cultura
Dal palco alla libreria: “Piacere, Provincialotto”, in uscita il 21 novembre, è la prima sfida su carta di Piero Massimo Macchini

Dal palco alla libreria. O meglio, dal bar alla scrivania seduto a scrivere per raccontare. Raccontare sé e quel che significa essere un marchigiano. “Piacere, Provincialotto” , firmato da Piero Massimo Macchini, in libreria dal 21 novembre, è una raccolta di racconti brevi, ironici e pungenti, sul valore e sui valori dei veri provinciali o, come li ama definire l'autore, i radical-grezzi. Un ritratto della marchigianità media, ma non mediocre, alle prese con la quotidianità vissuta da un punto di osservazione speciale, il bar del Triangolo.

Dal palco alla libreria: “Piacere, Provincialotto”, in uscita il 21 novembre, è la prima sfida su carta di Piero Massimo Macchini

Tra i personaggi che Macchini ha portato e porta sul palco, il Provincialotto è uno dei più amati.
Da qui il desiderio dell’artista marchigiano di raccogliere il pensiero della sua maschera preferita.

“E’ stata una esperienza molto bella – racconta Macchini – anche per questo, il mio primo grazie, va all’editore Simone Giaconi che ha creduto in questo lavoro. Io non sono uno scrittore e non ho ambizioni in tal senso. Del resto questo è l’unico libro che ho scritto e addirittura letto in vita mia. Questo libro è nato con la voglia di essere un diario, il contenitore dei pensieri di un personaggio nato per caso e cresciuto per divertire. Un po’ come me. Immagino i miei amici, immagino il pubblico che condivide con me e con le persone che con me collaborano l’energia del palco, tenere questo volume nella libreria di casa e prenderlo in mano quando hanno voglia di leggerezza. Di ridere con il Provincialotto”.
Le prefazioni del libro sono curate da Max Giusti e da Cesare Catà. “Due amici, due grandissimi, sono onorato di vedere anche i loro nomi in questo lavoro - sottolinea Macchini – Max quasi non mi credeva quando gli ho detto che volevo firmasse la prefazione del libro”.
Tanto che Giusti scrive: “Quando mi ha detto che avrebbe dato allo stampe questo libro ho pensato, speriamo che sia uno dei soliti scherzi perché che t’ha fatto di male il pubblico per meritarsi persino un tuo volumetto?”.

Paolo Figri ha curato le illustrazioni. “Sono talmente belle – dice Macchini sorridendo – che forse vale la pena sfogliare il libro, prima di tutto, per quelle”.
“In questo lavoro – aggiunge – c’è anche tanto di Fabio Damiani, che è il coautore che ha dato una forma migliore a tutto quel che avevo scritto in questi anni e che è stato raccolto nel libro”.
Il volume sarà presentato il 21 novembre, a Recanati (ore 21.30 Villa Anton), nel corso della festa dei 5 anni della casa editrice Giaconi. A dicembre, invece, l’evento dedicato al fermano.

Letture:1991
Data pubblicazione : 12/11/2015 15:27
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications