Politica
Porto San Giorgio. Del Vecchio sul Giardino d'Estate: "Complimenti all'amico Rogante. L'Amministrazione Comunale? Di loro non c'è traccia"

"Bravo Andrea, mille volte bravo. Come cittadino e come capogruppo di FI non posso non complimentarmi e rallegrarmi con l'amico Andrea Rogante e chi insieme a lui, per quello che sono riusciti a fare al Giardino d’Estate. Quell’area ricca di storia e di ricordi di intere generazioni, infatti, da alcuni anni a questa parte era stata letteralmente lasciata all’abbandono. E da gioiellino nel cuore della città era diventato un ricettacolo di tossicodipendenti, acquitrini, ratti e sporcizia. Tutto questo oltretutto a pochi metri di distanza da una delle principali scuole della città. Insomma un disastro" il commento del consigliere Carlo Del Vecchio riguardo alla rinascita del Giardino d'Estate.

Porto San Giorgio. Del Vecchio sul Giardino d'Estate:

"Andrea Rogante, invece, lottando anche contro il tempo per riuscire a garantire la riapertura per l’estate, ha messo su un vero e proprio luogo di ritrovo e aggregazione per grandi e bambini. Giochi, ristoro, angoli ombreggiati, tutto curato nei minimi dettagli creando anche posti di lavoro e occupazione, una gestione fino ad ora impeccabile che unisce la professionalità alla simpatia, per trascorrere momenti di svago con familiari e amici. Un'operazione virtuosa messa a segno da cittadini, come Rogante, che amano la città e, senza freni ideologici, vorrebbero farla tornare a splendere. Questo significa fare turismo, accoglienza, promozione. Capito assessore?" la frecciata del consigliere di FI.


"Bene, detto questo, con il doveroso ringraziamento a un uomo di destra con cui abbiamo diviso anche molti momenti e avventure politiche e amministrative insieme, non posso non stigmatizzare il rovescio della medaglia: toc, toc, esiste un’Amministrazione in questa città? Se oggi possiamo assistere alla rinascita del Giardino d’Estate è, infatti, solo grazie a un privato cittadino che ama Porto San Giorgio, e lo dimostra con i fatti. Ecco, questo, un’Amministrazione comunale che si rispetti, dovrebbe fare. Invece di loro non c’è traccia. Cara Amministrazione sperare nei privati per evitare il collasso di Porto San Giorgio, sempre più vicino, infatti, non è permesso a chi riveste un incarico pubblico, e viene oltretutto retribuito per questo. Non fanno nulla, non hanno idee, a malapena i sangiorgesi conoscono le loro facce, non si sentono mai, non vivono mai la città. Eppure ogni tanto vedono, come nel caso del Giardino d’Estate, cosa serve per rivitalizzare la città (so che il sindaco Nicola Loira lo frequenta anche). Hanno forse scientemente svenduto la città con l’obiettivo di ribattezzarla Morto San Giorgio a unico vantaggio dei Comuni limitrofi? Non vedono che in giro ci sono solo extracomunitari che bivaccano e sbandati? Vogliono fare di questa città il dormitorio dei balordi? Se questo è il loro modo di amministrare facciano un favore a tutti: si dimettano in massa e lascino il Comune in mano ai cittadini. Di certo le cose andrebbero meglio, molto meglio" la conclusione di Del Vecchio. 

Letture:1629
Data pubblicazione : 01/08/2018 09:57
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Sergio de Sciapichetta

    02-08-2018 22:30 - #2
    Poru Del Vecchio...a non sa più che dì e do taccasse. Tra issu e l'amicu so Gustì a fa a corsa per dì...hoooo ci stemo anche nujatri.... !!! Visogneria spiegaje a quissì do che lo ji facenne li saputi e parla de pulitica a non è per tutti !!!! Po per lu poru del Vecchio è come parlà de Dante Alighieri e la Divina Commedia co unu che ha fatto la prima tre ote !! Per carità le mbiziò adè mbiziò ma per unu comme jssu me pare troppo. Anche Gigio De Sorca vurria fa lu professere ma a chi po nzegna? a nisciù perc hè a non capisce neanche quanno adè lungu. ! Se pozzo da un consiju a Del Vecchio e a tutti quili de Forza Italia, li puchi che adè rmaste...passete co la Lega perché se non montetè a mo dopo nisciù ve se pija e lascete sta Loira che nonostante tutti li casì che ha fatto sete riusciti a farlu vince natrota. E' lu caru Iddio... Vujatri sete l'esempiù scrittu de quante braccia adè state tolte all'agricoltura atro che !!!!
  • mario

    01-08-2018 23:06 - #1
    Il povero Del Vecchio insiste nella sua sterile polemica contro Porto San Giorgio che non lo vuole (150 voti circa) è un'amministrazione che non li sente proprio, lui e la Vitturini, che ogni giorno cercano la visibilità che non hanno con argomenti assolutamente ridicoli e pretestuosi. Continuate così è perderete per la terza volta.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications