Sanità
Il positivissimo resoconto annuale dell'Avis Provinciale. Il Presidente Lanciotti: "Necessaria la nomina del primario del centro trasfusionale"

L'Avis Provinciale di Fermo, chiude il 2014 con un bilancio di numeri che testimonia, ancora una volta, il grande cuore incline alla gratuità del popolo fermano.

Il positivissimo resoconto annuale dell'Avis Provinciale. Il Presidente Lanciotti:

Sono i numeri a parlar chiaro e manifestare la concretezza dell'impegno del direttivo provinciale, del lavoro svolto sul territorio dalle sezioni comunali e soprattutto dai donatori. Ben 4200 si contano quelli totali del 2014, 150 in più rispetto all'anno precedente. 7600 sono invece state le donazioni totali effettuate, che fanno registrare una diminuzione di circa 500 donazioni rispetto al 2013. Un dato che non intimorisce in quanto determinato dalle 84 giornate di chiusura dei centri di raccolta, necessari ai lavori di accreditamento stabiliti dalle direttive europee ed obbligatori entro l'anno appena concluso e per i quali era stata prevista una perdita maggiore. Tutti portati a termine, infatti, i lavori di ripristino strutturale necessari all'accreditamento dei nuovi criteri imposti (svolti a rotazione nelle diverse sedi per tamponare più possibile le perdite di donazione) nelle sedi di Fermo, Sant'Elpidio a Mare, Montegiorgio, Montegranaro, Amandola e Porto San Giorgio, dove i donatori hanno dovuto far fronte ad una situazione pratica dell'atto della donazione, decisamente complicata. Grandi risultati hanno ottenuto le sezioni più giovani dell'Avis provinciale: Petritoli e Torre San Patrizio. Petritoli chiude il 2014 con 230 donatori, contro gli 82 dell'anno precedente, mentre Torre San Patrizio taglia il traguardo dei 170 donatori a fronte dei 94 del 2013. Altro dato rilevante nel bilancio di chiusura Avis 2014, va visto nelle donazioni di plasma, per le quali l'associazione nazionale ha investito in importanti campagne di sensibilizzazione, e che ha visto Fermo rispondere con un totale di 678 donazioni, 33 in più rispetto al 2013.

-"Un grande ringraziamento va ai presidenti e ai direttivi delle undici sezioni comunali – afferma il presidente provinciale Avis Giovanni Lanciotti – per il lavoro di coordinamento e sensibilizzazione svolta capillarmente ed egregiamente sul territorio. A ciò si unisce un grande elogio a tutti i donatori fermani, veri protagonisti del successo Avis della nostra provincia nonostante abbiamo dovuto far fronte alle tante giornate di chiusura."-. L'Avis apre il nuovo anno con la certezza della solidità delle strutture:"Ora che i centri di raccolta sono stati accreditati – conclude Lanciotti – le donazioni di plasma potranno essere effettuate anche in quelli periferici ed il nostro obiettivo per l'anno appena iniziato è tagliare il traguardo delle mille donazioni di plasma. Insisteremo su questo aspetto e chiedo, ancora una volta, si tenga in considerazione l'urgenza di nominare il primario del centro trasfusionale, ruolo vacante ormai da due anni".

Letture:3900
Data pubblicazione : 01/01/2015 15:42
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications