Politica
La federazione fermana del Partito Comunista si schiera con Potere al Popolo. Obiettivo? Costruire un movimento unitario della sinistra anticapitalista

Sabato 16 giugno si è tenuto il primo Congresso della Federazione provinciale del Partito Comunista Italiano dopo quello fondativo del 2016.

La federazione fermana del Partito Comunista si schiera con Potere al Popolo. Obiettivo? Costruire un movimento unitario della sinistra anticapitalista

È stato approvato il documento congressuale che pone l'accento sulla necessità di impegnarsi nella lotta per l'applicazione piena della Costituzione italiana e per una società socialista che sostituisca quella capitalista generatrice di disoccupazione e precariato, di disuguaglianze enormi a livello nazionale e globale, del degrado ambientale e di guerre per la conquista di risorse e mercati.

Il nostro impegno immediato è finalizzato a riaffermare nel nostro Paese i diritti dei lavoratori erosi dalle forze politiche che hanno governato finora, a partire dall'abrogazione del Jobs Act e dalla riaffermazione della centralità del contratto di lavoro a tempo indeterminato, e a potenziare la presenza statale nei settori economici strategici e nei servizi fondamentali come la scuola e la sanità, combattendo i processi di privatizzazione in atto.

Altrettanto importante è la nostra battaglia per l'uscita dell'Italia dalla NATO, organizzazione di guerra che fagocita enormi risorse e frena la nostra politica estera, che deve essere di cooperazione con tutti i Paesi del mondo. Siamo altresì impegnati nella costruzione di un fronte comune europeo dei comunisti e della sinistra anticapitalista ed euro-critica per modificare dalle fondamenta il processo di integrazione continentale in atto che fa solo gli interessi delle grandi imprese e delle banche e tende a dividere i popoli europei piuttosto che a unirli nella pace e nel benessere.

È stato ribadito l'impegno del nostro partito volto a costruire un movimento unitario della sinistra anticapitalista italiana, obiettivo complementare a quello della costruzione di un partito comunista che di certo è ancora lontano dalla sua concretizzazione. In particolare, la Federazione di Fermo ribadisce la propria intenzione di contribuire al rafforzamento del Comitato Fermano di Potere al Popolo che, tra assemblee e iniziative, ha dimostrato agli scettici di non essere un mero aggregato elettorale, ma un progetto serio basato su ideali comuni.

Alla fine del Congresso è stata votata la composizione del nuovo Comitato Federale: Renzo Interlenghi, Enrico Malavisi, Federico Quondamatteo, Giorgio Raccichini, Patrizia Serafini, Michela Valeri, Maria Paola Volponi. Come Segretario provinciale è stato riconfermato Giorgio Raccichini, mentre come tesoriere è stata eletta Michela Valeri. Infine si è deciso che Enrico Malavisi sarà il nuovo responsabile del partito a Porto San Giorgio.

Letture:1644
Data pubblicazione : 18/06/2018 11:29
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Bene compagni

    18-06-2018 12:39 - #1
    bene compagni, adesso non rimane che preparare la prossima rivoluzione a Novembre prossimo e poi ricominciamo da capo!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications