Sanità
Reparto psichiatrico del Murri di Fermo: caldo eccessivo e scarsi investimenti. La protesta di Psiche 2000 e l'appoggio della Cisl: “La situazione di alcuni reparti e' da terzo mondo”

Una protesta partita dai genitori che fanno parte dell'associazione Psiche 2000 per le condizioni in cui versa il reparto psichiatrico dell'Ospedale di Fermo e per il caldo eccessivo che i pazienti devono sopportare per mancanza di un doveroso condizionamento. Da qui l'intervento e l'appoggio da parte del segretario regionale CISL Giuseppe Donati: “Non si può che fare delle riflessioni riguardo ai mancati investimento che in questi anni hanno riguardato il Murri”.

Reparto psichiatrico del Murri di Fermo: caldo eccessivo e scarsi investimenti. La protesta di Psiche 2000 e l'appoggio della Cisl: “La situazione di alcuni reparti  e' da terzo mondo”

“La favoletta del nuovo ospedale di Fermo, che per anni ha aleggiato nelle parole e nelle campagne elettorali di molti politicanti del territorio – scrive il segretario CISL Giuseppe Donati - ha di fatto autorizzato la Regione Marche a non intervenire in operare di miglioramento strutturale che non fossero obbligatorie per legge. La Regione ha investito moltissime risorse in altri territori delle Marche ed in altri Ospedali che quando il bilancio marchigiano lo consentiva hanno ottenuto stanziamenti corposi in opere e strumentazioni.
Quanto sopra e la pessima situazione climatica in cui vengono assistiti i malati della Psichiatria a causa dell'assenza di condizionamento e di arredi decenti, dovrebbero essere da monito a quanti intendono proseguire con le inverosimili promesse di un nuovo ospedale a breve scadenza. Basta quindi con le false speranze e con fantasie di ogni tipo quando non ci sono le condizioni per concretizzarle veramente. Chi dovesse proseguire, arrecherebbe un danno non indifferente alla comunità fermana”.

“La CISL FP Marche – spiega Donati - è da sempre impegnata nella campagna di rafforzamento dei servizi sociosanitari del fermano e per questo motivo non può che tornare a chiedere all'Assessore al Bilancio e a quello della sanità della Regione di reperire le dovute risorse per attivare quanto prima i nuovi servizi territoriali residenziali di cui la popolazione fermana ha urgente bisogno. Di trovare i soldi per rendere vivibili i reparti del Murri con investimenti utili a migliorare anche quelli del vecchio padiglione perché non ci possono essere malati di serie A e serie B visto che ormai gli esperti hanno sentenziato che le estati e gli inverni saranno sempre più estremi. Tutto il resto sono chiacchiere da bar che non sono dignitose per rappresentanti politici esperti e avveduti. A meno che non si voglia imbonire qualche categoria produttiva arrabbiata per le condizioni generali e la crisi economica. Il fermano ha necessità di certezze concrete e risultati a breve scadenza che da anni sono attesi invano. La nuova Giunta Regionale sarà messa alla prova e si vedrà se l'aria è veramente cambiata. Per ora stiamo assistendo al vecchio metodo della propaganda che sta ingenerando confusione viste le dichiarazioni discordanti tra Presidente ed Assessore competente”.

Letture:4181
Data pubblicazione : 22/07/2015 11:25
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications