Pubblica Amministrazione
Rsa, Inrca, vecchio e nuovo ospedale: come sta cambiando la sanità fermana

Inaugurati i nuovi spazi della Residenza sanitaria assistenziale di Petritoli. All'Inrca 20 posti letto in più per la lungodegenza. Il 22 aprile presentazione del progetto del nuovo ospedale

Rsa, Inrca, vecchio e nuovo ospedale: come sta cambiando la sanità fermana

Mattinata intensa per Licio Livini, Direttore dell'Area Vasta n.4 di Fermo, divisa tra Petritoli e Fermo per l'inaugurazione di nuovi e fondamentali spazi. Accanto ai vertici della Giunta regionale e del sistema sanitario fermano e marchigiano, Livini ha avuto l'occasione di confrontarsi e di manifestare, oltre alla soddisfazione per il rispetto degli impegni presi nei mesi scorsi, alcune riflessioni sul presente ed il futuro delle principali strutture presenti nella nostra provincia.

 

Livini, partiamo da Petritoli e dalla sua Residenza sanitaria assistenziale.

“Stiamo percorrendo l'asse della rete del territorio. Siamo partiti da Petritoli, dove abbiamo inaugurato la nuova sede della Rsa, che abbiamo trasferito da uno spazio del Comune ad un nostro arrivando così ad abbattere i costi. Soprattutto l'abbiamo trasferita in spazi più ampi, più idonei e più funzionali.”

 

Continuiamo con Fermo.

“Parliamo dello stesso argomento perchè insieme all'Inrca abbiamo attivato un modulo di 20 posti letto di lungodegenza. E' un passaggio quasi obbligato per alcuni pazienti che vengono dimessi dall'ospedale e che, prima di tornare nel territorio, stazionano in questo modulo per trovare la stabilizzazione e poi andare nel domicilio o nella residenze.”

 

Una sanità, quella fermana, che sembra muoversi ad una velocità più sostenuta rispetto al passato.

“La velocità che ci siamo dati è esattamente quella che ci ha dato la Regione con le carte che ha scritto. Ci sono delle scadenze che stiamo rispettando. Ogni territorio ha la propria peculiarità e la propria storia. Su questi percorsi noi stiamo lavorando, in maniera importante ed intensa, trovando la collaborazione dei nostri professionisti ma anche di una classe di amministratori che è aperta, soprattutto a capire che la sanità sta cambiando e che si rendono perciò conto che la strada da percorrere è esattamente questa.”

 

Vecchio e nuovo ospedale: sul destino del primo avete detto che bisogna lavorare subito e senza esitazioni, del nuovo il prossimo 22 aprile presenterete il progetto.

“Riguardo al nuovo ospedale, presentiamo con molta soddisfazione ed orgoglio il progetto perchè teniamo affinché l'iter vada avanti e proceda celermente. Sul vecchio stiamo ragionando cercando di non abbandonare questa struttura. Forse per una buona parte la terremo come servizi sanitari e stiamo ragionando su quello che potrebbe essere. Certo non degenze: possiamo invece pensare ad una piastra di ambulatori, a qualche residenzialità extra ospedaliera, ad una riabilitazione, ma sicuramente non lo abbandoneremo.”

Letture:3620
Data pubblicazione : 01/04/2016 13:43
Scritto da : Andrea Braconi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications