Politica
Porto San Giorgio. Incendio al Circo Orfei e bandiera del Pd sul lungomare, Del Vecchio va all'attacco e chiede spiegazioni all'amministrazione

Opposizioni sul piede di guerra a Porto San Giorgio dopo l'incendio che ieri mattina ha interessato il rimorchio di uno dei moduli abitativi del Circo di Moira Orfei, che in questi giorni è in città per proporre i suoi spettacoli.

Dopo la denuncia di Emanuele Morese, coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, che ha sottolineato come la presenza delle strutture circensi vada ad impattare in maniera negativa sulle condizioni di vita di chi abita nelle zone circostanti, si è fatto sentire anche Carlo Del Vecchio, capogruppo consigliare di Fratelli d'Italia.

Porto San Giorgio. Incendio al Circo Orfei e bandiera del Pd sul lungomare, Del Vecchio va all'attacco e chiede spiegazioni all'amministrazione

"Dopo l'incendio che ieri mattina ha divorato il rimorchio di un camion del circo nel piazzale sul lungomare nord della nostra città - scrive Del Vecchio - chiediamo all'amministrazione comunale di avviare immediatamente una seria riflessione in Consiglio sulla presenza in città del Circo. Chiediamo altresì che l'Amministrazione riferisca in Consiglio sulle condizioni in cui vengono tenuti gli animali del circo. Al riguardo, un approfondimento ed eventuali modifiche al regolamento comunale che disciplina la presenza di spettacoli circensi e viaggianti a Porto San Giorgio vanno seriamente presi in considerazione.

Apprendiamo, al contempo, di una presunta aggressione subìta da un fotoreporter locale che stava documentando l'incendio. In attesa di conoscere la precisa dinamica dei fatti con conseguenti eventuali responsabilità, al fotoreporter va la piena solidarietà da parte di Forza Italia".

 

Del Vecchio si è poi pronunciato su un'altra questione: la bandiera del Partito Democratico che sventola sul lungomare nord della città in un'area appartenente al demanio:

"Ora abbiamo davvero toccato il fondo - scrive il consigliere comunale -. Quello che ho visto con i miei occhi è a dir poco scandaloso, irriverente e offensivo per una città che si definisce turistico-balneare. Un abuso bell'e buono alla pazienza di tutti, residenti e villeggianti, ma anche uno schiaffo alla democrazia e a chi pensa ancora che la politica sia una cosa seria. Mi riferisco a quella bandiera del Partito Democratico che sventola su un'asta sul lungomare nord. Una bandiera issata in un'area appartenente al Demanio, non certo in una proprietà privata. Con il tricolore, piccolino, sotto. E come se non fosse abbastanza, sembra addirittura che quella zona sia affidata a un istituto religioso. Ecco perché è doveroso segnalare questa incresciosa situazione che non può non essere stigmatizzata senza se e senza ma. Se lo avessimo fatto noi di centrodestra, noi di Forza Italia (a prescindere dal fatto che, rispettando la cosa pubblica, non ci sarebbe mai passato per la testa), la sinistra avrebbe scatenato il putiferio, si sarebbero incatenati ancora una volta. Ora che lo fanno loro va tutto bene? Quello è Demanio, è di tutti, anche se in concessione. E una strumentalizzazione del genere non è accettabile, a prescindere dal colore politico di quella bandiera. La vicenda, comunque, non finirà qui perché ho intenzione di chiedere spiegazioni al sindaco e all'assessore di competenza.

Letture:1819
Data pubblicazione : 22/07/2018 11:02
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • pollo

    22-07-2018 15:06 - #1
    La bandiera lasciatela...più rimane più sarà l'effetto negativo che causerà....chi è causa del suo mal pianga se stesso...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications