Sanità
Amo la vita e dono. Al via la tre giorni di festa per i 60 anni dell'Avis sangiorgese

È una giovane coppia di Tolentino a commuovere la platea del teatro sangiorgese che ieri sera ha ospitato il convegno "Le associazioni del dono nel sistema sanitario regionale" con il quale si è dato il via ai festeggiamenti, che continueranno fino a domenica 21, per i 60 anni dell'Avis di Porto San Giorgio.

Amo la vita e dono. Al via la tre giorni di festa per i 60 anni dell'Avis sangiorgese

La coppia ha testimoniato il calvario vissuto dal figlioletto di 9 anni che dall'età di 22 mesi lotta contro la leucemia e ha effettuato oltre 50 trasfusioni di sangue e ben 2 donazioni di midollo osseo: tra le lacrime la mamma ringrazia le tre associazioni (AVIS, ADMO e AIDO) che sono intervenute in questo percorso salvando la vita al bambino e prega i presenti di essere sensibili alla donazioni e associarsi per essere fonte di speranza per tutti coloro che lottano contro malattie spesso inguaribili.

Dopo il saluto del Sindaco Loira alle autorità presenti e i ringraziamenti a quanti hanno contribuito alla crescita dell'associazione in questi 60 anni di storia dell'Avis sangiorgese, è il presidente dell' Avis provinciale Avv. Giovanni Lanciotti ad elencare i successi numerici dello scorso anno. Successi che sono orgoglio dei marchigiani ma che devono crescere per poter raggiungere una totale autonomia che soddisfi il fabbisogno del territorio.
Nel 2013 infatti 103.060 sono state le donazioni regionali effettuate tra sangue, plasma e derivati; 45.922 sono stati i donatori attivi che hanno donato almeno una volta nell'arco dell'anno di cui 3864 nella provincia di Fermo e 7287 sono le unità di sangue raccolte.
Il presidente Lanciotti spiega anche che le 3 associazioni danno un forte contributo al sistema sanitario regionale e per questo il convegno ha voluto essere un incontro con la parte politica per capire come migliorare e per avvicinare proprio la parte politica alle esigenze quotidiane della sanità.
Il Presidente sangiorgese Roberto Ciccola non si esime dal ringraziare i soci fondatori che 60 anni fa hanno avuto la generosità di fondare l'associazione sangiorgese che ad oggi conta ben 850 donatori attivi e che tra essi vede la crescita di molti giovani sensibili al problema.
L'incontro ha toccato temi interessantissimi per la vita umana, dalla spiegazione dell'iter di donazione del sangue alla suddivisione dello stesso (per centrifugazione) in plasma, globuli rossi e buffy coat (piastrine e globuli bianchi); dalla morte cardiaca a quella cerebrale fino alla donazione degli organi e ai trapianti. Un convegno incentrato sul tema del dono e sull'amore per la vita. Con una semplice raccomandazione: DONARE!
E se all'estero, spesso il gesto corrisponde ad una retribuzione, in Italia invece si tratta solo di generosità perché, come recitano i diversi spot dell' Avis, "Donare è una scelta di cuore" quindi "Lascia scorrere la vita"; "Al cuore si comanda. Dona sangue. Mostra la tua vena migliore".

 

Letture:2504
Data pubblicazione : 20/09/2014 08:36
Scritto da : Nunzia Eleuteri
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications