Politica
Salvini a Fermo per l'inaugurazione dei Presidi provinciali delle Forze dell'ordine. Calcinaro: “Onorato, emozionato ed orgoglioso: sono il Sindaco sotto il cui mandato si apre questa nuova era”

Con l’arrivo della Prefettura, Fermo si prepara a vivere una giornata storica. Forse la più importante. Il primo cittadino Paolo Calcinaro ha voluto esprimere tutta la sua soddisfazione, attraverso ringraziamenti indirizzati anche a coloro che, oggi 17 Luglio 2018, sono da considerare come i padri storici di un ente che va a completarsi: Abramo Mori, Luigi Vitali ed i componenti dell'allora Comitato “Fermo Provincia”, l'On. Fabrizio Cesetti e tutti gli altri che, sotto l'unica bandiera territoriale fermana, step dopo step, con pazienza e lungimiranza, hanno fattivamente contribuito all'istituzione prima ed al completamento poi di un iter che, soprattutto all'inizio, sembrava un'autentica “mission impossible”.

Salvini a Fermo per l'inaugurazione dei Presidi provinciali delle Forze dell'ordine. Calcinaro: “Onorato, emozionato ed orgoglioso: sono il Sindaco sotto il cui mandato si apre questa nuova era”

Oggi Fermo diventa veramente Provincia – è l'esordio del Sindaco, Paolo Calcinaro – Il pensiero va a tutti coloro che, negli anni, hanno contribuito a disegnare questo ente. Oggi finalmente siamo Provincia, grazie anche all'aiuto del Governo e delle Forze dell'Ordine e di questo moto che nel territorio non si è mai fermato. Pensare al rafforzamento dei contingenti credo che per questo territorio sia passaggio fondamentale: stiamo vivendo una giornata storica”.



Sindaco, la memoria va ad Abramo Mori, al Cav. Luigi Vitali ed ai tanti componenti dell'allora Comitato “Fermo Provincia”, all'Onorevole Fabrizio Cesetti ed a tutti gli altri che iniziarono un difficile iter.

Tutti, indistintamente: la forza di questo movimento è che è sempre stato bipartisan, che ha unito e mai diviso ed interessato tutta la società civile fermana nonché gli altri 39 comuni. Che attraverso le loro singole delibere ci hanno dato una gran forza. Oggi vediamo cosa significa essere Provincia, con un potenziale raddoppio degli uomini sul territorio. Che in questo momento è fondamentale”.



2004 – 2018: si chiude un'era e se ne apre, indiscutibilmente, un'altra.

Posso dire una cosa? Io sono estremamente onorato, emozionato ed orgoglioso di essere il Sindaco sotto il cui mandato si apre questa nuova era. E voglio, infine, ringraziare tutti coloro che al Ministero hanno lavorato interfacciandosi con noi in questi ultimi due anni. Così come altri parlamentari, ai quali chiedevamo questo passo: c'è stato il rispetto di quella che era la dignità di un territorio”.



 



Letture:3102
Data pubblicazione : 17/07/2018 10:41
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
5 commenti presenti
  • Orlando

    17-07-2018 17:57 - #5
    E' da stamattina che rabbrividisco davanti ai beceri commenti di certi intellettuali dalla memoria corta e di nostalgici di lontani tempi. Quando tre anni fa arrivarono i politici a Fermo per lanciare una campagna elettorale disastrosa per tutti loro, gli stessi che oggi si schifano erano sotto al palco ad inchinarsi. Gli stessi che oggi parlano di spreco di denaro dimenticano la scorta chilometrica di chi è venuto a sostenere un partito finito che ha raccolto le briciole. Oggi, pro Salvini o no, la città ha arricchito le sue dotazioni in campo di sicurezza. Oggi, Salvini non è venuto a perorare i candidati della Lega, ma come Ministro che riconosce il bisogno di rafforzare la sicurezza del nostro territorio. Da quelli del comitato 5 luglio chiedo ancora un resoconto della serata deserta di giovedì 5 al Girfalco e alla CGIL di tornare a pensare al lavoro e a non cercare visibilità solo con l'antirazzismo e l'antifascismo di cui si riempiono la bocca. Vergognoso il servizio di raitre marche che ha aperto con i 20/30 soliti noti armati di bandiere rosse che protestavano e non con le istituzioni locali che accoglievano un ministro della Repubblica eletto democraticamente!
  • Claudio

    17-07-2018 17:54 - #4
    Cacinà arrivi dopo li fochi, non è farina del tuo sacco, pensa piuttosto alle scuole e del perchè è crollato il tetto della scuola Montani.
  • ma orgoglioso e onorato di che?

    17-07-2018 16:39 - #3
    l'italia migliore si è espressa chiaramente su chi sia salvini. Uomini come Gino Strada e Roberto Saviano lo hanno definito con la libertà che hanno. Povera itaglia assediata dal qualunquismo di chi non ha valori e cultura e si mette prono davanti l'arroganza del potere. 2 elicotteri 6auto di corteo e tutto il resto a spese nostre.. altro che cambiamento sobrietà e risparmi.. sete di potere. la lega deve restituire 50 milioni..
  • IL VIZIO DELLA MEMORIA

    17-07-2018 13:24 - #2
    Diciamola tutta, non dimentichiamo il "pensiero dominante" all'epoca della propaganda e del "crescente movimento d' opinione" per la creazione della nuova Provincia: per evitare le accuse di aggravio della spesa pubblica NON si sarebbero create una nuova Prefettura, una nuova Questura, una nuova Compagnia Carabinieri e Guardia di Finanza eccetera eccetera.... si sarebbe creata una Provincia "Leggera" senza inutili duplicazioni di strutture periferiche dello Stato.... questo volevano predicavano e raccomandavano tanti "padri della Provincia".... di nuovo ( e "Pesante" ) ci doveva essere solo l' organo politico, non i servizi alla comunità !
  • Anna bonfigli

    17-07-2018 12:14 - #1
    Ci voleva salvini per vedere i vigili urbani di fermo agli incroci e per le strade!!! Salvini ogni giorno!!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications