Politica
Gestione rifiuti, Tulli (Lega): "Ci si doveva aspettare una diminuzione della Tari, chiediamo un nuovo cda per l'Asite"

FERMO - Tulli: "Non aver raggiunto il 65% della raccolta differenziata comporta per i cittadini fermani un'addizionale del 20% al tributo di conferimento dei rifiuti in discarica, addizionale che i cittadini pagano dal 2012 per non aver raggiunto la quota minima, come prevede la legge regionale"

Gestione rifiuti, Tulli (Lega):

"L'amministrazione comunale ha mostrato enfasi per il fatto di non aver aumentato la Tasi, l'Imu, l'Irpef, la Tari ed i servizi a domanda individuale, ma per la Tari non averla aumentata non è una nota di merito. Dopo quattro anni di attuale amministrazione ci si doveva aspettare semmai una diminuzione, visto che la tariffa deriva direttamente dalla percentuale di raccolta differenziata. Non aver raggiunto il 65% della raccolta differenziata comporta per i cittadini fermani un'addizionale del 20% al tributo di conferimento dei rifiuti in discarica, addizionale che i cittadini pagano dal 2012 per non aver raggiunto la quota minima, come prevede la legge regionale". Così il consigliere comunale della Lega Gianluca Tulli dopo l'approvazione del bilancio in consiglio comunale a Fermo.

Tulli che prosegue: "Anche l'entusiasmo per la messa in opera delle isole ecologiche non convince. Infatti, a mio avviso, l'amministrazione si è trovata a dare seguito al bando per le isole ecologiche voluto dal precedente CdA dell' ASITE, contrariamente a quanto abbiamo chiesto come opposizione fin dall'insediamento dell'attuale giunta. Il fatto che la maggioranza oggi sostiene che 7000 persone non avevano la raccolta differenziata fino alla messa in opera di queste isole ecologiche, dimostra come veniva gestito il servizio dal precedente cdA e le nostre fondate ragioni nel chiedere un nuovo cda. Bisogna ricordare l'eccessivo costo del bando per queste isole informatizzate, circa 3 milioni di euro, 2.154.000 per l'acquisto delle isole e 924.000 euro per la manutenzione e la gestione del sistema informatico delle stesse. A carico del Comune resta in più la fornitura dell'energia elettrica delle isole, la pulitura e l'igienizzazione e i canoni per la connessione dati. Inoltre dato che il bando è sostanzialmente una vendita rateizzata, poiché prevede che dopo 9 anni le isole rimarranno di proprietà del comune, sarebbe necessario sapere se le stesse saranno funzionanti o obsolete.  Quindi bisognerebbe fare un giusto confronto sul costo di gestione tra il sistema porta a porta e quanto effettivamente è il costo di gestione di queste isole. Guardando i dati dei comuni del territorio, si nota che hanno raggiunto la minima percentuale prevista dalla legge in breve tempo e visto che quasi nessun Comune, nemmeno limitrofo o regionale, adotta questo sistema, il dubbio cresce.  Senza poi contare i disagi dei cittadini in caso di interruzione dell'energia elettrica, la quale comporterebbe la non apertura del cassonetto. Ulteriore constatazione negativa è il prolungarsi del bando per l'acquisto dei mezzi di raccolta , spazzamento e del centro CIGRU, in sostituzione dei mezzi a noleggio, che se fosse stato fatto all'inizio dell'attuale legislatura avrebbe comportato un risparmio per l'ASITE di oltre 1 milione di euro".

Letture:2104
Data pubblicazione : 25/03/2019 15:51
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications