Politica
La Regione Marche al Meeting di Rimini. L'Assessore Bravi risponde alle sinistre: "Opportunità informativa e formativa per i giovani ospiti in contesto innovativo e internazionale"

Anche quest'anno la Regione Marche, come consuetudine negli ultimi 20 anni, partecipa insieme alla Liguria, all'Emilia Romagna, alla Puglia, alla Toscana, al Trentino e alla Repubblica di San Marino al Meeting per l'amicizia tra i popoli in programma alla fiera di Rimini dal 19 al 25 agosto. 

La Regione Marche al Meeting di Rimini. L'Assessore Bravi risponde alle sinistre:
L'assessore regionale al lavoro e all'istruzione Loretta Bravi

Un evento culturale che registra 800mila presenze, 800 operatori della comunicazione accreditati ogni anno, 40 paesi nelle ultime cinque edizioni con relatori di 20 nazionalità. In questa edizione, in particolare, al Meeting sono previste 14 mostre e 234 convegni nei saloni e nelle aree sparse per la fiera per un totale di 528 relatori. Il tutto sorretto da 2.750 volontari che prestano la loro opera negli stand.

 

"Dopo il Job Orienta di Verona e la Fiera Didacta a Firenze - afferma l'assessore all'Istruzione, al lavoro e alla formazione Loretta Bravi – quest'anno abbiamo scelto il contesto di Mesh Area, un intero padiglione di seimila metri quadri dedicato al mondo del lavoro, all'interno del Meeting stesso, considerato tra i più innovativi in Italia e ricco di eventi giornalieri che incontrano i temi della formazione del lavoro: scuola e azienda, politiche attive, soft skills vincenti, reinserimento lavorativo, intelligenza artificiale, diversa abilità, workshop, mobilità all'estero, digital mismatch, reskilling, start up, nuovi lavori in agricoltura, lavorare nelle carceri".

 

A questo si aggiunge una Tavola rotonda dedicata alla Ricostruzione post sisma che si terrà il 23 agosto alle 15, alla quale parteciperanno il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, il Rettore UNICAM Claudio Pettinari, l'imprenditore Federico Maccari, che fornirà la testimonianza di chi investe nei luoghi del sisma, e l'Associazione "Chiedi alla polvere" . Ospite speciale dell'evento sarà il Maestro compositore, direttore d'orchestra e pianista Giovanni Allevi, che proprio alla tragedia del terremoto nelle Marche ha dedicato una composizione per pianoforte e archi dal titolo "No Words", tratta dall'ultimo album dal titolo "Equilibrium". Moderatore del dibattito Vincenzo Varagona, giornalista di Rai3.

 

Ogni giorno nello stand saranno inoltre presenti imprese marchigiane e gli artigiani che daranno vita ai loro laboratori: stampa, cappello, carta, ceramica, porcellana, fisarmonica, pelle, etc. Tra gli appuntamenti si evidenziano: mercoledì 22 agosto alle 11:00 "Opportunità europee – La Regione Marche presenta le opportunità FSE, FESR, FEAG, FEP, PSR" e martedì 21 e mercoledì 22 agosto alle 15 l'incontro con gli imprenditori "L'impresa che forma: capitale umano, innovazione, alternanza scuola lavoro".

 

"L'offerta marchigiana è ampia – sottolinea l'assessore Bravi - e le scuole partecipano nelle loro diversità: dagli Itis ai licei delle cinque province insieme alle università, agli Afam e agli Its che sicuramente hanno ora maggiore necessità di essere conosciuti in spazi geograficamente limitrofi per l'eccellenza che rappresentano. Ribadisco, considerate le fake news imperanti, che i ragazzi saranno quotidianamente "ospiti" accompagnati da un tutor che li guiderà per vedere e partecipare agli incontri formativi a seconda dei loro interessi e delle loro prospettive. Ricordo altresì che l'alternanza scuola lavoro, come bene evidenziato dalla normativa, prevede innanzitutto il potenziamento dei saperi e delle competenze, l'apertura della comunità al territorio, con il pieno coinvolgimento delle istituzioni e delle realtà locali. Un'opportunità dunque, questa del meeting, trasversale, informativa e formativa, alla quale gli stessi insegnanti hanno aderito nonostante le vacanze, cogliendone la validità".

Letture:1865
Data pubblicazione : 17/08/2018 10:14
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • La terza via

    18-08-2018 15:41 - #3
    E la Bravi risponde….Una notizia ! Segno che, come si dice dalle mie parti, l'hanno fatta grossa un bel po ! Scuse risibili, ad una realtà oramai nota. La chiesa con le varie sette, Opus Dei...Comunione e Liberazione, i Focolarini ed altre categorie volte al bene dei propri iscritti, determina la politica Italiana da anni, da troppi anni. Francesco, mal visto da tutte queste corporazioni fa del suo meglio ed a volte ci mette del Suo per non migliorare o meglio per limitare certe intromissioni che partono da lontano con i Comitati Civici. Nulla di nuovo sotto il sole. Il PD non può fare a meno di queste associazioni che svolgono alla luce e qualche volta all'oscuro le loro manovre affinché questa Nazione resti legata perennemente al volere clericale. Lo stesso discorso vale per i potentati economici.. Vedi ponte di Genova, vedi Banche, vedi ex FIAT tutto regolarmente e scientificamente a discapito della società "normale" quella che non fa parte di giochi e giochini di potere che deve solo subire in silenzio le peggiori angherie. Se tu comune non fai un appalto corretto arriva Cantone e di sequestra pure il palazzo comunale, nei Ministeri, invece, fanno appalti miliardari con proroghe eterne che fanno guadagnare agli azionisti fior di milioni e tutto tace e viene secretato… Perché ? Ed Anzi esce il buon Di Pietro che, con il suo Italiano stentato, dice che quella convenzione con Società Autostrade è stata fatta orgogliosamente da Lui e che è perfetta, e tutta la colpa della caduta del ponte è colpa di Salvini e 5 Stelle !!! Mhha !!! E’ facilmente intuibile come tutti sanno che quella convenzione, invece, è piena di lacune, falle giuridiche e… favoritismi ! Almeno la decenza di tacere dovrebbe prevalere. Poi i soliti noti PD, Confindustria, potentati economici, Forza Italia, giornalisti e giornali vari hanno attaccato il governo e si sono lamentati della paventata revoca, perché il titolo ha perso in borsa. Domando….. ma se per tantissimi anni, quando il titolo guadagnava profumati milioni di euro sulle spalle dei cittadini (per mancata manutenzione)gli azionisti di Autostrade i loro i soldi li ridistribuivano agli Italiani ? Non mi risulta nulla di tutto questo, anzi pensavano di agire impuniti per tanti tantissimi anni, con guadagni stratosferici. Oggi con la perdita di 40/41 vite umane la loro prima preoccupazione è capire quanto perderanno in borsa. Altro che società equa , altro che società solidale, abbiamo creato un mostro di cartapesta che quando imploderà su se stesso farà rimpiangere l’età della pietra….! Ritornado alla Bravi possiamo solo sperare che, l’imminente dopo Ceriscioli sia veramente diverso e più umano.
  • poche regioni portano soldi al potentato di CL

    17-08-2018 13:00 - #2
    Soldi pubblici che vanno a pagare un potentato economico-politico come CL.. Le Marche riveriscono pagando un club elitario che cura i propri interessi dentro la società italiana. Magari lo facessero coi soldi personali loro invece di spendere così quelli di tutti i marchigiani. Operazione pessima della politica che ingrassa la chiesa in uno stato laico, almeno a quanto dice la costituzione
  • joe

    17-08-2018 10:57 - #1
    mi sembra coerente con il modus che vige in questo paese....in fondo il posto di lavoro te lo trova o la politica o la chiesa.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications