Religione
“De Colores”: ieri a Fermo il cinquantesimo anniversario dei “Cursillos di Cristianità”

Hanno celebrato ieri, in Duomo a Fermo, i 50 anni di presenza del  loro movimento: i Cursillos di Cristianità sono infatti partiti nel 1963.

“De Colores”: ieri a Fermo il cinquantesimo anniversario dei “Cursillos di Cristianità”
 
Tanto colorata: così appariva l’assemblea che ha assistito alla S. Messa celebrata dall’Arcivescovo Luigi Conti; i presenti indossavano infatti un foulard. Bianco, rosso, giallo, arancio e azzurro: ognuno sceglie il colore che vuole, nessun ordine gerarchico. “Ogni colore è al pari dell’altro, come nell’arcobaleno” ci dice il sig. Ivano. E il canto ufficiale, quasi un inno, si ispira proprio ai colori; “De Colores” è il titolo. 
Sono arrivati da Palestrina, da Palma de Mallorca (spagnolo è infatti il fondatore, Eduardo Bonnin), da Tivoli, da Civitavecchia, da San Benedetto del Tronto e da Gaeta; sono giunti a Fermo da Oria (Brindisi), da Penne (PE) e da Camerino, da Atri (Teramo), da Jesi e da Rossano Calabro, da Genova, da Milano e da Frascati, da Vicenza, da Macerata, da Benevento e da Fabriano. Momenti di preghiera, di riflessione, la Santa Messa dell’arcivescovo e il pranzo, tutti insieme. 
Proprio S.E. Mons. Luigi Conti, nell’omelia, ha ricordato come sono nati 50 anni fa in un periodo difficile e come sono chiamati ora, a resistere, in questo periodo di crisi economica. “Quasi una guerra” l’ha definita il vescovo, tra suicidi e disperazioni delle famiglie, tra disoccupazione e poca speranza per il futuro. E’ questo lo scenario che si trovano davanti i “cursillos”, e Mons. Conti li ha esortati a “perseverare, a non scoraggiarsi, a non temere le difficoltà che si incontrano nel cammino personale e in quello di cursillos”.
E’ proprio la fede che li manda avanti, sono persone normali, come noi. Sono persone che vivono nella chiesa, ma fanno chiesa fuori, nella vita di tutti i giorni. Sono laici e aiutano spiritualmente la gente. E se dopo il corso qualcuno si stacca dal Movimento, non viene trattato da eretico. I cursillos rispettano profondamente tutti, e annunciano Dio.
Letture:5448
Data pubblicazione : 24/06/2013 17:01
Scritto da : Chiara Morini
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications