Pubblica Amministrazione
Rocca di Montevarmine, ecco il bando per l'agricoltura sociale e biologica

Pubblicato dal Comune di Fermo, si potrà partecipare presentando apposita documentazione entro le ore 13 del 30 settembre

Rocca di Montevarmine, ecco il bando per l'agricoltura sociale e biologica

Creare un modello di sviluppo rurale locale che tuteli e valorizzi i prodotti agricoli del territorio, ne preveda la loro trasformazione e riconverta i terreni dall'agricoltura convenzionale a quella biologica, effettuando prestazioni e servizi di agricoltura sociale.

 

E’ questo l’obiettivo che si prefigge il bando del Comune di Fermo, pubblicato in questi giorni, sulla procedura aperta per la concessione in affitto e la valorizzazione di terreni agricoli e immobili rurali appartenenti alla tenuta agraria Rocca Montevarmine, sita nel Comune di Carassai ma di proprietà comunale (dopo la donazione fatta al Comune di Fermo dall’Opera Pia Brefotrofio).

 

“Questo bando - ha dichiarato il Sindaco Paolo Calcinaro - è il compimento di un lavoro portato avanti con competenza e perizia allo scopo di arrivare ad un obiettivo prioritario, come quello della valorizzazione per scopi sociali e di agricoltura biologica di siti comunali che devono tornare a rivivere. Principio su cui abbiamo sempre creduto e che, in questo caso come per Monte Pacini, apre serie e prolifiche prospettive di crescita e di futuro per il territorio, per l’imprenditoria e per il sociale. Un ringraziamento a tutte le forze politiche che costruttivamente hanno lavorato per raggiungere questo obiettivo”.

 

“Ad un anno dall’entrata in vigore della legge nazionale sull’agricoltura sociale – ha dichiarato l’assessore al Patrimonio Alessandro Ciarrocchi -questa Amministrazione Comunale ha già messo in atto due progetti molto affascinanti ed ambiziosi.. Nel caso di Rocca Montevarmine l’iter è stato più lungo e complesso perchè vista la grande aspettativa e l’interesse manifestato dalla collettività, dopo il passaggio in Consiglio Comunale abbiamo ritenuto opportuno e necessario un approfondimento in Terza Commissione, i cui indirizzi sono stati recepiti con atto di Giunta. Possiamo dunque affermare che il bando è frutto di un lavoro corale in cui tutti abbiamo profuso il massimo impegno, proprio perché crediamo nelle sue ottime finalità. Un ringraziamento particolare va al Dirigente ed al Personale dell’Ufficio Patrimonio ma anche al Consigliere comunale con delega alle politiche agricole Gionata Borraccini il quale con passione e professionalità ha seguito l’iter sin dall’inizio”.

 

Il Consigliere Borraccini ha dichiarato: Con la pubblicazione del bando inizia un percorso per la valorizzazione e il recupero del patrimonio immobiliare di proprietà del Comune di Fermo situato in località Montevarmine. Dopo anni di sostanziale abbandono finalmente si attiverà un progetto virtuoso che prevede anche la realizzazione di politiche di agricoltura sociale dirette all'inserimento di lavoratori svantaggiati e con disabilità. La riconversione al biologico e la produzione di prodotti a marchio D.O.P., I.G.P. e D.O.C. sono finalizzate a creare un segno distintivo e di riconoscimento che possano far rivivere una zona dalle enormi potenzialità turistiche, enogastronomiche e naturalistiche sinora non colte”.

 

Al bando si potrà partecipare presentando apposita documentazione entro le ore 13 del 30 settembre 2016. La domanda di partecipazione (scaricabile alla sezione “bandi e gare” del sito web) potrà essere presentata da imprenditori agricoli, cooperative sociali, cooperative agricole e di comunità, imprese agricole sociali, reti d’imprese di agricoltori e da società agricole. Il fondo è dato in affitto a corpo e non a misura e al fine di facilitare il recupero e la piena utilizzazione degli edifici rurali, conferiti in locazione agli aggiudicatari, verranno autorizzati interventi di manutenzione straordinaria e/o ristrutturazione.

 

Il canone annuo di affitto dei terreni e dei fabbricati rurali è pari ad Euro 21.750,00 annuali, suddiviso in €.18.150,00 per i terreni e € 3.600,00 per i fabbricati.. Ne deriva che il canone complessivo (per 15 anni) a base d'asta è pari ad Euro 326.250,00.

 

Fra gli obblighi di chi si aggiudicherà il bando, si annovera quello di convertire il fondo in agricoltura biologica eseguendo coltivazioni e cure colturali che preservino da inquinamenti l’ambiente, il suolo ed il sottosuolo e quindi in perfetta aderenza con le disposizioni di legge in merito.

 

Per ulteriori chiarimenti gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Patrimonio del Comune di Fermo, dal Lunedì al Venerdì dalle ore 11 alle ore 13 (tel. 0734.284305 - 284277).

Letture:2572
Data pubblicazione : 10/08/2016 16:04
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications