realtà dove nella prossima primavera si terranno le elezioni amministrative.

La possibilità di mettere in piedi addirittura una lista interamente propria, magari in una delle città più grandi tra quelle chiamate alle urne, ad esempio Montegranaro, è ancora tutta da verificare, ma l'idea comunque è quella di essere fin da subito rappresentati in ogni modo possibile: “Naturalmente la nostra è una scommessa ancora nelle sue fasi iniziali – spiega il coordinatore Moreno Bellesi - ma siamo già in crescita e abbiamo buonissime prospettive: abbiamo riscontrato molto interesse attorno a questa iniziativa”.

 

Se per i membri del direttivo del gruppo “destra”, “centro” e sinistra” sono categorie novecentesche ormai abbondantamente superate, la volontà è quella di dialogare con chiunque condivida i valori fondamentali di libertà, rispetto delle regole, amor di patria, il tutto mettendo sempre al centro della propria azione il conseguimento del bene comune.

L'idea è che il potenziale bacino da cui attingere consenso sia piuttosto ampio: “Pensiamo di poter rappresentare quelle persone che non si riconoscono più nei partiti tradizionali, che sono la maggioranza se sommiamo chi si astiene a chi si esprime con voti di protesta verso qui movimenti cosiddetti populisti – continua Bellesi -. La nostra è una proposta con un carattere di civismo molto profondo, vogliamo rompere gli schemi classici per dialogare con chi condivide i nostri valori di base”.

 

E allora la prossima tornata amministrativa potrebbe già rappresentare una conferma del fatto che l'esperienza di Porto Sant'Elpidio possa avere successo anche al di fuori dei confini comunali: chiaro che se il riscontro fosse ancora positivo, allora un secondo obiettivo dichiarato, quello di colloquiare con le esperienze civiche delle altre Province delle Marche, per poi essere presenti alle elezioni regionali del 2020 con una lista che rappresenti il civismo in quel consesso, sembrerebbe decisamente più alla portata.

 

Letture:310
Data pubblicazione : 02/12/2018 18:09
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications