Marche. Mercato del lavoro: tasso di occupazione stabile al 62%

Le Marche fanno parte di quel gruppo di regioni che, per via delle scosse sismiche, si sono ritrovate ad affrontare una situazione tutt’altro che facile, con ovvi contraccolpi a livello economico, anche e soprattutto per le famiglie della zona. Eppure, stando ai dati diffusi da Prometeia, c’è stata una lieve risalita e alcuni piccoli segnali che fanno intendere quanto il peggio sia oramai alle spalle: secondo i dati, infatti, il PIL delle Marche ha registrato un incremento del +0,6% che, pur essendo lievemente più basso dei valori medi nazionali, comunque testimonia che la strada intrapresa è quella giusta.

Marche. Mercato del lavoro: tasso di occupazione stabile al 62%

Marche: qual è la situazione economica?

 

Già detto dell’aumento del PIL regionale, va anche specificato che l’economia marchigiana sta affrontando con piglio le conseguenze di sisma e crisi, puntando forte sull’export. In tal senso, le imprese in regione non hanno mancato di cogliere ogni opportunità preziosa: al punto che le esportazioni dei prodotti marchigiani sono aumentate del +5,6%. Un dato che si dimostra preziosissimo per la salute economica della regione, considerando che la percentuale è ben al di sopra della media nazionale, ferma invece al +1,2%. Volendo poi approfondire altri aspetti dell’economia marchigiana, grazie ai dati Prometeia possiamo rilevare anche un aumento delle imprese, con un saldo positivo pari a +7.000 unità, reso possibile anche da corposi investimenti promossi dalla Regione, come ad esempio il fondo Fse da 38 milioni di euro.

 

Come trovare lavoro nelle Marche?

 

Il piano Garanzia Giovani non ha mancato di generare effetti positivi nelle Marche, con un totale di 800 tirocini e 7,2 milioni di investimenti. Dunque anche il mercato del lavoro pare essere in salute, con un tasso di occupazione stabile al 62%: ma come trovare un’occupazione? Il modo più facile e veloce è consultare portali online come Kijiji, che mettono in vetrina diverse offerte di lavoro. Poi, bisogna sempre personalizzare le email di candidatura, evitando un pericoloso copia/incolla e soprattutto lasciando perdere il tasto “inoltra”. Il CV, poi, va preparato con cura e spedito esclusivamente per posizioni corrispondenti alle proprie competenze, perché altrimenti sarebbe solo una perdita di tempo. Infine, quando ci si autocandida, è sempre il caso di mandare una mail con CV spiegando chiaramente il ruolo che potreste occupare.

 

Quali sono le figure più ricercate nelle Marche?

 

Secondo ALI spa, nelle Marche in questo momento vi è una forsennata ricerca di figure lavorative legate al marketing e al management aziendale, dunque ai laureati in economia. Anche la conoscenza di almeno due lingue straniere assicura altissime probabilità di trovare lavoro in questa regione. Per quanto riguarda le nuove tecnologie, vanno sottolineate le tante opportunità offerte per i laureati in informatica, ma senza dimenticare che anche competenze in campi come l’elettronica e la meccanica sono apprezzatissime all’interno delle industrie marchigiane di settore.

Letture:1370
Data pubblicazione : 21/08/2017 12:25
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications