Sanità
Ospedale di Amandola, incontro tra il presidente della Regione Spacca e il sindaco Saccuti

Ospedale di Amandola: ribadita la piena attenzione della Regione per l’intero sistema sanitario locale e per questo importante presidio per tutto l’entroterra montano.

Ospedale di Amandola, incontro tra il presidente della Regione Spacca e il sindaco Saccuti

Lo ha detto il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, questa mattina nel corso di un incontro (a margine dell’evento Marche 2020) con il sindaco di Amandola Giulio Saccuti e con alcuni rappresentanti del comitato cittadino che si occupa delle questioni dell’ospedale. Nel corso del confronto, particolarmente concreto e costruttivo, Spacca, accompagnato dal direttore dell’Asur Gianni Genga e dal direttore dell’Area vasta 4 di Fermo Alberto Carelli, ha fatto il punto su alcune questioni particolarmente sentite dalla comunità di Amandola. Tra queste, la conferma (in linea con la ridefinizione del modello del presidio ospedaliero di Amandola) dell’attenzione a strutturare ancora di più l’attività della chirurgia elettiva, anche con un presidio diretto del personale anestesista. A questo riguardo, superate le attuali difficoltà di reperimento del personale specifico, a breve termine sarà garantita una presenza strutturata, per arrivare entro l’anno ad un’ulteriore unità, sempre integrata con l’ospedale di Fermo. Quanto alla Rsa (residenza sanitaria assistita) da 20 posti, è stato ribadito che una volta terminato il percorso di autorizzazione ed accreditamento, attualmente in corso, la struttura sarà attivata entro l’estate. Si è discusso della concreta possibilità di affiancare a questi 20 posti, altri di Residenza protetta nell’ambito di un progetto che si sta valutando con il Comune. Quanto al centro dialisi, l’ampliamento da 4 a 7 posti, la ristrutturazione degli spazi e l’ammodernamento delle strutture saranno completati entro la primavera.

“Si tratta di opere – ha detto Spacca – che rispondono alla strategia regionale di salvaguardia dei servizi su tutto il territorio marchigiano, incluso l’entroterra. La riforma sanitaria regionale punta infatti a potenziare, accanto ai grandi centri specialistici regionali, i presidi sul territorio in modo equilibrato e diffuso. Un modello policentrico anche in sanità, dunque, nel quale la dorsale appenninica e le comunità interne debbono essere organizzate con equità”.

L’attenzione al presidio è testimoniato anche da quanto già realizzato sul versante dell’adeguamento tecnologico (es. Tac), sviluppo del poliambulatorio specialistico, revisione del sistema di emergenza con l’integrazione con l’Area vasta 5, ecc. Inoltre è stato sottolineato che i dati di tutte le attività del sistema sanitario locale sono in crescita.

Letture:3425
Data pubblicazione : 15/03/2014 14:02
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Aragorn

    16-03-2014 16:16 - #1
    Quindi, ricapitoliamo perchè io non ce so capito granché: i comitati non erano due? Uno si occupa delle questioni dell'ospedale e l'altro di cosa? Campagna elettorale...Saccuti/ospedale, Marinangeli/bretella-polizia...e basta? Ce manca qualcuno che si occupi del marciapiede...o dei marciapiedi, non so quanti ne potrebbero servire...certo, pure la strada che conduce all'ospedale meriterebbe rispetto...pensa se un 118 a tutta velocità dovesse farne (s)gradita conoscenza...che altro?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications