cultura
Amandola a tutto Museo del Paesaggio
Amandola a tutto Museo del Paesaggio

E' entrata nel vivo fino a settembre la stagione delle mostre e altri eventi allestiti nel Polo museale che ruota attorno al Chiostro di San Francesco che è stato recentemente restaurato

Con la mostra fotografica di Stefano Luchetti, che apre domani, si inaugura ufficialmente la bella stagione anche al Museo del paesaggio di Amandola.

Rinominato con la sigla MUPS, il museo si trova all'interno del Chiostro di San Francesco ed è stato recentemente restaurato nella struttura e riammodernato negli arredi, con l’inserimento di nuove foto e pannelli che raccontano l’incantevole paesaggio di Amandola e dei Sibillini.

“Il paesaggio - dice Giorgio Tassi, fotografo professionista, narratore, guida turistica dei Sibillini e direttore del Museo - è la forma del territorio, la natura percepita attraverso una cultura, una esteriorità che si misura con l’interiorità, attraverso il principio di immaginazione. Il paesaggio non è il pittorico, non è solo appannaggio del fotogramma. Anzitutto è percepito attraverso i sensi, il movimento ed il silenzio…”.

Il pensiero di Tassi rappresenta un vero e proprio invito ai turisti e abitanti del luogo a visitare la struttura, nella quale sono stati ricollocati e opportunamente restaurati numerosi strumenti della collezione della civiltà contadina, come l’aratro e il frangizolle, intesi non solo come macchine da lavoro ma come strumenti che disegnano e custodiscono il paesaggio.

La mostra di Luchetti, intitolata “Tracce, direzione, dissolvenze”, resterà aperta fino al 3 settembre.

Fino al 28 agosto resterà invece aperto, nel chiostro, l'allestimento di Loredana Zampacavallo, coreografa piemontese di origini fermane, dedicato agli spaventapasseri.

Resterà aperta da domani al 29 luglio, poi, la mostra fotografica con presentazione del libro “Tempo da lupi”, alla presenza dell’autore Bruno d’Amicis.

Il 30 luglio, alle 21.30, è prevista l'inaugurazione della mostra fotografica di Giorgio Tassi, “Io sono stato qui”, aperta fino al 30 settembre.

Dopo l’esperienza innovativa dello scorso anno, a gran richiesta di genitori e bambini, torna la “Nanna al museo”, su prenotazione. I bambini, accompagnati da uno dei genitori, potranno passare la notte al museo, accolti da Akiro, il chirocefalo del Lago di Pilato, che offrirà loro una pozione magica della Maga Sibilla e racconterà una dolce fiaba dei Sibillini. Cinque date a disposizione per la Nanna: 22 e 29 luglio, 12, 19, 26 agosto.

Coordinato con l’Ufficio Turistico per volontà del sindaco del Comune di Amandola Adolfo Marinangeli, il MUPS offre dunque momenti unici di sapore turistico e culturale per la città e per tutto il territorio montano.

Dalla collaborazione tra i due enti è nata, ad esempio, la Festa del Gelato del 23-24 luglio, poi l’allestimento del ‘Pala lupo’ nel Piazzale Ferranti dove sarà possibile avvicinarsi all'animale simbolo dei boschi attraverso immagini, filmati e racconti, anche per liberarlo da un'inveterata cattiva fama.

Il MUPS resterà aperto tutti i giorni, 10-12.45; 16-19.30, da luglio a settembre.

Info e prenotazioni: 0736/840740 oppure 335/6070085.

Letture:1940
Data pubblicazione : 15/07/2016 16:02
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications